Lou Reed sotto il Torrazzo

Tutto ciò che vuoi sapere o dire sulla tua musica preferita o odiata

Moderatore: McA

Avatar utente
Yurgen
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2308
Iscritto il: 22/02/2006, 18:14

1)ma perchè cambiava chitarra durante i pezzi...non suonava un c@xxo
2)voce lou reed fi§@
3)fi§@ la corista in rosso....che voce
4)che ddò bale
5)non potevano farla al ponchielli?
6)gente che russava
7)cmq organizato bene, ci vorrebbero altri artisti....con le palle
8)un pò troppo gospel
Ultima modifica di Yurgen il 13/07/2007, 10:55, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
snorky
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1185
Iscritto il: 17/06/2005, 14:14

1) il jack e l'amplificatore non funzionavano bene
2)  ???...era la cosa migliore...si sentiva nonostante il bordello di suoni vari
3) bravissima, pelle d'oca
4) ???
5)  :o...io avrei chiuso di più la Piazza piuttosto...e fanculo al giovedì d'estate...
6) non vicino a me sicuro e cmq peggio per loro
7) le palle ha dimostrato di averle e come! Non canta pezzi famosi così tutti sono contenti, no no...canta e suona quel c@xxo che vuole lui per divertirsi e per farti vedere che, se lui si diverte con i suoi musicisti, lo puoi fare anche tu ascoltandoli...ed è la cosa più bella al mondo vedere musicisti che si divertono sul palco a suonare
8 )...ma daiiiiiiiiiii...erano carine le bimbe! :)
Ultima modifica di snorky il 13/07/2007, 12:23, modificato 1 volta in totale.
...and if your doorbell rings and nobody's there,that was no Martian....it's Halloween.
Avatar utente
Yurgen
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2308
Iscritto il: 22/02/2006, 18:14

6)non dire le solite cazzatelle....suona quello che deve suonare e poche balle....suona quello che deve spingere per mangiare se no continua a campare di diritti SIAE...."fà anche rima"
promuove ciò che vuole...e poi un musicista in regola quando suona pezzi suoi si diverte...

9)stai attentina.....
10)condivido l'entusiasmo di chi ha apprezzato...io ho apprezzato un evento a Cremona in piazza fatto bene...xò io preferisco il pepe, non la camomilla.
Avatar utente
snorky
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1185
Iscritto il: 17/06/2005, 14:14

Ma Yuri...cosa dici??!!!
Allora...innanzi tutto non si capisce un tubo di come hai numerato i punti... (  ;D )
Non credo che Lou Reed abbia bisogno di suonare ciò che "deve", ma secondo me suona ciò che vuole...
...certo che "un musicista quando suona pezzi suoi si diverte"...non ti sembra che lui l'abbia fatto divertendosi?
Per quanto riguarda il pepe, beh, forse non me ne aspettavo di più da Lou Reed e quindi a me è andato bene così...anzi direi che rispetto a Piacenza l'anno scorso, di pepe ce n'era senz'altro di più...
...and if your doorbell rings and nobody's there,that was no Martian....it's Halloween.
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3073
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

Io non l'avrei fatto proprio di giovedì....
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Avatar utente
stella
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1282
Iscritto il: 13/02/2003, 14:54
Località: cremona

Troppi ghirigori.
punto.
pinko bag m.rd@
Avatar utente
snorky
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1185
Iscritto il: 17/06/2005, 14:14

Kappo, semmai sono i giovedì che vengono sospesi per una volta e non che si sposta il concerto

"...scusaci Lou eh, ma sai non è che potresti spostare la data, ci sono le bancarelle il giovedì..." :o... >:(
...and if your doorbell rings and nobody's there,that was no Martian....it's Halloween.
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3073
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

Snorky, scusami, probabilmente ne sai più tu che non io di come si organizza un evento del genere ma, credo, che lo staff di Lou abbia chiesto al comune quando potevano fare una data a CR e non viceversa....

Credo eh? ???
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5247
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

Credo che sia stato un bellissimo concerto.
Credo che sia la cosa più grossa mai avvenuta a Cremona città, per quanto riguarda il rock.
Credo che Lou Reed abbia un magnetismo inconcepibile.
Credo che i riarrangiamenti rispetto al disco originale siano stati ottimi.
Credo che non ci siano parole per descrivere un bis così.
Credo che Cremona, ieri sera, sia stata assolutamente viva.

