soldi soldi soldi

Questo spazio è dedicato a segnalazioni, richieste personali e date, per un qualsiasi motivo, importanti.
Nana
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 75
Iscritto il: 24/02/2007, 12:24

Sto cercando di capire se la modalità di "mutuo" acceso prendendo accordi con la propria famiglia, invece che firmando scartoffie con una banca, è più praticata di quello che penso. Due mie amiche, per comprare casa, hanno preferito farsi prestare i soldi dai genitori accordandosi su come e quando restituirli. E sono contente.

A qualcuno è mai capitato?
Come vi siete regolati?
Le rate da versare alle banche, per quanto variabili/varianti, sembrano IMPROPONIBILI
Cerco soluzioni alternative...
Si tolse gli occhiali scuri, pulendoli con un fazzoletto.
Gesto inutile e privo di logica per un cieco.
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1206
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

ho un mutuo sallasso da più di due anni, ma sono contento di averlo, forse così ogni volta che vedo i miei posso anche dirgli di no, e non me la possono menare se non per il passato, dai miei ho dovuto farmi presare 4000 euro di sprese impreviste, ma glieli ho restituiti entro 3/4 mesi (.. e no, non ho dato via il çul° per recuperarli).

ma ovviamente dipende da caso a caso, se non ti crea problemi essere ancora legata ai tuoi fatteli prestare da loro, è la soluzione migliore, se un mese non puoi pagarli può darsi non ti facciano problemi, di solito non vengono definiti tassi tra parenti, quindi ci vai a rispariare almeno 1/3 del capitale.

vedi te ;)
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2358
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

se i miei avessero potuto prestarmi 100.000 iuris adesso sarei in messico a grattarmi la pancia.
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Ranca

Io ho appena comprato casa.

105.000 euri

Avevo da parte un piccolo gruzzoletto che ho utilizzato come anticipo per alleggerire le rate del mutuo. I miei si sono offerti di spontanea volonta' di aiutarmi con le spese dell'arredamento (donazione a fondo perduto, niente di piu' di un regalo ben accetto, nulla che mi possa far sentire "in debito", visto e considerato che fintanto che ho lavorato ho contribuito abbondantemente al bilancio famigliare).

In questa maniera ho stipulato un nutuo da 20 anni che mi permette comunque di vivere dignitosamente e non dovere nulla a nessuno. Tutto dipende anche dal tuo lavoro e dal tuo reddito, ho un lavoro a tempo indeterminato che mi ha permesso di non richiedere firme di garanzia da parte di nessuno (cosa che e' stato costretto a fare il Belloso, per esempio).

Boh, io sono contento della scelta che ho fatto perche' preferisco essere debitore nei confronti di una banca piuttosto che dei genitori. Poi magari tu hai un rapporto migliore con la famiglia, in questo caso e' deicisamente consigliabile sul piano economico stipulare un accordo con loro.
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1206
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

Ranca ha scritto: In questa maniera ho stipulato un nutuo da 20 anni che mi permette comunque di vivere dignitosamente e non dovere nulla a nessuno. Tutto dipende anche dal tuo lavoro e dal tuo reddito, ho un lavoro a tempo indeterminato che mi ha permesso di non richiedere firme di garanzia da parte di nessuno (cosa che e' stato costretto a fare il Belloso, per esempio).
eh si, l'ho dovuto chiedere per forza, il mio magnaccia non mi aveva ancora fatto il contratto a tempo ind. quindi ho dovuto chiedere una formètta.

io sono a quota - 17 anni e 5 mesi, tolto il mutuo mi avanzano 200 euro dallo stipendio, e per fortuna che sono riuscito a passare di livello; il prossimo livello verticale punto ad averlo fra 2 anni, speriamo che nel frattempo il mutuo non abbia superato lo stipendio, o dovrò rinunciare all'impiego pubblico per un qualcosa di più remunerativo :(

la vita è una sfida, altrimenti sarebbe noia, non vita ;)
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3072
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

Nana ha scritto: Sto cercando di capire se la modalità di "mutuo" acceso prendendo accordi con la propria famiglia, invece che firmando scartoffie con una banca, è più praticata di quello che penso. Due mie amiche, per comprare casa, hanno preferito farsi prestare i soldi dai genitori accordandosi su come e quando restituirli. E sono contente.

