Non è più calcio. Non è più niente.

Dal greco = spazio aperto

Moderatore: .ferro

Prezza

andy b ha scritto: volevo ricordarvi che dentro la divisa ci stà l'uomo fatto di carne ed ossa e m.rd@ da cagare quando ce n'è di bisogno.
robocop entrerà in produzione nel 2074.
e allora?
pensa solo ad un arbitro... non è un robot... sbaglia... si prende la sua scarica di nomi... e nei casi più gravi va davanti alla giustizia sportiva...
ti ricordo che nessuno li ha obbligati ad andare lì (dato che è da un po' che non c'è più il servizio di leva)...
chi è causa del suo mal pianga se stesso...
e comunque una delle prerogative che, secondo me, un poliziotto deve avere è proprio il sangue freddo... sennò tutto va in vacca... e succede quello che succede...
MISSST

raga... dai teniamo sempre i toni sotto un certo livello...non c'è bisogno di offendersi!

come ho gia detto in altri post, secondo me c'è un po tutto vero e un po tutto falso...

anche il medico dovrebbe saper fare il suo mestiere...ma a volte sbaglia.
anche io geometra dovrei sapere fare il mio ma avolte sbaglio.... e io lavoro in tutta serenità... e tranquillità.
a volte nella fretta, nel caos piu totale, nell'avere un nanosecondo nello scegliere cosa fare...per un poliZiotto...è dura decidere e capire cose il meglio da fare... un meglio che dovrebbe non ledere nessuno e andar bene a tutti...
dai questo non possiamo non riconoscerglielo...
Prezza

MISSST ha scritto: raga... dai teniamo sempre i toni sotto un certo livello...non c'è bisogno di offendersi!

come ho gia detto in altri post, secondo me c'è un po tutto vero e un po tutto falso...

anche il medico dovrebbe saper fare il suo mestiere...ma a volte sbaglia.
anche io geometra dovrei sapere fare il mio ma avolte sbaglio.... e io lavoro in tutta serenità... e tranquillità.
a volte nella fretta, nel caos piu totale, nell'avere un nanosecondo nello scegliere cosa fare...per un poliZiotto...è dura decidere e capire cose il meglio da fare... un meglio che dovrebbe non ledere nessuno e andar bene a tutti...
dai questo non possiamo non riconoscerglielo...
appunto l'errore si può commettere... ci può stare... ma a volte l'errore dev'essere pagato... no?
poi è logico che in mezzo alla bolgia non può stare lì a decidere a chi darle... però dovrebbero usare un po' la ragione sprattutto in certi casi...
Ultima modifica di Prezza il 09/02/2007, 9:32, modificato 1 volta in totale.
MISSST

ma questo è un punto fermo...
però io mi chiedo... qual'è quell'essere umano che in tutte le situazioni ha la risposta pronta... il metodo migliore... la cosa giusta da fare.... sempre e subito?
noi qua con tutto il tempo che vogliamo...possiamo fare tutti i ragionamenti del caso e tutte le valutazioni che vogliamo... ma la in mezzo... non hai questo privilegio! in certi momenti l'istinto, e se vuoi il dover agire subito ed immediatamente... non permette l'uso della razionalità.
a volte... credo siano costretti a valutare qual'è il male minore. cioè piutto sto che far succedere una strage... fanno succedere qualcosaltro...

e badare bene che io non mi metto dalla parte di nessuno perchè il discorso vale uguale x il poliziotto... come x il deficiente che stacca un lavabo e glielo scaglia contro!

dai le monete han sempre due facce...
MISSST

e...poi....
di solito... la valutazione andrebbe fatta prima che succedono certe cose... non dopo... dopo è inutile...

muore uno in ospedale... allora guardiamo alla sanità...NO! ALLA SANITA' CI SI DEVE GUARDARE PRIMA CHE QUELL'UNO MUOIA

muore uno allo stadio... allora guardiamo agli stadi...NO! AGLI STADI CI SI DEVE GUARDARE PRIMA CHE QUELL'UNO MUOIA

muore uno sulla strada per la velocità... allora guardiamo le strade...NO! ALLE STRADE CI SI DEVE GUARDARE PRIMA CHE QUELL'UNO MUOIA

