M.A.I.A.L.E. G.A.I.O.

Dal greco = spazio aperto

Moderatore: .ferro

mostrillo

10/10/2006, 9:02

Pork Atto III ha scritto:Condom56:Valentina Avanzi = CRPLZ:Mostrillo
Pork Atto III ha scritto:Facevo riferimento a 2 bombe sexy made in CR...
ADESSO VORREI CAPIRE UNA COSA:
CHE c@xxo C'ENTRO IO?!?
E SOPRATTUTTO...
STO ASSENTE DUE GIORNI DAL FORUM E MI TIRI IN BALLO?
MA PER UNA VOLTA GODITELA SENZA CHIAMARMI IN CAUSA, m.rd@!
PER UNA VOLTA CHE NON POSTO QUASI!!!

per restare in tema... io spero che l'aglieno sia lucidamente provocatorio... temo di no... e che sia tutto frutto di un ego smisurato...
Ultima modifica di mostrillo il 10/10/2006, 9:08, modificato 1 volta in totale.
aglieno

11/10/2006, 11:25

Lezione 2
come inventarsi un articolo

Come inventarsi un articolo? Un’intervista? È una parola: fantasia. Se ne siete dotati, la condite con un po’ di furbizia e non vi fate “sgamare”, “accorgere”, scoprire. Nel caso il vostro capo insista, vi appellate al segreto prefessionale.

Porto due esempi concreti da Postagratis.
Prima, un breve excursus storico sul giornale. Postagratis nacque nel maggio del 2000 e vi iniziai a lavorare a settembre appena tornato dall’esperienza di animatore turistico al Club Med. Era un settimanale gratuito (usciva il giovedì) di belle speranze, nato da una costola de La Provincia e PubliA. Concorreva proprio con La Provincia (che replicò con Freepress) e La Cronaca, allora “solo” bi-settimanale. Lavoravamo in due, io ed una ragazza mia coetanea, e ci facevamo un mazzo tanto. Fu un’ottima prima esperienza lavorativa, anche perché eravamo pagati, non tanto (1.100.000 lire al mese), ma a sentire le esperienze altrui... Soprattutto perché facevamo delle belle inchieste su tutti gli argomenti possibili. Nell’aprile 2001, Postagratis divenne inserto de La Voce: praticamente morì. Ed io passai a La Cronaca, nel frattempo, divenuto quotidiano.

Ripeto ci facevamo un mazzo tanto e mandavamo avanti il giornale. Scrivevo almeno 20mila battute alla settimana (spesso 25mila), realizzavo servizi fotografici ed ero sempre in giro. L’invenzione fu una necessità.

Un giorno del febbraio 2001 il capo mi disse di realizzare un’inchiesta sui pendolari, le cui condizioni erano un po’ peggio delle attuali. Mi alzai presto e arrivai in stazione alle 7 in punto. Entrai nella sala d’attesa. Mi trovai di fronte a persone con l’espressione contrita perché erano tempi di proteste feroci. Giuro, non ebbi il coraggio di rivolgere loro la parola. Mi misi in un angolo e scattai una foto per dimostrare di esserci stato. Poi me ne andai e scrissi. Inventai dei nomi di intervistati e le relative risposte. Eppoi, inventai la replica di un ferroviere, tratta da discorsi sentiti ai tavolini della Canottieri Ferrovieri due anni prima.

Un estratto:
Lucia è una giovane stagista di Milano Fiori... impiega due ore e mezza di viaggio e col ritorno sono cinque. Giulio, 50enne, impiegato in una banca a est di Milano: “Ormai sono assuefatto a questa vita”... Lorenza, 31 anni, lancia critiche feroci all’indirizzo del ferrovieri... Roberto è uno studente universitario a Parma: “Farò questa vita per due anni. Purtroppo non mi posso permette un appartamento...”