A qualcuno è mai capitato?
Come vi siete regolati?
Le rate da versare alle banche, per quanto variabili/varianti, sembrano IMPROPONIBILI
Cerco soluzioni alternative...
L'indipendenza è impagabile. Dopo 12 anni di convivenza con i suoceri ho dato l'ultimatum a mia moglie : "o andiamo via NOI, o vado via IO".
E' stata dura, ma alla fine l'ho spuntata. Da 3 anni (quasi 3 e mezzo) ho un mutuo a tasso variabile (durata 15 anni).
Dai 660 € mensili iniziali siamo arrivati a 817 €. Ci sto comunque dentro (praticamente, lo stipendio di mia moglie copre il mutuo e col mio viviamo dignitosamente). Ma l'indipendenza che ne abbiamo guadagnato non ha prezzo (anche mia moglie non tornerebbe indietro).
Se puoi avere il supporto dei genitori, direi che è senz'altro meglio. Di sicuro non ti impiccano con gli interessi come farebbe una banca e, a meno di genitori Nazisti, gli restituiresti solo la somma che ti prestano (in 15 anni restituirò alla banca circa il doppio dei 95.000 € che mi hanno finanziato, fai un po' te....).
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Avatar utente
baol
Associazione
Associazione
Messaggi: 2300
Iscritto il: 14/07/2005, 19:44
Località: cremona
Contatta:

la domanda quindi è:

meglio farsi prestare i soldi da un'associazione di strozzini che te ne chiederà indietro il doppio?
o da mamma e papà, che mi hanno nutrito, dato affetto e protezione a fondo perduto per quasi 30 anni?

se i miei possedessero una quantità di denaro tale che il prestito per la mia casa non inciderebbe minimamente sul loro stile di vita (fantascienza, almeno in casa mia), nonchè fossi sicuro che non mi farebbero mai pesare la cosa (di questo sono sicuro), non avrei dubbi.

ma dato che i miei non hanno tutti quei soldi...ho già finito di farmi delle pippe
...it's only your mind, you know...

L'uomo capisce tutto.
Tranne le cose perfettamente semplici.

errare è umano, correggere lecito, cliccare invia prima d’aver ricontrollato è ma porca tr°i@ che figura di m.rd@.
Avatar utente
(A)narchiste
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1316
Iscritto il: 15/12/2005, 20:32
Località: Dintorni

Kappo ha scritto: (in 15 anni restituirò alla banca circa il doppio dei 95.000 € che mi hanno finanziato, fai un po' te....).
Personalmente depenalizzerei il reato di rapina alle banche. Il mutuo è usura, comprare una casa con le condizioni elencate da Ranca e Belloso è usura. Io sono per: ti serve una casa? Te la prendi.

Qui c'è ad esempio una proposta che nonostante provenga da un ambito di infimi subumani mi permette di complimentarmi con loro (anche se era già stata presentata da gruppi extraparlamentari di estrema destra e non imbecilli della fiamma trifolata).
Ultima modifica di Anonymous il 24/09/2007, 9:22, modificato 1 volta in totale.
Oh Bucaiola! Tu mi tradisci! Tu dici "VENGO!" e invece tu pisci!
Nana
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 75
Iscritto il: 24/02/2007, 12:24

sara signo ha scritto: se aggiungi la variabile che magari non sei figlio unico..

io per il momento sono contenta della scelta che ho fatto.
innanzitutto, quella di pagare un mutuo e non un affitto.
Entrambe le cose mi danno da pensare.
In realtà tutte le risposte del topic mi danno da pensare.

Per tornare a Sara Signo: non sono figlia unica, e infatti il mio primo pensiero è stato subito che mia sorella, di qualche anno più piccola di me, ha diritto a ricevere lo stesso trattamento che potrei ricevere io dai miei, se lo chiederò.