... è sempre la stessa identica storia... io dico la mia... non sono anarchica... ma nell'italia di oggi... io mi ritrovo politicamente atea... perchè a destra...a sinistra... sopra... sotto...siamo in mano a degli incapaci... che prima che all'interesse dello stato...del nostro interesse...guardano al loro...
ma daltronde... anche loro son esseri umani....blea... %o
Ultima modifica di MISSST il 09/02/2007, 9:46, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Elisewin Bloom
Novizio
Novizio
Messaggi: 45
Iscritto il: 05/02/2007, 21:20

MISSST ha scritto: noi qua con tutto il tempo che vogliamo...possiamo fare tutti i ragionamenti del caso e tutte le valutazioni che vogliamo... ma la in mezzo... non hai questo privilegio! in certi momenti l'istinto, e se vuoi il dover agire subito ed immediatamente... non permette l'uso della razionalità.
sono pienamente d'accordo: se ti vedi arrivare una spranga di ferro verso di te e altre 10 persone che tentano di saltarti addosso o tirarti qualsiasi cosa (e tra l'altro non riesci nemmeno a mettere a fuoco cosa ti stanno tirando.) ... come fai a decidere con serenità?! come fai a mantenere sempre il sangue freddo?! succede nel 70% dei casi magari che venga mantenuta la razionalità...
E se piove ... Almeno ... Mi vedo ... L'arcobaleno ...
MISSST

esatto... hai preso in pieno quello che cercavo di dire  ;)
Prezza

allora come al solito non si è capito... MISSST io volevo dire che se uno do loro sbaglia (cosa che succede molte volte ma che non ci viene mai detto) DEVE pagare le conseguenze del suo errore... invece no, si insabbiano le indagini e si fanno le migliori porcate per non "sporcare" il nostro beneamato corpo di polizia... tutto qui...
MISSST ha scritto: muore uno allo stadio... allora guardiamo agli stadi...NO! AGLI STADI CI SI DEVE GUARDARE PRIMA CHE QUELL'UNO MUOIA
no non uno, ma un poliziotto... sai quanti tifosi hanno lasciato la loro pelle per una partita di calcio? perchè non hanno fermato i campionati?
no ma in realtà la risposta c'è... è che chi va allo stadio è solo una "bestia" e come tale dev'essere trattata...
MISSST

su questo concordo in pieno con te...
è di norma che infanghino le indagini su tutto se la questione è di ordine statale...
che sia uno schifo è vero...
e se verrà appurato che la morte è avvenuta davvero per un candelotto... sono con te che faranno di tutto per smentirlo o giustificarlo... o magari neanche mai lo diranno...
su sta cosa vai tra che ti spalleggio...
ed è vero che come quando l'errore lo fa il popolo deve pagare... quando lo fa una forza statale o lo stato stesso...debba pagare tanto uguale.
e se leggi qualche post mio piu indietro... sta cosa del morto che fa odiens l ho gia sollevata anche io!

guarda... lo stato è una contraddizione...
non fumare... e le sigarette sono monopolio do stato...
non farti le canne... ti vendono le cartine liberamente...
non rubare... sono primi i politici a farlo...


il mio ragazzo mi dice sempre...LO STATO PRIMA CREA I CRIMINALI  e POI LI CONDANNA... è vero... c@xxo è vero!

su ste cose vai tra che son dalla tua!
Ultima modifica di MISSST il 09/02/2007, 10:21, modificato 1 volta in totale.
Ranca

L'unica cosa che dovrebbe far riflettere e' l'aura di impunita' che in alcuni casi grava su chi, tra le fila delle forze dell'ordine, commette un errore.

Guarda Genova, il caso di Carlo Giuliani. La tesi con cui e' stato scagionato Placanica (sempre se diamo per scontato il fatto che abbia sparato lui) e' che il proiettile abbia raggiunto Carlo dopo essere stato deviato da un sasso a mezz'aria. E' un'ipotesi che fa veramente ridere (o piangere). Ma c@xxo, concedigli le attenuanti, condannalo per abuso di legittima difesa, dagli un anno di domiciliari, anche una cosa simbolica, ma perche' se uno tra le forze dell'ordine sbaglia poi non deve mai pagare?
MISSST

piu che giusto ciò che hai detto...
giustissimo...
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3072
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