Ultima modifica di McA il 13/07/2007, 16:01, modificato 1 volta in totale.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
Wiiida
Pratico
Pratico
Messaggi: 140
Iscritto il: 18/01/2007, 19:06
Località: Roma
Contatta:

McA, quoto in pieno!
è stata una delle poche occasioni in cui i riarrangiamenti non hanno stravolto gli originali, ma li hanno completati.
Ultima modifica di McA il 13/07/2007, 16:02, modificato 1 volta in totale.
Taking pictures is like tiptoeing into the kitchen late at night and stealing Oreo cookies.
(Diane Arbus)
Ranca

Io mi chiedo chi e' quel coglione che ha sprecato un biglietto per regalarlo a Yurgen
Avatar utente
Wiiida
Pratico
Pratico
Messaggi: 140
Iscritto il: 18/01/2007, 19:06
Località: Roma
Contatta:

Qualcuno sa se i video proiettati sono stati creati per il tour o se sono montaggi di film/documentari/filmini personali dei tempi d'oro??
Taking pictures is like tiptoeing into the kitchen late at night and stealing Oreo cookies.
(Diane Arbus)
Avatar utente
snorky
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1185
Iscritto il: 17/06/2005, 14:14

Kappo, credo che turk abbia ragione...ma è così anche per altri eventi culturali...funziona così...
Wiiida ha scritto:
13/07/2007, 16:02
Qualcuno sa se i video proiettati sono stati creati per il tour o se sono montaggi di film/documentari/filmini personali dei tempi d'oro??
Eh, cavoli, me lo sono domandato anch'io perché gli affezionati tra il pubblico reagivano in modo diverso in base alle immagini...
Ultima modifica di McA il 13/07/2007, 17:40, modificato 1 volta in totale.
...and if your doorbell rings and nobody's there,that was no Martian....it's Halloween.
Avatar utente
Yurgen
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2308
Iscritto il: 22/02/2006, 18:14

Ranca ha scritto:
13/07/2007, 15:58
Io mi chiedo chi e' quel coglione che ha sprecato un biglietto per regalarlo a Yurgen
in realtà 2.... me li hanno dati i fratelli organizzatori.... >:D

cmq....giusto applaudire un mito come Lou
io ho solo commentato lo spettacolo....dove ha suonato poco e cantato poco....
poi se ha 60 anni sono cazzi suoi....
McA ha scritto:
13/07/2007, 15:37
Credo che sia la cosa più grossa mai avvenuta a Cremona città, per quanto riguarda il rock.
non penso proprio.....
un certo Vasco in piazza duomo?
sicuramente è stato un evento al di sopra degli standard cremonesi....ma non mettiamolo in cima al torrazzo solo xchè è l'unico evento in 10 anni all'aperto.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5247
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

Yurgen ha scritto:
13/07/2007, 17:50
un certo Vasco in piazza duomo?
Lou Reed è famoso nel mondo.
Un certo Vasco, a Locarno, non sanno neanche chi c@xxo è.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
Wiiida
Pratico
Pratico
Messaggi: 140
Iscritto il: 18/01/2007, 19:06
Località: Roma
Contatta:

McA ha scritto:
13/07/2007, 17:53
Lou Reed è famoso nel mondo.
Un certo Vasco, a Locarno, non sanno neanche chi c@xxo è.
;D ;D ;D ;D
Taking pictures is like tiptoeing into the kitchen late at night and stealing Oreo cookies.
(Diane Arbus)
luchino
Maestro
Maestro
Messaggi: 580
Iscritto il: 02/07/2007, 17:42