La questione dell'affitto è per me un eterno ritorno.
Preferirei comprare, perchè dopo un pagamento mensile per il quale magari ho anche fatto qualche sacrificio, preferirei possedere qualcosina in più rispetto al mese precedente. Ma finisco sempre per cedere all'affitto. Almeno è stato così nei primi anni di lavoro, che ho svolto nella città dove ho studiato.

Ora però si tratta di spendere soldi per mettere su casa e famiglia in una città dal mercato immobiliare mortale: Milano. E non possiamo certo cercare un monolocale soppalcato.

Trilocale + Milano = rate di mutuo da girone dantesco...  :'(
Si tolse gli occhiali scuri, pulendoli con un fazzoletto.
Gesto inutile e privo di logica per un cieco.
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2358
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

allora ti insegnerò una nuova parola...INTERLAND
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Nana
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 75
Iscritto il: 24/02/2007, 12:24

andy b ha scritto: allora ti insegnerò una nuova parola...INTERLAND
Anche le case nell'interland costano parecchio.
Il prezzo cala un po' rispetto a Milano zone periferiche, ma non troppo.
Chi vende nell'iterland vuole dirti "lo sappiamo benissimo che sei un sattone che lavora a Milano e sta cercando casa lì, ma non te la puoi comprare in città. Qui la paghi un po' meno ma sei sempre in provincia di MI, quindi paghi il prestigio delle due magiche letterine provinciali sul tuo biglietto da visita."
Si tolse gli occhiali scuri, pulendoli con un fazzoletto.
Gesto inutile e privo di logica per un cieco.
Avatar utente
baol
Associazione
Associazione
Messaggi: 2300
Iscritto il: 14/07/2005, 19:44
Località: cremona
Contatta:

Nana ha scritto: Ora però si tratta di spendere soldi per mettere su casa e famiglia in una città dal mercato immobiliare mortale: Milano. E non possiamo certo cercare un monolocale soppalcato.

Trilocale + Milano = rate di mutuo da girone dantesco...  :'(
andy b ha scritto: allora ti insegnerò una nuova parola...INTERLAND

si vabbè...allora ditelo subito.

rinuncia.

a milano non esiste comprare casa se non sei multi-pluri-iper-stramega-super-sticazz-miliardario.

l'interland (che poi ho scoperto che si scrive hinterland) fa veramente cagare. credo che sia un esperimento per testare fino a che punto si può abbassare la qualità di vita di un essere umano prima che questo di trasformi in sandro bondi, per sopravvivere nella m.rd@.
oltretutto abitare nell'hinterland offre l'impagabile privilegio di godere anche di tutti i disagi di un pendolare.
...it's only your mind, you know...

L'uomo capisce tutto.
Tranne le cose perfettamente semplici.

errare è umano, correggere lecito, cliccare invia prima d’aver ricontrollato è ma porca tr°i@ che figura di m.rd@.
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2358
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

in effeti pendolarismo per pendolarismo te ne puoi stare a cremona,magari in zona ff.ss,e investire i soldi risparmiati per il mutuo stellare in abbonamento ferroviario e per i mezzi urbani milanesi.
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Nana
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 75
Iscritto il: 24/02/2007, 12:24

baol ha scritto: l'interland (che poi ho scoperto che si scrive hinterland) fa veramente cagare. credo che sia un esperimento per testare fino a che punto si può abbassare la qualità di vita di un essere umano prima che questo di trasformi in sandro bondi, per sopravvivere nella m.rd@.
oltretutto abitare nell'hinterland offre l'impagabile privilegio di godere anche di tutti i disagi di un pendolare.
Non vedo l'ora di trasferirmici!