Su Carlo Giuliani, finisce che litighiamo.... lasciamolo fuori, per favore....
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Avatar utente
RED GREY ARMY
Esperto
Esperto
Messaggi: 345
Iscritto il: 02/01/2007, 15:37
Località: C R E M O N A

Ritornando al discorso iniziele

fonte l'unità 9-2-07

Immagine

Catania, 17enne indagato per l'omicidio di Raciti

ragazzi ultrà negli scontri in cui è stato ucciso Raciti a Catania, foto Ap
Il minorenne sospettato di essere il ragazzo ripreso nel filmato al vaglio della polizia che lancia un lavabo contro l'ispettore Raciti colpendolo a morte sarebbe lui: «Ho partecipato agli scontri con la polizia e sono stato io a uccidere il poliziotto», avrebbe detto. «È falso. Smentisco in maniera categorica e assoluta che il mio assistito abbia confessato. È una cosa che non sta né in cielo né in terra», afferma l'avvocato Giuseppe Lipera che assiste il ragazzo. «Il mio assistito - dice l'avvocato - ha confermato solo di aver partecipato agli scontri con la Polizia ma non di aver ucciso alcuno».

Non sarebbe stato comunque da solo: gli altri del suo gruppo di devastatori, la sua "banda", non sono ancora stati identificati. Forse erano minori anche loro, forse sono stati loro a procurarsi le mazze, le bombe carta, il lavabo divelto dai bagni della curva nord dello stadio Angelo Massimino poi usato come arma contro Raciti. Così farebbero pensare le carte depositate dalla Squadra mobile alla procura di Catania e alla procura minorile. Intanto queste carte sono servite a incastrare il principale sospettato, il ragazzo riconosciuto nei filmati che documentano il momento dell'assalto alla macchina di Raciti. A.S. sono le sue iniziali. E oltre al fatto che non ha precedenti penali e è titolare di un abbonamento per le partite del Catania, si sa soltanto che continua a proclamarsi innocente.

Era già stato interrogato per ore dopo il fermo e ha sempre negato di essere lui il ragazzo con il passamontagna e la pietra in mano ripreso nei diversi fotogrammi delle telecamere esterne allo stadio. Ma il giudice dell'udienza preliminare stamattina non gli ha creduto e, sulle risultanze della Squadra mobile, ha aggravato la sua posizione giudiziaria. Dall'accusa di resistenza aggravata e continuata si è passati all'accusa di omicidio.

Gli investigatori della Squadra Mobile di Catania hanno depositato questa mattina, proprio in vista dell'udienza, i «nuovi atti» sulla sua posizione. Per l'indagato, che è minorenne, nell'udienza di convalida davanti al gip Alessandra Chierego ora l'accusa è molto, molto più grave. Ma non è il solo a rischiare ora molti anni di galera. Gli inquirenti stanno infatti ancora cercando di ricostruire l'identità degli altri che erano con lui e che pure si vedono nel filmato, intabarrati in cappucci e sciarpe, nella zona dove gli scontri sono stati più duri costando la vita all'ispettore Raciti. Lo si evince dalla comunicazione fatta agli inquirenti a Procura della Repubblica e Procura minorile in cui si dice che la polizia sta ora continuando le ricerche dei «correi».

Fino a questo momento sono 45 le persone arrestate nel corso delle indagini, tra questi c'è anche un esponente provinciale del movimento di estrema destra Forza Nuova, Alain Richard Di Stefano, 24 anni.
Ultima modifica di RED GREY ARMY il 09/02/2007, 11:28, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
(A)narchiste
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1316
Iscritto il: 15/12/2005, 20:32
Località: Dintorni

Kappo ha scritto: Su Carlo Giuliani, finisce che litighiamo.... lasciamolo fuori, per favore....
Condivido la posizione di Kappo, perche' mi sta gia' andando il sangue alla testa.
Oh Bucaiola! Tu mi tradisci! Tu dici "VENGO!" e invece tu pisci!
Prostataingrossata

Kappo ha scritto: Su Carlo Giuliani, finisce che litighiamo.... lasciamolo fuori, per favore....
(A)narchiste ha scritto: Condivido la posizione di Kappo, perche' mi sta gia' andando il sangue alla testa.
E soprattutto non vorremo certo paragonare una violenza gratuita(?) in un frangente di antagonismo politico e sociale con un' eventuale violenza gratuita contro cittadini con facoltà inferiori.
Ultima modifica di Sgt.Pepper il 09/02/2007, 12:13, modificato 1 volta in totale.
Prezza