Bravo Mca, i commenti migliori(Ma Yurgen è quello dei balotas)?
Confesso che non conoscevo Berlin, conosco bene Nico e Velvet underground e rock'n'roll animal.
Il concerto mi è piaciuto molto,certo mi sono elettrizzato ancor di più durante i bis,in piedi e più vicino al palco. Certo se rifacesse un concerto tipo rock'n'roll animal... ;D, comunque molto meglio di quello di Piacenza, dove aveva concesso un solo bis,ok sweet Jane,ma poi stop,una secchiata d'acqua fredda sulla panza. Ieri quando ha attaccato con sweet jane temevo che ancora finisse lì, invece ci ha allietato con altre due perle, mancava solo sunday morning e perfect day, ma è andata bene così. Mca, ho recuperato una bacchetta,ho pensato a te, ma l'ho barattata col batterista dei dura madre dove cantava la libo...in cambio di un plettro di Lou...perdonami supremo! In conclusione(sono un pò prolisso,scusate) gran concerto,unica nota negativa l'organizzazzione,gente che aveva pagato 25 euro per posti laterali in piedi,poi cancellati,è stata mandata in fondo. Non erano tantissimi,ci stavano sui lati. C'erano anche alcuni amici di musicologia,ma i "gorilla" li hanno mandati in fondo....aah...Cremona Cremona...saluti rock'n'roll

Ah Mca, hai visto? Ha tirato fuori ancora quella chitarra che pare un ferro da stiro...ma problrmi tecnici a parte,gran suono!
Ultima modifica di McA il 14/07/2007, 19:23, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Yurgen
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2308
Iscritto il: 22/02/2006, 18:14

McA ha scritto:
13/07/2007, 17:53
Lou Reed è famoso nel mondo.
Un certo Vasco, a Locarno, non sanno neanche chi c@xxo è.
bell'intervento del c@xxo...
non me lo aspettavo da un illuminista come te....

si da il caso che io abbia preso la tua frase "evento cremonese"
e come evento e massa secondo me Vasco ha fatto di più....
dimmi che c@xxo c'entra famoso nel mondo....

Lou Reed a Miragolo S.Salvatore farebbe 4 paganti e allora..???ma come c@xxo siam messi....

allora già che ci sono metto sopra Lou Reed anche il Festivalbar e il Karaoke in piazza duomo....
gne gne T-T
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5247
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

Ok, Yurgen, intendevo il nome più grosso, sulla carta. Lou Reed a Cremona è la cosa più importante, a livello di rock, mai avvenuta. Non quella che ha tirato più gente, quello non mi interessa. Ma la più importante, sì.
Intanto, sul sito di Lou Reed, la data di Cremona viene addirittura considerata la migliore tra quelle italiane.
www.LouReed.it ha scritto:Un concerto perfetto, il migliore del tour quello di ieri sera a Piazza Stradivari a Cremona. L'organizzazione impeccabile e l'acustica eccellente hanno contribuito a rendere ancora migliore un concerto straordinario che è sembrato il sunto di quelli finora eseguiti: la passione e l'emozione del concerto di Roma, l'intensità e le teatralità perfetta di quella di Milano, la voglia di suonare di quello di Torino, la voglia di divertirsi e scherzare di quello di Arezzo. Il concerto, tutto esaurito, ha entusiasmato il pubblico e ha occupato parecchie pagine nei giornali locali.
Comunque, ecco il mio reportage del concerto, per il sito del Centro Musica.

