Il libro che mi ha cambiato la vita...

Se vuoi fare il ciutto, è qui che devi scrivere.
Avatar utente
baol
Associazione
Associazione
Messaggi: 2301
Iscritto il: 14/07/2005, 19:44
Località: cremona
Contatta:

23/12/2006, 10:53

qual'è il libro che ha cambiato il vostro modo di vedere il mondo?
che vi ha sconvolto la vita?
magari ve l'ha migliorata, magari avete cominciato solo a farvi delle pippe inutili...

io sono fermamente convinto che i libri possano cambiare il mondo, sia come strumento di educazione, sia come oggeto contundente da usare in guerra.


il mio è comici spaventati guerrieri di stefano benni

e anche il barone rampante di calvino

dai, facciamo che se ne può dire più di uno.. :)
...it's only your mind, you know...

L'uomo capisce tutto.
Tranne le cose perfettamente semplici.

errare è umano, correggere lecito, cliccare invia prima d’aver ricontrollato è ma porca tr°i@ che figura di m.rd@.
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2359
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

23/12/2006, 13:05

anche per me IL BARONE RAMPANTE
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Ranca

23/12/2006, 13:45

J.R.R. Tolkien - Il signore degli anelli Indipendentemente dal film, resta una delle piu' grandi avventure mai raccontate.

Douglas Adams - Guida Galattica per gli Autostoppisti Meravigliosamente folle, per tutti quelli che lo leggono 42 smette di essere un semplice numero...
Avatar utente
marlenina
Supremo
Supremo
Messaggi: 904
Iscritto il: 26/10/2005, 14:57
Località: Cremona

23/12/2006, 14:01

Su tutti, direi 1984...
...integrare la sconfinata equazione dell'universo per mezzo dell'Integrale elettrico di vetro, dal respiro di fuoco
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2359
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

23/12/2006, 14:03

anche se il primo vero fremito l'ho avuto leggendo - Il Gabbiano Jonathan Livingston - Richard Bach
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Prezza

23/12/2006, 14:24

"On the road" di J.Kerouac...
"Addio alle armi" E.Hemingway...
Neuz

23/12/2006, 15:33

Il giovane Holden di Salinger.
L'Isola di Arturo di Elsa Morante
La ragazza di Bube di Cassola
mik
Pratico
Pratico
Messaggi: 205
Iscritto il: 31/08/2006, 14:13

23/12/2006, 20:16

quest'estate ho letto "un altro giro di giostra" di T. Terzani e mi ha cambiato la vita.
Avatar utente
ilpoldo
Maestro
Maestro
Messaggi: 718
Iscritto il: 24/10/2005, 0:00
Località: UK
Contatta:

23/12/2006, 23:15

"Il giovane Holden" Salinger
"Noi marziani" Philip K Dick (il suo più bello secondo me, punto)
excitable boy
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2359
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

24/12/2006, 0:16

dick? sul serio? e quale metti al primo posto,"la svastica sul sole"?o "ma gli androidi sognano pecore elettriche"?
p.s:mi mandi un mp con i titoli che hai? di dick,ovviamente
Ultima modifica di andy b il 24/12/2006, 0:17, modificato 1 volta in totale.
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Avatar utente
ilpoldo
Maestro
Maestro
Messaggi: 718
Iscritto il: 24/10/2005, 0:00
Località: UK
Contatta:

24/12/2006, 10:05

Notevole anche Il nuovo mondo di Aldous Huxley, è minimamente ironico a differenza di 1984. E' un libro del 1960 che però è stato scritto nel 1932!
Mumble... Dopo noi marziani devo dire che trovo deus irae veramente stupendo, poi io ho un debole per il setting post-atomico.
Ultima modifica di ilpoldo il 24/12/2006, 10:10, modificato 1 volta in totale.
excitable boy
Avatar utente
Piperita
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1462
Iscritto il: 08/05/2006, 8:57

24/12/2006, 12:17

Memorie di una geisha
Arthur Miller
Ultima modifica di Anonymous il 24/12/2006, 12:18, modificato 1 volta in totale.
che cosa farei, io, che cosa potrei mai fare, tutto il giorno, voglio dire, tra il campanello del risveglio e quello del sonno?..
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2359
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

24/12/2006, 12:36

ilpoldo, e Cronache del dopobomba?
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Avatar utente
marlenina
Supremo
Supremo
Messaggi: 904
Iscritto il: 26/10/2005, 14:57
Località: Cremona

24/12/2006, 14:27

ilpoldo, il libro è del 1932, del '60 è l'appendice "Ritorno al mondo nuovo", una raccolta di saggi in cui invita a riflettere in maniera sconcertante sui cambiamenti prodottisi nell'ultima trentina di anni e sulla via presa da determinate discipline, che sembrano avvicinare a molti lati della realtà presentata nel Mondo nuovo. Però considero quel libro un poco inferiore a "1984"... anche solo per quantità di temi trattati, ma anche, e non è indifferente, per il tipo di rappresentazione offerta, per l'approdo cui idealmente il mondo è giunto, che, nei due libri, per molti aspetti è antitetico...
Aggiungerei ai titoli, sempre in tema, "I, robot" di Asimov...
...integrare la sconfinata equazione dell'universo per mezzo dell'Integrale elettrico di vetro, dal respiro di fuoco
jack
Novizio
Novizio
Messaggi: 19
Iscritto il: 13/07/2006, 22:59
Contatta:

24/12/2006, 15:44

Mi associo, tutti libri tanto belli quanto angoscianti.

Aggiungerei il profetico e geniale "Neuromante" di William Gibson, e il poetico e sognante "La città e le stelle" di Arthur Clarke.

Tra i racconti, eccezionale e sconvolgente "Second Ending" di James White.
Eternal Sunshine of the Spotless Mind
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7057
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

24/12/2006, 15:48

un libro che mi ha CAMBIATO la vita?
Dalla Terra alla Luna di Jules Verne, letto a 10 anni. da lì è tutto conseguenza di conseguenza.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2359
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

24/12/2006, 21:30

effettivamente anche Arthur Clarke e il dott. Asimov hanno contribuito molto...
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Avatar utente
ianpaice
Supremo
Supremo
Messaggi: 958
Iscritto il: 27/12/2005, 16:16
Contatta:

26/12/2006, 23:11

"Il giovane Holden" su tutti.

Aggiungerei "In senso inverso" di Dick e "Il paradiso degli orchi" di Pennac.

Fuori classifica: "Questa notte mi ha aperto gli occhi" di Jonathan Coe (titolo quantomai profetico, perchè la notte in cui l'ho letto mi ha veramente aperto gli occhi).
World was on fire, no one could save me but you.
mostrillo

27/12/2006, 9:25

L'insostenibile leggerezza dell'essere, milan kundera
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

28/12/2006, 10:16

Le correzioni - Franzen
Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta - Pirsig
Rispondi