Articolo Pendolari

Altro esempio, la simpa compa del condominio56
Questo è un esempio di come si possa scrivere aria fritta “pesante” per ottenere l’obiettivo imparato con la lezione 1: riempire il secchiello. Dovevo riempire mezza pagina parlando del fantacalcio e quale migliore occasione se non coinvolgere la simpa compa, i soci del condominio56? Così dopo aver introdotto il discorso sul “cos’è il fantacalcio” (asta, fantamiliardi, squadra, giocatori, formazione, ecc.), mi lanciai in un’intervista con nomi veri, ma risposte totalmente inventate. In un certo senso, feci loro un piacere, perché le risposte erano sensate e loro non ce l’avrebbero fatta da soli, ahahaha!

Un estratto:
Il segreto del fantacalcio è comunque uno solo: “Fare più fantagol dell’avversario”. Lo dice ********** ******* (candyman, nda), vincitore l’anno scorso della Lega dei Soci... “Magari lo juventino doc fa di tutto per assicurarsi Zidane, ma non disdegna di affiancarlo all’acerrimo nemico gigliato Rui Costa”, dice ***** ** ******* (Kiesa, nda). “Ci sentiamo spesso per telefono - dice ********** ******* (Betty, nda) - e commentiamo a suo (c’è un refuso!) di sfottò i risultati”...

Articolo Fantacalcio

In televisione
Inventarsi un servizio in televisione è davvero difficile. Lì oltre alla fantasia ed alla furbizia, ci vuole qualcosa che in pochissimi hanno: la magia. Creare dal nulla un servizio è impossibile, ma ci si può andare vicino. Ecco un esempio.

Nell’estate del 2004, l’Italia giocò le Olimpiadi. Il capo impose un servizio sulla “gente che guarda la partita”. Un’inchiesta, insomma, e alle undici di sera! Considerando che una partita delle Olimpiadi non è una dei Mondiali o degli Europei, non trovai di meglio che andare alla San Zeno e filmare due gatti davanti alla tivù. Nessuno però decise di rilasciare un’intervista di commento alla partita, trattandomi anche in modo maleducato a cui io risposi: “Ma mica l’ho chiesto a te: filmiamo solo gente con cervello”.

Allora che fare? Andammo in centro, in piazza Stradivari, e chiedemmo in giro. Nessuno aveva visto la partita. Allora? Beccai due miei amici scacchisti. “Siete da soli?” Risposta: “No aspettiamo altra gente”. Io: “Quanti?” Loro: “Cinque o sei”. Io: “Perfetto”. Aspettammo dieci minuti. Io: “Vi chiedo dell’Italia alle Olimpiadi”. Loro: “Ma mica l’abbiamo vista”. Io: “Non m’interessa. Vi dico io cosa dire, siete d’accordo? Tu sei milanista?! Mi parli di Pirlo. Tu sei... mi parli di...”
Ho portato a casa cinque interviste. Sembrava che si fossero incollati tutti davanti al video.
Ultima modifica di aglieno il 13/10/2006, 21:07, modificato 1 volta in totale.
BONVO

11/10/2006, 11:41

euakkadì :o
miraccomando a tutti,seguite le lezioni,ne? :P
Avatar utente
Dexter
Esperto
Esperto
Messaggi: 440
Iscritto il: 28/02/2006, 1:46

11/10/2006, 11:44

studio aperto e tg 4 potrebbero darti un lavoro più remunerativo
mostrillo

11/10/2006, 12:19

scusa, aglieno, io ho una domanda molto seria:
io non ho ancora capito... tu sei fiero di questo tuo sapere e di aver sfruttato appieno questi tuoi stratagemmi che ci stai spiegando con cotanta generosità...? sì vero...?
scusa ma sono un po' tarda...
Ranca

11/10/2006, 12:29

A me piace quello che stai scrivendo, caro Aglieno. Giudicare se quello che fai/scrivi sia giusto/sbagliato/riprovevole non sta certo a me.
Guardando il TG (uno qualsiasi, tranto le differenze tra uno e l'altro sono solo di facciata) e ripensando a quello che scrivi mi rendo conto che effettivamente sono stratagemmi che bene o male usano tutti i giornalisti, mica solo te.

