CineChaplin

Le cinéma (abréviation de cinématographe) est une projection visuelle en mouvement, le plus souvent sonorisée.

Moderatore: maio

Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5026
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

10/01/2012, 10:00

Eta ha scritto:sapevo che Wenders aveva Pina in mente da anni, ma che diceva che non esistevano le tecnologie per renderlo. E ora era felice come una lontra perché le tecnologie necessarie ci sono — e sono in primis il 3D.
Al di là che secondo me Wenders s'è ufficialmente rincojonito (negli ultimi dieci anni, di decente ha fatto solo L'anima di un uomo, che appartiene alla serie di film The Blues, progetto di Scorsese - mentre il suo ultimo, Palermo Shooting, sfiora il ridicolo a più riprese), queste sono le stesse dichiarazioni che James Cameron ha fatto su Avatar. Ce l'avevo in mente da x anni, ma non c'erano le tecnologie per farlo... Finalmente ho potuto fare il mio film.
La differenza è che Wim Wenders è nella fase "venerato maestro", quindi badilarlo oltre una certa soglia appare fuori luogo.
Q ha scritto:in Pina 3D Wim porta lo spettatore DENTRO al balletto, IN MEZZO alle coreografie, non DAVANTI ai ballerini, o almeno questa era la sua intenzione...
Così come di Avatar potrei dire che porta lo spettatore DENTRO la foresta, IN MEZZO agli astronauti fluttuanti... Anche il film di James Cameron è stato concepito appositamente per essere visto in 3D.

Posto che a me lo statuto di film di Pina pare precario come quello dei grandi spettacoli teatrali o lirici riproposti al cinema, dico che almeno, vedendolo bidimensionale (e quindi, sì, contravvenendo alle intenzioni dichiarate di Wenders), non si sarà continuamente portati a pensare che si sta guardando qualcosa che cerca in continuazione di portarci dove non ci può portare, cioè dentro la coreografia di due formidabili danzatori, e la miriade di inquadrature rotoscopiche à la Matrix basteranno a darci la tanto decantata sensazione di "essere lì".

Nota di colore: nella mia cronologia di film visti, immediatamente dopo Palermo Shooting c'è Bolt - Un eroe a quattro zampe, credo in assoluto primo film distribuito della nuova epoca 3D, visto con Eta al cinema a Milano a fine 2008. Eta, ricordi qualcosa del 3D? Io lo ricordo come un sostanziale impedimento al film stesso. Ma come?, anche Bolt era concepito per essere visto in 3D...
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 6901
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

10/01/2012, 10:36

pensa che io Bolt l'ho visto sul monitorino del sedile di un aereoplano, e mi è piaciuto
sì beh, non credo che il giudizio complessivo su Pina cambi, cambiando modalità di visualizzazione, non credo che qualcuno possa dire: - figata Pina 3D! - e contemporaneamente - che mierdas Pina non 3D -
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
Eta
Supremo
Supremo
Messaggi: 793
Iscritto il: 27/02/2005, 19:42
Località: Paesi Bassi
Contatta:

10/01/2012, 13:36

Io per ora non ho visto molti film in 3D, ma anche io già posso dichiararmi una non-fan.
Per cui prendo il 3D un po' come qualunque altra possibile scelta registica, ipotizzando/sperando che, se viene fatta, abbia una ragion d'essere.

Detto ciò, ok, diamo beatamente per scontato che una cifra dei film che esce in 3D, esca in 3D per motivi puramente commerciali, Bolt compreso (del quale mi ricordo che ci furono movimenti in cui il 3D in sé mi permise un minimo di "sensazione" in più, però, sì, è l'ultimo aspetto che mi colpì...).

Se però, per una volta, il 3D viene dichiarato in modo così tanto voluto e necessario, io una chance gliela darei! Prima di mettere una croce su questa tecnologia, voglio vedere se qualcuno riesce ad azzeccare il modo sensato di usarla.

Dopodiché, boh, McA, tu sicuramente hai visto molti più film in 3D di me e anche più film di Wenders (io pochissimo, tra le vecchie glorie), per cui sei più libero di prenderti un "pregiudizio".
Però è, a tutti gli effetti, un pregiudizio.  :P

Siamo ancora nei primi anni dell'uso massiccio del 3D: siamo ancora nel periodo in cui ha senso vedere se arriva qualcuno che lo usa in modo interessante. Come qualunque altra cosa, è una potenzialità in più, comunque, no?
Certo, lo odiamo perché non ci viene mai presentata come scelta, ma come nuova situazione di default. Ma le volte che ci viene presentata come una scelta...  ;)

(Comunque vi odio tutti perché mi state ricordando da quanto tempo non vado in una sala. Mi sento una persona immorale che non ha capito niente della vita.)
Ultima modifica di Eta il 10/01/2012, 13:36, modificato 1 volta in totale.
"Senso di completezza a manetta, e solito mix di sentimenti."