Sgt.Pepper ha scritto: E soprattutto non vorremo certo paragonare una violenza gratuita(?) in un frangente di antagonismo politico e sociale con un' eventuale violenza gratuita contro cittadini con facoltà inferiori.
ecco un post costruttivo...
MISSST

stamani cmq... il ragazzo...davanti al video pare abbia confessato.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7161
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

riporto le considerazioni dei Wu Ming dalla loro newsletter [Giap n.7, VIII serie].
semplicemente perché le condivido in pieno e dubito che si possa riassumere la questione in maniera più lucida.
Oggi, dopo i fatti di Catania, è ripartito lo show, si rifà da capo tutto il discorso sulla crisi del calcio, sulla violenza, fingendosi stupiti. E' anche ripartito il mantra: "Fare come in Inghilterra", "Fare come in Inghilterra", "Fare come in Inghilterra". Sì, perché "In Inghilterra hanno risolto il problema degli hooligans".

Per anni, in virtù di chissà quale distorsione percettiva, in Italia si è creduto che "fare come in Inghilterra" significasse far passare ondate di leggi speciali, aumentare a dismisura il numero dei celerini, usare il pugno di ferro.
Non è proprio così. In Inghilterra, allo stadio, i celerini non ci sono. Arrivano solo se succede qualcosa di grave. La sicurezza è demandata alle società di calcio, sono loro a pagare il servizio d'ordine, sono loro a rimetterci se le cose vanno male.

[Impensabile, nel paese del liberismo a parole, del calcio iper-assistito e del "Decreto spalmadebiti". Eppure persino qui, dopo Catania, si è iniziato a parlarne in modo meno vago, come strategia per mettere in crisi i legami para-mafiosi tra certe società e "dirigenti" delle tifoserie (sovente micro-caudillos neofascisti). Un po' di coraggio, suvvìa: i soldi per la security li cacciano i club, e se falliscono amen. L'avete fatta voi, l'apologia del mercato. Avete blaterato voi, di privatizzazioni. Eccovi l'uno e le altre, adesso son cazzi vostri, finitela di fare i finocchi col çul° degli altri (sempre absit iniuria).]

Inoltre, in Inghilterra non si sono concentrati solo sulla repressione, come si fa da noi. Dopo la tragedia di Hillsborough (1989, novantatre morti) hanno ristrutturato gli stadi, quasi tutti vecchi e pericolosi. Hanno tolto fossati e reti protettive, che trasformavano gli spalti in trappole per topi. Hanno messo quasi ovunque posti a sedere, e la partita si guarda con le chiappe adagiate.

Dopodiché, certo, hanno le diffide a vita, sono proibiti gli striscioni etc. Se ne può discutere, certi aspetti si possono criticare duramente, ma il punto è che questo viene *dopo*. Qui invece si parla di repressione *prima* di qualunque altra cosa, anzi, *in sostituzione* di qualunque altra cosa.

Da noi le reti sono ancora onnipresenti, alte anche venti metri, e 69 stadi su 122 sono ufficialmente insicuri. Nel 2003, ogni settimana per il calcio venivano mobilitati 8000 tra poliziotti e carabinieri in assetto antisommossa, che costavano a tutti noi 31 milioni di euro. Nell'arco di un campionato, fanno UN MILIARDO E DUECENTOQUARANTA MILIONI DI EURO, sperperati per creare e mantenere un clima di tensione, machismo e belligeranza, dall'effetto inevitabilmente criminogeno, mentre negli ospedali si crepa perché va via la corrente.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
belumat
Esperto
Esperto
Messaggi: 445
Iscritto il: 09/03/2006, 18:05
Località: cremona

Ecco xchè amo i cani...
Avatar utente
RED GREY ARMY
Esperto
Esperto
Messaggi: 345
Iscritto il: 02/01/2007, 15:37
Località: C R E M O N A

Sgt.Pepper ha scritto: E soprattutto non vorrem"o certo paragonare una violenza gratuita(?) in un frangente di antagonismo politico e sociale con un' eventuale violenza gratuita contro cittadini con facoltà inferiori.
cosa intendi dire con "cittadini con facoltà inferiori" ?
Rispondi