Apprezzo la schiettezza nello spiattellare trucchi e sottigliezze di un mestiere che, nella mia personale opinione, richiede una buona dose di faccia du çul0. E' una caratteristica che a me manca, mentre tu ne hai un bel po' e ne fai uso senza remore (bada bene, non e' assolutamente da intendere come un'offesa, ma una semplice costatazione di una delle maggiori caratteristiche della tua persona).
Ultima modifica di Ranca il 11/10/2006, 12:30, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3074
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

11/10/2006, 13:33

Concordo con quanto scritto da Ranca qui sopra....

Nel frattempo, non vedo l'ora di vederti inviato in diretta da telecolor a commentare le fasi di un bombardamento in iraq... ;D
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Toporagno
Novizio
Novizio
Messaggi: 21
Iscritto il: 26/09/2006, 15:42

11/10/2006, 13:42

Concordo anche io con Ranca. La gente contro sempre e comunque sta diventando banale e vomitevole...ripeto (visto che ieri non so chi mi ha cancellato un messaggio) scrivete un blog piuttosto.
Messaggio per i comunisti: Ora che il tuo governo ha mandato i soldati in Libano, ora che sta per tagliarti le pensioni, ora che ti obbligherà a pagare con assegni, ora che ha liberato ladri, assassini e truffatori, ora che stabilirà per legge il periodo delle tue ferie, ora che aumenterà le tasse, toglierà fondi ai comuni... Ammettilo: inizi a sentirti un po' coglione? Beh, qualcuno ti aveva avvertito...
aglieno

11/10/2006, 13:57

mostrillo ha scritto: tu sei fiero di questo tuo sapere e di aver sfruttato appieno questi tuoi stratagemmi che ci stai spiegando con cotanta generosità...? sì vero...?
No, no. Fiero, no. Sono fiero, ad esempio, di aver fatto perdere le elezioni ad un sindaco (Martignana Po) che aveva inaugurato un Centro Diurno per Anziani che non aveva nemmeno l'agibilità, prendendo così per il çul° circa 60 anziani. Il giorno dopo la festa d'apertura in pompa magna, lo ha bellamente chiuso. Leggi qui se vuoi

Questi stratagemmi sono piuttosto un corso di sopravvivenza utili a giornalisti super sfruttati in cerca di un equilibrio. E c'è l'ultimo caso di denunce e guerre sfociato con la segatura della redazione. è successo a Telepace, la tivù del papa.

Dexter cita il TG4. Striscia ha beccato un giornalista al quale Fede ha chiesto un servizio sul mega traffico da Bologna a Ferrara per le ferie. Lui ha detto che non c'era e Fede gli ha risposto che non gliene fregava nulla. Lui è andato in giro ad elemosinare interviste, pregando la gente di dirgli che "il traffico c'era comunque".

Comunque, per le lezioni, il bello deve ancora venire.
monorasta
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 52
Iscritto il: 23/01/2006, 15:29

11/10/2006, 13:57

scusa aglieno, ma tu sei iscritto all'albo dei giornalisti? o sei solo un pubblicista?
aglieno

11/10/2006, 14:01

monorasta ha scritto: scusa aglieno, ma tu sei iscritto all'albo dei giornalisti? o sei solo un pubblicista?
Ci sono due elenchi nell'albo professionale dei giornalisti: l'elenco pubblicisti e l'elenco professionisti. Poi ce ne sono altri. Sono pubblicista dall'aprile del 2003 e professionista dal luglio 2006. Ho passato da poco l'esame.
Grande Gila
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1705
Iscritto il: 10/07/2006, 17:51
Località: Cremona

11/10/2006, 14:18

L'INVENTORE DI FAVOLE

cito questo film che probabilmente molti di voi hanno visto, ma nel caso non fosse così vi allego una scheda.
E' una storia vera, forse la più nota inerente alla discussione del topic.
Vi consiglio di vedere il film, è fico!