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

"Questi Paesi non avranno eserciti – e questo porrà fine alle guerre."
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 6901
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

16/02/2012, 13:28

Giovedì 16 febbraio, alle ore 20.30
LA FABBRICA DI BENZINA


Un film di Stefano Conca Bonizzoli e Daniele Ferro.
«Ne La fabbrica di benzina - dice Stefano Conca Bonizzoni - una vicenda locale e complessa come la chiusura della raffineria della famiglia Gheddafi diventa il pretesto per raccontare una storia contemporanea. Una generazione di operai italiani, e quindi la forza lavoro di un tessuto industriale decadente, cerca di tenere in vita un'’attività produttiva indispensabile per l'occupazione a Cremona. Allo stesso tempo la raffineria è motivo di preoccupazione per l'ambiente e per la salute dei cittadini: questo contrasto - spiega Conca Bonizzoni - viene messo in scena giustapponendo i momenti più significativi dei giorni di lotta degli operai, abbandonando la cronaca e utilizzando il linguaggio cinematografico».
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1207
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

25/09/2012, 18:49

Il Cinema Chaplin è a rischio chiusura.

APRITICINEMA è un'iniziativa per sostenere la cultura e il cinema di qualità, per consetire all'ultima sala cinematografica rimasta aperta a Cremona di continuare ad esistere.

Giovedì 27 settembre 2012 ore 21.15
EVENTO SPECIALE
presentazione rassegna d'essai e proiezione ad ingresso GRATUITO del film
SETTE OPERE DI MISERICORDIA
di Gianluca e Massimiliano De Serio
- "Premio Giuria dei Giovani" e "Premio Don Quijote" al Festival di Locarno

La vostra presenza assumerà un valore simbolico a favore del cinema.
Cinema Chaplin
via Antiche Fornaci 58, Cremona
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)
Avatar utente
Sgt.Pepper
Esperto
Esperto
Messaggi: 460
Iscritto il: 02/04/2008, 17:16

26/09/2012, 16:07

Aiutiamo il cinema andandoci gratis? Molto pop.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5026
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

26/02/2013, 23:00

Da qualche mese non aggiorniamo il topic, ma la Rassegna d'Essai è sempre attiva, anzi, è raddoppiata: ora le pellicole di qualità perse, da recuperare o da rivedere, sono in programma tutti i lunedì e martedì!
I film di marzo:

- lunedì 4: 7 Days In Havana;
- martedì 5: Moonrise Kingdom - Una fuga d'amore;
- lunedì 11: La parte degli angeli;
- martedì 12: La regola del silenzio.

Ho visto, e consiglio, il secondo e il terzo, in particolare Moonrise Kingdom - Una fuga d'amore, ultimo film di Wes Anderson e, a mio parere, suo capolavoro, meglio anche de I Tenenbaum.
Ultima modifica di McA il 28/02/2013, 1:00, modificato 1 volta in totale.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 6901
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

27/02/2013, 9:25

McA ha scritto: - martedì 5: Moonrise Kingdom - Una fuga d'amore;
ottimo, grazie
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 6901
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

25/09/2013, 12:08

lunedì 30 settembre Slow Food Story

ZOOM!
Ultima modifica di Q il 25/09/2013, 12:09, modificato 1 volta in totale.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 6901
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

25/10/2013, 0:28

Ultima modifica di Q il 25/10/2013, 0:29, modificato 1 volta in totale.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5026
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

11/11/2013, 10:00

Stasera, alle 21:00, terzo appuntamento con i corti del D.E. S.I.C.A. al Cine Chaplin.
Cito dalla news in home page sul sito. Al di là del corto, attenzione: il film è un gran film.
Stasera, 11 novembre, alle 21:00, prima del film Holy Motors, in rassegna al Cine Chaplin, sarà proiettato Galaxy 140 HS, dichiarazione di amore per il cinema firmata dalla squadra dei Karol Wojtyla Memorial Crew. Il corto, datato 2011, partecipò al D.E. S.I.C.A. 6.
Holy Motors, di Leos Carax, è considerato un capolavoro assoluto dalla critica più attenta (il sito Spietati.it gli assegna un incredibile voto 10). Motivazione doppia, dunque, per non mancare! E ci sarà un corto del D.E. S.I.C.A. al Cine Chaplin anche il 3 dicembre! Ecco il programma!
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
Sgt.Pepper
Esperto
Esperto
Messaggi: 460
Iscritto il: 02/04/2008, 17:16