Lou Reed - Live @ Piazza Stradivari

Giovedì 12 luglio 2007 è, senza esagerazioni, una data consegnata alla storia di Cremona. In ambito rock, l'evento è probabilmente il maggiore che la città abbia mai vis(su)to: in Piazza Stradivari, una platea di circa duemila persone ha assistito al concerto del leggendario Lou Reed, che ha riproposto per intero il suo celebre album Berlin.
Nel pomeriggio, durante il sound check, il sessantacinquenne rocker newyorkese scherza con i bambini del New London Childrens Choir, coro di voci bianche che lo accompagna per tutto il tour di Berlin, e ride con gli amici musicisti. Specificare tutto ciò può sembrare superfluo, ma i racconti di chi lo conosce direttamente confermano che le performance di Reed dipendono in larghissima misura dall'umore dell'artista.
In serata, un intero blocco di spettatori (posti laterali in piedi) scopre di essere stato "declassato" in fondo alla piazza (posti frontali in piedi). Per ragioni di sicurezza non è possibile stazionare ai lati della platea, ostruendo eventuali uscite. Ci si poteva pensare prima, evitando di far pagare di più a persone che hanno poi visto il concerto come altri che hanno pagato meno. Fine della polemica.
Lo spettacolo si apre con una proiezione sul grande telo bianco che ancora cela il palco: per circa venti minuti scorrono immagini marine di onde che si infrangono contro gli scogli. Al di là del possibile richiamo alla figura del «Water Boy» citato nella canzone The Kids, non vedo quale significativo legame questo video possa avere con Berlin. Francamente evitabile.
Poco dopo le dieci, però, l'emozione è grande quando Lou Reed appare sull'affollatissimo palco: alle spalle, sulla sua destra, ha il già citato coro di voci bianche; dall'altro lato, la sezione archi e fiati. E naturalmente c'è la sua band: il chitarrista storico Steve Hunter, il bassista Fernando Saunders, molto amato dal pubblico, Tony 'Thunder' Smith alla batteria, Rob Wasserman al contrabbasso e Rupert Christie alle tastiere; in aggiunta per queste date, c'è anche la bravissima cantante Sharon Jones, in uno sgargiante abito rosso fuoco. La scenografia a fondo palco è composta da tendaggi con disegni e motivi floreali che ricordano la carta da parati; un divano (!) penzola verticale davanti ad essi, sulla sinistra per gli spettatori, mentre al centro è appeso uno stendardo rosso.
Dopo un cenno di saluto, si parte con la musica. È il coro ad aprire l'esecuzione del disco, con gli auguri di buon compleanno indirizzati a Caroline, protagonista femminile del concept album. Intanto, direttamente sulla scenografia, appaiono sporche immagini di un secondo video, che per l'intera durata del concerto sarà incentrato sul disperato personaggio della giovane più che sul protagonista maschile, l'amato Jim. Lou Reed, calmo e concentrato, canta con l'inconfondibile voce tossica e profonda, e si limita alla chitarra ritmica, discontinua ma efficace all'occorrenza (pur con qualche problema tecnico all'inizio del concerto). I brani sono strutturalmente abbastanza simili al disco originale, ma questi riarrangiamenti dal vivo, davvero ben fatti, frutto di un lavoro ragionato, sottolineano con enfasi determinati momenti, legati ai drammatici testi che raccontano di un amore impossibile, drogato e autodistruttivo, dall'epilogo inevitabilmente tragico. A livello melodico ed armonico, dunque, niente da eccepire; ma anche lo stratagemma, oggettivamente "comodo", consistente nell'allungamento di pressoché tutti i finali delle canzoni (in particolare degli ultimi due pezzi, The Bed e Sad Song), risulta a mio parere azzeccato, poiché fa aumentare il senso corale e monumentale dell'opera rock. Insomma, una storia in musica già in sé emozionante (per chi conosce il disco, certo, ma anche per chi non l'aveva mai ascoltato), resa ulteriormente appassionante sia sul piano sonoro che su quello visivo. Il mio giudizio su questa messa in scena di Berlin sfiora l'entusiastico. I musicisti si riuniscono attorno a Lou Reed, salutano e lasciano il palco.
Quando il gruppo rientra per il bis e gli spettatori, in barba alla logica dei posti a sedere, si alzano tutti in piedi (alcuni, come me, raggiungono la transenna), comincia un diverso, breve ma intenso, concerto rock. Breve perché dura lo spazio di tre canzoni, ma intenso perché i tre classici che Reed estrae dal cilindro valgono una carriera. Prima, una Sweet Jane con qualche variazione, ma sostanzialmente fedele all'originale; a seguire, una Satellite Of Love completamente stravolta, in cui, all'ossatura di pianoforte tradizionale, si sostituisce un impianto molto più vario ed avvolgente. La voce è inizialmente appannaggio di Fernando Saunders (Lou dirige i suoi vocalizzi e li fa ripetere al pubblico), poi di Sharon Jones e del coro, e solo successivamente del legittimo proprietario. In conclusione, una lunga e dolce Walk On The Wild Side, di cui non si vorrebbe dover sentire la fine, che invece arriva.
Ed è davvero la fine di un concerto meraviglioso, nella piccola Cremona, che per una notte, consentiteglielo, si traveste da grande città.

McA
Ultima modifica di McA il 28/10/2013, 12:02, modificato 1 volta in totale.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Rispondi