L'INVENTORE DI FAVOLE 
Anno  2003 
Titolo Originale  SHATTERED GLASS 
Durata  95 
Origine  CANADA, USA 
Colore  C 
Genere  DRAMMATICO 
Tratto da  TRATTO DA UN ARTICOLO DI BUZZ BISSINGER 
Produzione  CRAIG BAUMGARTEN, ADAM MERIMS, GAYE HIRSCH E TOVE CHRISTENSEN PER LA LIONS PRODUTTORI ESECUTIVI: TOM CRUISE E PAULA WAGNER DELLA CRUISE/WAGNER E MICHAEL PASEORNEK, MARK BUTAN E TOM ORTENBERG DELLA LIONS GATE 
Distribuzione  MEDUSA (2004) 
Data uscita  12-11-2004 

Trama Alla fine degli anni Novanta, pochi mesi dopo la nomina a direttore responsabile del giornale"The New Repubblic", Charles Lane licenzia il giornalista più valido della sua redazione, Stephen Glass, per aver inventato la storia pubblicata con il titolo "Hack Heaven". In realtà era diventata una pratica ormai consueta per il giornalista "incriminato" pubblicare articoli che fossero un sapiente dosaggio di realtà e finzione ma nessuno aveva mai pensato di metterne in discussione la veridicità in virtù dell' enorme consenso popolare di cui Glass godeva.


Critica "'L'inventore di favole' di Billy Ray è una storia vera. Un film dalle interpretazioni esemplari e ottimamente diretto da un debuttante. Siamo alla fine degli anni Novanta e i valori correnti sono carriera, successo, bellezza. Contrapposti a idee spaventose come fallimento, inutilità, emarginazione. Il regista però non crocifigge il giornalista bugiardo, anzi, non lo giudica neanche. Si limita a mostrarlo per quello che è: un uomo vinto dai suoi timori e anche un abilissimo adulatore. È attraverso gli altri personaggi che l'autore ci mostra quello in cui crede, ricordandoci che, eccettuati senso di responsabilità, dilemmi etici e capacità di scelte non dominate dalla paura, cosa ci identifica come individui?" (Roberta Bottari, 'Il Messaggero', 12 novembre 2004)

"Alla fine, sembra suggerire Billy Ray, regista agli esordi, la catarsi è completa: dalla carta stampata alla carta stampata, tutto si crea e nulla si distrugge. La verità fa fatica a venire a galla, ma poi è lì, la si legge." (Ferruccio Gattuso, 'Il Giornale', 12 novembre 2004)

"Ispirato a un episodio autentico, coprodotto da Tom Cruise e diretto da Billy Ray, sceneggiatore al debutto dietro la cinepresa, 'L'inventore di favole' è uno dei migliori film sul 'quarto potere' degli ultimi anni. Lo sceneggiatore-regista incentra il nucleo drammatico sul conflitto psicologico tra il giovanissimo giornalista e il suo giovane nuovo direttore, bene interpretati da Hayden 'Anakin Skywalker' Christensen e Peter Sarsgaard." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 12 novembre 2004)

"Un bel film classico da una storia vera, diretto con piglio nervoso e senza arzigogoli da Billy Ray, qualche svolazzo in apertura e nel finale, ma per il resto secco pedinamento della giovane e ambiziosa redazione e delle vitali, cieche amicizie tra i redattori, impersonati con efficacia da Christense, dalla brava Chloe Sevigny, dalla bellissima Rosaria Dawson. (....) Non c'è retorica del giornalismo puro nel film di Ray, rabbia e tradimento sì, ma nessuna tirata sul cronista e i suoi ideali. Stephen Glass è semplicemente un ragazzo bruciato dall'ambizione e dalla fretta: non avendo la pazienza di aspettare che il fenomeno degli hacker esploda, se lo inventa, dà un buco ai concorrenti. A modo suo un talento vero." (Piera Detassis, 'Panorama', 18 novembre 2004)
VANTArsi non è bello.
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

11/10/2006, 14:25

Non so perche' per voi sia interessante quello che sta scrivendo Aglieno.
Ma trovo incredibile che lui sia qui, in qualita' di giornalista, a insegnarci "come stare attenti" ai suoi modi di scrivere...
E - tra l'altro - non so quanto e' bene, per lui, dichiarare cosi' apertamente delle TRUFFE da lui attuate AI LETTORI dei suoi articoli.
Il giornalista è responsabile del proprio lavoro verso i cittadini e deve favorire il loro dialogo con gli organi d'informazione.