11/11/2013, 13:51

McA ha scritto: Stasera, alle 21:00, terzo appuntamento con i corti del D.E. S.I.C.A. al Cine Chaplin.
Cito dalla news in home page sul sito. Al di là del corto, attenzione: il film è un gran film.
Al di là del film, attenzione: il corto è un gran corto.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 6901
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

12/11/2013, 13:30

incredibili e quasi imbarazzanti i paralleli tra Galaxy 140 HS e Holy Motors
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5026
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

13/11/2013, 12:00

A distanza di un paio di risvegli dalla visione di Holy Motors, sono via via più convinto che, se il film di Leos Carax non è un capolavoro, poco ci manca, per quanto riguarda la riflessione sul cinema, sull'attore di cinema e sul pubblico del cinema: fondamentale l'inizio del film, con il buio della sala piena e semicatatonica, e fondamentale sapere che il "protagonista" dei primissimi minuti di film è Leos Carax in persona (io non l'avevo riconosciuto).
Leos Carax è nome d'arte, anagramma di Alex (nome vero del regista, che in realtà si chiama Alex Christophe Dupont) e Oscar (nel senso del premio cinematografico). Il protagonista del film, interpretato da Denis Lavant, viene chiamato sia Alex, sia Oscar.

Questa mia convinzione si rafforza anche per analogia e contrasto, dal momento che, opposta alla critica cinefila entusiasta (il già citato Spietati.it), si colloca la critica quando-sento-la-parola-cultura-metto-mano-alla-pistola del sempre nazifascista Il Giornale.
Massimo Bertarelli ha scritto:Nove identità e una sola boiata
di Massimo Bertarelli, Il Giornale

Signori, ecco la boiata dell'anno. Impossibile fare peggio. Dirige il francese Leos Carax, al settimo film dal 1984. [...]
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
Tina
Esperto
Esperto
Messaggi: 288
Iscritto il: 04/11/2007, 14:52

14/11/2013, 16:36

Holy Motors una grandissima rappresentazione teatrale sul cinema, come tale voto 10, come film voto 7.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5026
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

03/12/2013, 13:00

Stasera, martedì 3 dicembre, alle 21:00, prima del film Violeta Parra - Went To Heaven, in rassegna al Cine Chaplin, verrà proiettato Il segno, cortometraggio di animazione firmato Dovecote Prod. Il cortometraggio partecipò al D.E. S.I.C.A. 5, nel 2010!
Si conclude così questo primo ciclo di corti del D.E. S.I.C.A. al Cine Chaplin, iniziativa che speriamo di replicare in futuro!
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5229
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

03/12/2013, 13:37

E io non lo sapevo e grazie a tutti.
Avatar utente
Cris
Pratico
Pratico
Messaggi: 213
Iscritto il: 25/09/2008, 13:19
Contatta:

03/12/2013, 13:48

ma se io volessi rivedere il corto in questione on line, dove lo trovo?
è buca...
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5026
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

03/12/2013, 15:00

In questa fase di riassestamento del sito di Cremonapalloza (e della relativa sottosezione dedicata al D.E. S.I.C.A.), in effetti non è semplice risalire alle varie annate dei corti e, a maggior ragione, ai corti presi singolarmente. Nel caso specifico di Il segno, credo/temo che il corto fosse caricato/incluso direttamente nella pagina del fu sito del D.E. S.I.C.A., visto che non mi pare di riuscire a rintracciarlo né su YouTube, né su Vimeo.
Vi chiediamo un po' di pazienza in questo periodo, cercheremo di ripristinare questi contenuti nel più breve tempo possibile.
Intanto, Jami potrà senz'altro essere più illuminante di me, al riguardo.

E comunque, Cris, allora vieni a vederti Il segno al Chaplin, e poi film!
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5229
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

03/12/2013, 15:13

Il corto è qui
https://vimeo.com/12348502

che poi è stato risistemato ed è diventato un ultra short da 30"
https://vimeo.com/21008254
(che ha vinto un paio di premi anche!)
Rispondi