Sospettavo che la qualità di vita fosse quella che hai descritto con mirabile sintesi etno-giornalistica.
Non voglio vedere i miei figli trasformarsi in repliche di bondi.
Non voglio nemmeno vivere in un parco divertimenti tematico nero e blu.
Ultima modifica di Nana il 24/09/2007, 15:10, modificato 1 volta in totale.
Si tolse gli occhiali scuri, pulendoli con un fazzoletto.
Gesto inutile e privo di logica per un cieco.
Avatar utente
mostrillo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1054
Iscritto il: 18/04/2007, 17:26

mmm
tra vivere a milano periferia o peggio hinterland e città attorno a milano voto per la seconda
alcune sono ben servite (tipo linea per varese, che ha sia le nord che le fs)

per comprare casa a milano milano... mah... una mia collega l'ha comprata alle aste. diceva che se non si ha troppa fretta e ci si informa si fanno dei begli affari, compri case a prezzi vantaggiosissimi. ma non so nulla di più  :-[
vivi col cuore in mano, cerca il tuo equilibrio, cerca l'interferenza minore
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1206
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

milano in effetti è un po' complicata, ci sono zone dove i prezzi sono sempre alti, altre in cui sono altalenanti, altre in cui non sono troppo alti e si spera che possano alzarsi in futuro  ::)

sulle aste ha ragione mostrillo, sono possibilità da non scartare a priori,
se punti all'interland milanese allora piuttosto como, lì trovi prezzi un po' più bassi e bell'ambiente, rispetto al resto dell'hinterland; ma se hai intenzione di andare al lavoro in machina scordatelo, di mattina ti ci vuole almeno 1 ora per fare 20/25 km.

se sai già che prenderai i mezzi, dovresti ponderare la scelta anche in base a quello, un mio collega (che lavora qui in bicocca) ha preso casa in un paesino sul confine bergamasco anche perchè da lì in 20 minti è al lavoro, però ovviamente se vuole fare qualcosa la sera è pur sempre in un paesino.
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
(A)narchiste
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1316
Iscritto il: 15/12/2005, 20:32
Località: Dintorni

il belloso ha scritto: se sai già che prenderai i mezzi, dovresti ponderare la scelta anche in base a quello, un mio collega (che lavora qui in bicocca) ha preso casa in un paesino sul confine bergamasco anche perchè da lì in 20 minti è al lavoro, però ovviamente se vuole fare qualcosa la sera è pur sempre in un paesino.
Sticazzi in 20 minuti e' in bicocca? Ci metterei la firma. Chissene per la sera. Tanto io starei a milano tutto il dì
Oh Bucaiola! Tu mi tradisci! Tu dici "VENGO!" e invece tu pisci!
Avatar utente
Zuta
Pratico
Pratico
Messaggi: 122
Iscritto il: 02/07/2007, 1:32
Località: Cremona Quartiere Splatter

Mentre Nana decide il suo futuro imminente, anche io leggo questo 3d attentamente perchè non vedo l'ora di andare a Milano, quando finirò le superiori!!!! E' da quando sono piccola che quella città mi piace moltissimo! Quindi grazie anche da parte mia per tutte le informazioni che state dando!  :)
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2358
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

a milano non ci sono più milanesi.


per rimanere in topic...
ma il tuo lui di dov'è?
magari è di cremona ed è fortemente legato alla città.
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Nana
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 75
Iscritto il: 24/02/2007, 12:24

andy b ha scritto: a milano non ci sono più milanesi.


per rimanere in topic...
ma il tuo lui di dov'è?
magari è di cremona ed è fortemente legato alla città.
Non è cremonese... Se no sarebbe più semplice decidere la location. Forse.
Vive e lavora a Milano da un po'.
E desidera continuare a vivere a Milano.
Io non ho scartato subito l'idea di vivere a Cremona e fare mille abbonamenti, ma per tante ragioni, sommando i più, i meno, e le uniche certezze lavorative della coppia (le sue), si è deliberato Milano. Nessuno di noi due, all'epoca, aveva guardato i prezzi delle case.

Più si avvicina il momento del mutuo/prestito più desidero fortemente un qualunque lavoro dipendente con stipendio fisso. Vado anche in posta.

Sto ovviamente delirando...
Se in posta non ci sono andata fin'ora...

Grazie a chi mi ha risposto, e a chi mi ha dato consigli economici e sulla situazione nel capoluogo e dintorni.  :)
Invito il mio lui a leggere attentamente tutto.

Chissà che non perdiamo un milanese e guadagnamo un cremonese.




Che çul°, eh?
Si tolse gli occhiali scuri, pulendoli con un fazzoletto.
Gesto inutile e privo di logica per un cieco.
Rispondi