E, ancora una volta, e' violato uno dei principi fondamentali dell'Ordine dei Giornalisti.
Il giornalista deve sempre verificare le informazioni ottenute dalle sue fonti, per accertarne l'attendibilità e per controllare l'origine di quanto viene diffuso all'opinione pubblica salvaguardando sempre la verità sostanziale dei fatti.

Questo non me lo sono inventato.
Ho fatto un bel copia e incolla (come insegni) da qui. Lo conosci, per caso?

E se tutte queste lezioni servono - come hai scritto tu - per aiutare giornalisti in erba a "riempire il secchiello", beh... e' semplicemente tremendo. Scusa, ma non mi viene altro termine.

Ah, io sono un pendolare, mi sento veramente poco rappresentato da quello che scrivi.
E questo non e' giusto.

Comunque.
Uno dei casi piu' ecclatanti e' di un cronista della CNN, inviata in irak, che per aumentare l'effetto "realta'" si mette addosso una maschera antigas. Diceva che la situazione era critica. Bombe biologiche. Roba forte. Tutti morti.
Peccato che dietro a lei passasse un tipo tranquillo che guarda e saluta in macchina.

Ah, se vi interessa il tema del FALSO NELL'INFORMAZIONE, forse vi puo' essere piu' utile cio' che scrive il Responsabile del Centro Documentazione Solidea... e in ogni caso la definizione di SCOOP su wikipedia.
monorasta
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 52
Iscritto il: 23/01/2006, 15:29

11/10/2006, 14:34

caro aglieno, sinceramente non ti ho mai apprezzato particolarmente (conoscendoti, è vero, solo per quanto tu scrivi al direttore della Provincia o per le tue trasmissioni a Telecolor) nè ho mai pensato a te come ad un modello di onestà intellettuale. Nemmeno capisco perchè tu abbia deciso di aprire questo bizzarro post, ma tant'è...
Non posso fare a meno di rilevare, però, che quelli che sino ad ora erano semplici sospetti ora abbiano l'avallo addirittura di una esplicita CONFESSIONE.
Credo, a questo punto, che sia necessario avvertirti di alcune spiacevoli conseguenze che le tue dichiarazioni confessorie potrebbero recarti.
Innanzitutto, come tu stesso confermi, sei un giornalista professionista.
I comportamenti da te vantati, pertanto, sono in palese violazione di quasi tutta la Carta dei doveri del giornalista, nonchè dell'art. 2 della legge sulla stampa n. 69/1963. Ciò comporta, di conseguenza, l'applicazione in tuo danno delle sanzioni previste dall'art. 51 della stessa legge a seguito di un procedimento disciplinare (che vanno dal semplice avvertimento sino alla radiazione dall'albo al quale tanto faticosamente sei riuscito ad iscriverti).
Ma vi è di più.
E'evidente, sempre dalle tue dichiarazioni, una tua responsabilità contrattuale nei confronti dei tuoi datori di lavoro, che potrebbero chiederti il risarcimento di ingenti danni.
Come se non bastasse, potrebbero configurarsi a tuo carico anche responsabilità di tipo penale, per la violazione dell'art. 656 c.p. (pubblicazione di notizie false, esagerate e tendenziose) e dell'art. 661 c.p. (abuso della credulità popolare. qualche PM particolarmente rompiscatole potrebbe addirittura arrivare a contesatarti il reato di truffa (art. 640 c.p.).
Che dire aglieno, secondo me dovresti evitare di esporti a così gravi conseguenze solo per un bizzarro istinto esibizionista o provocatore.
Poi vedi tu.

con antipatia

monorasta

p.s. mi scuso con gli altri utenti per la prolissità del post
aglieno

11/10/2006, 14:45

Probabilmente merito il carcere a vita... Mamma mia! Gli editori che mi possono chiedere li risarcimento??
No, ragazzi. Quello che ho scritto sono balle. È tutto inventato ancora da me.  >:D L'informazione non è mai vera: è verosimile ed è mediata... quindi non autentica. Anche se la ved in tivù!

