Lou Reed sotto il Torrazzo

Tutto ciò che vuoi sapere o dire sulla tua musica preferita o odiata

Moderatore: McA

Avatar utente
reeebs
Esperto
Esperto
Messaggi: 380
Iscritto il: 06/08/2006, 11:29
Località: Cremona
Contatta:

McA, di solito sto con te.
nel senso che spesso la pensiamo in maniera simile (mi verrebbe da pensare "di buon senso").
su vasco però ha ragione yurgen.
attraverso mio padre ho conosciuto da piccolo i velvet underground, e sicuramente lou reed è sempre lou reed, eccheccazzo.
però vasco è vasco, e se mi dici che all'estero non lo conoscono è proprio una gran frase del c@xxo.
perchè ci sono un sacco di cose che all'estero non si conoscono, ma non è un parametro valido.
sennò tiziano ferro e la pausini dovrebbero essere campioni del mondo, tipo.
e invece vasco è vasco, non è "meno vasco" perchè all'estero non se lo cagano.
qui non siamo all'estero.
tra l'altro all'epoca di vasco in piazza duomo ero un super-bagolo che girava nel backstage col pass sulla salopette, avevo tipo dieci anni (la nunzia capelli aveva organizzato il tutto, mia mamma era a una delle casse, mia nonna ha fatto da mangiare per tutta la troupe) e di vasco conoscevo solo qualche canzone, a parte chiaramente tutto "c'è chi dice no" che era uscito in quell'anno.
la mia vasco-mania si è sviluppata qualche anno dopo quell'evento, ma all'epoca lo conoscevo già bene perchè sia papà che mamma (ognuno già a casa sua, e io che facevo la spola) lo ascoltavano spesso. molto spesso.
ebbene, mi ricordo un cinema che (forse) voi non ne avete un'idea.
e vasco era vasco, perdio.
lo è ancora, intendiamoci.
però adesso i più pensano a vasco come a "stupido hotel", e credono che il cd-manifesto del vasco live sia il doppio "rewind" del 1999, testimonianza del primo storico concerto di imola del'98.
un concerto di vasco adesso è una moda, una cosa alla quale bisogna andare in quanto "evento".
senza dare peso al fatto che "fronte del palco" del '90 è senza dubbio meglio, ed è quello il vero manifesto del vasco animale da palcoscenico.
io non l'ho mai visto a imola, però ho fatto tre volte san siro.
la prima nel '93, "rock sotto l'assedio" come unione tra il tour "gli spari sopra" e il tentativo di sensibilizzare l'opinione pubblica circa la guerra sui balcani, con particolare attenzione alla città di sarajevo.
sono andato a verona. a montichiari. al forum di assago nel '96 ("nessun pericolo per te").
eccetera.
dieci giorni fa ero a torino, al concerto di vasco.
quando faceva i pezzi vecchi nel mio settore cantavo solo io. voglio andare al mare, domani sì adesso no, la strega, sono ancora in coma.
quando vasco è venuto a cremona c'era un cinema della madonna, tutti cantavano, tutti sapevano, e tutti partecipavano.
vasco era in duomo, mica nella piazza dei miei c°§li°ni ottagonali, tra la tensiostruttura e l'abominio della facciata della camera di commercio.
vasco era vasco, valeva di più di lou reed qui da noi.
perchè cremona è italia, che piaccia o meno.

eppoi, lou reed è andato dal papa. e si è pure commosso.
il blasco non mi risulta...
Ultima modifica di reeebs il 14/07/2007, 21:11, modificato 1 volta in totale.
Non ti fidar di me
luchino
Maestro
Maestro
Messaggi: 580
Iscritto il: 02/07/2007, 17:42

Perché andare dal Papa è commerciale? O Ti tira via dei punti come rockstar? Certo Karol era meglio dell'attuale. Al di là di questo Vasco era stato un grandissimo evento,diciamo allora che Lou Reed è il secondo grande evento che capita a Cremona,contando poi che è una star internazionale, a Brescia sono stati Neyl Young e crazy horse, Bob Dylan, Deep Purple...speriamo che anche Cremona si svegli un pò,ciao.
Ultima modifica di McA il 17/07/2007, 14:03, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Allo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1353
Iscritto il: 01/04/2005, 16:15
Località: Cremona
Contatta:

Essì.
Poi però dobbiamo aprire un nuovo ospizio.
>:D
http://www.lavaligetta.it
"Anche oggi ho fatto un’esperienza che spero di poter capire nel giro di pochi giorni”
luchino
Maestro
Maestro
Messaggi: 580
Iscritto il: 02/07/2007, 17:42

Ha ha,Beh, non sono poi cosi vechi dai, eppoi Neyl spacca il çul° a molti giovincelli, quando imnraccia la sua les paul....nonostante abbia già avuto un'aneurisma qualche anno fa. Certo non sarebbe mal anche qualche concerto di nuove band interessanti,tipo quelle dell'inverno al Monteverdi e magari qualche nome più conosciuto.
Rispondi