Vedete, le conosco bene le leggi. L'Ordine dei Giornalisti espelle chi non paga la quota annuale e "avverte" chi fa pubblicità (direttrice di Flair), "sospende" Renato Farina di Libero perché faceva la spia (12 mesi) e "radia" la Rossi che aveva preso tangenti e solo perché l'ha beccata Striscia.
Questi che scrivo sono trucchi del mestiere e - se permetti - sono cazzate. Queste cazzate di esempio che faccio, fanno ridere in confronto al marciume che c'è nei piani alti o nei bassifondi. All'esame di stato tutti copiavano alla terza prova!! Tutti, dietro la tenda, vicina all'uscita dov'erano appostati i commissari. Io curioso apro e poi richiudo subito. Mi giro e i commissari mi guardano come a dire: maddà!

Non credo di aver mai truffato nessuno. Non ho mai preso una querela in vita mia e vi posso assicurare che querelano per qualsiasi cazzata. Esempio: stupratore che querela la giornalista perché l'ha definito "balordo".

Percui mettetevi l'anima in pace.
Domanda: ma nel vostro lavoro, trucchi ce ne sono? E quando andavate a scuola, non avete mai copiato?
Ultima modifica di aglieno il 11/10/2006, 14:46, modificato 1 volta in totale.
mostrillo

11/10/2006, 14:52

monorasta ha scritto: caro aglieno,

con antipatia

monorasta

p.s. mi scuso con gli altri utenti per la prolissità del post
TI ADORO!
so questo post è inutile e ot, cacellatelo, ma volevo dimostrare pubblicamente tutta la mia ammirazione a monorasta
Avatar utente
ianpaice
Supremo
Supremo
Messaggi: 958
Iscritto il: 27/12/2005, 16:16
Contatta:

11/10/2006, 14:53

mostrillo perdonami  :'(
World was on fire, no one could save me but you.
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

11/10/2006, 14:54

aglieno ha scritto:Vedete, le conosco bene le leggi. L'Ordine dei Giornalisti espelle chi non paga la quota annuale e "avverte" chi fa pubblicità (direttrice di Flair), "sospende" Renato Farina di snip
Mi giro e i commissari mi guardano come a dire: maddà!
Vale a dire: visto che la prassi e' questa, tanto vale farne parte. Bellissimo.

Guarda Aglieno, tu dici di non aver truffato nessuno, ma ti sbagli. Tu hai truffato chi ti legge.
E risparmiati pure le tue lezioni di vita sulla tv... come se tu la tv la conoscessi cosi' bene...

Ah. Qui abbiamo tutti quanti l'anima in pace.

Nel mio lavoro non copio nessuno.
Nel mio lavoro non mento.
Nel mio lavoro, se faccio una cazzata, c'e' la fila pronta dietro a mettermelo nel çul0 e a prendere il mio posto.
Nel mio lavoro sono libero di scrivere e dire tutto quello che voglio. Ma deve essere roba mia... se copio quando scrivo un copione, sai cosa succede?
Non esiste il mela+c e il mela+v. Esistono delle c@xxo di notti in bianco.

Trucchi ce ne sono?
Solo quelli che coprono le imperfezioni sulla faccia delle gente che recita quello che scrivo.
Ultima modifica di gasta il 11/10/2006, 14:54, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
reeebs
Esperto
Esperto
Messaggi: 380
Iscritto il: 06/08/2006, 11:29
Località: Cremona
Contatta:

11/10/2006, 16:32

monorasta ha scritto: (conoscendoti, è vero, solo per quanto tu scrivi al direttore della Provincia o per le tue trasmissioni a Telecolor)
beato te... io è dal liceo che me lo ritrovo tra i piedi, tipo...  T-T
Non ti fidar di me
Bloccato