L'ultimo libro che ho letto è...

Se vuoi fare il ciutto, è qui che devi scrivere.
Ranca

16/09/2008, 12:02

Robert McLiam Wilson - Eureka Street

Tra le strade di una Belfast martoriata dagli attentati si svolgono le strampalate, comiche, commoventi e a volte surreali avventure di Jake e Chukie, amici per la pelle, uno cattolico e l'altro protestante, alle prese con sbronze quotidiane, bizzarre relazioni amorose, confronti politici al bancone del pub, miracoli finanziari e piccole/grandi tragedie famigliari. Il tutto condito da un'esilarante compagine di comprimari bizzarri, sgangherati e a volte imprevedibili.

Bellissimo, divertente e a tratti emozionante, leggero da leggere ma ricco di riflessioni anche profonde, lo consiglio a tutti!
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

06/01/2009, 18:28

"Una vita che ti aspetto" e' il libro che in quarta ha questa frase, vero?
Umorismo, folgorazioni e malinconie struggenti di un ragazzo normale
Che detto da Fabio Volo, francamente, mi fa venire la colite.

Cristo.
Non per ripetermi...
Nel 2006 ho scritto questo, su fabio volo.
E' che proprio...  :-X
La sindrome da Peter Pan e' la piu' grande ipocrisia del nuovo millennio.
E' solo voglia di chiavare tutte le tipe che passano per strada.
Ma con un atteggiamento ipocrita. Perche' c'e' pieno il mondo di gente che lo fa e non ha bisogno di ripulirsi la coscienza dicendosi che ha paura dei rapporti seri. No, ti piacciono tutte le fighe, per qualche maniera. E va benissimo cosi'. E te le vuoi fare. E usi ogni mezzo per arrivarci.
Ripenso a L'insostenibile leggerezza dell'essere.
Ripenso a Valentino Rossi che, a chi gli chiede quante ragazze si e' scopato perche' e' Valentino Rossi, lui ha risposto tutte.
Fabio Volo mi viene a raccontare che lo fa perche' ha paura e per questa paura deve trovare il difettino in ogni tipa cosi' da ritorcerglielo contro e liberarsene nel momento piu' opportuno.
Grazie a dio non sono arrivato in fondo. Ma sicuramente ci sara' stata la menata del panettiere...

Ma poi fa bene cosi', anche lui.
Scrive due libri, diventano dei best seller, hanno cinque ristampe. Si fuma le canne, lavora in radio, lavora in tv... il problema e' se ci crede davvero nelle cose che scrive. Che poi non e' un c@xxo di problema per nessuno. E' un problema per me che il sabato mattina vado in biblioteca per cercare spunti per scrivere storie e l'unico che mi viene e' per scrivere una pagina del genere...
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3073
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

06/01/2009, 21:04

Se a qualcuno interessa, sto leggendo "FUCKING GIRL" di Miss S. :P
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
turk-182

06/01/2009, 21:40

Meno Fabio Volo, più libri.
Italia De Profundis di Giuseppe Genna è un calcio nel çul°, leggetelo.
Avatar utente
Jusbiland
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1414
Iscritto il: 14/08/2006, 17:44

06/01/2009, 21:42

turk-182 ha scritto:
06/01/2009, 21:40
Meno Fabio Volo, più libri.
... va a gusti... in questo forum non è una frase contemplata....
Ultima modifica di Jusbiland il 06/01/2009, 21:45, modificato 1 volta in totale.
turk-182

06/01/2009, 22:10

Guarda per me Volo (cioè i ghost writer e gli editor che hanno scritto e confezionato per lui il libro) sta alla letteratura come come Pieraccioni sta al cinema, nella migliore delle ipotesi.

Tu ti scocci perché ritengo i libri di Volo una boiata?
Io mi scoccio perché un albero è caduto per stampare i suoi libri.
Avatar utente
Jusbiland
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1414
Iscritto il: 14/08/2006, 17:44

06/01/2009, 22:25

io mi scoccio solo perchè se una cosa non mi piace e ad un altro invece piace non devo obbligatoriamente dirgli che è una m.rd@ e che è un coglione e sta perdendo tempo..

..se i suoi libri mi hanno fatto star bene in qualche modo..e l'ho voluto dire...a voi che vi frega di dirmi che sono una pirla perchè quei libri fanno cagare...che ve ne viene..?mica ho urlato al mondo che li avete letti voi....

...non critico i libri che voi postate...anche se magari qualcuno non mi è piaciuto...non lo faccio perchè rispetto i gusti degli altri...e magari quella persona l'ha letto con uno stato o un pensiero diverso dal mio..

...al massimo dico che A ME non è piaciuto..ma non elenco una sfilza di "insulti" al libro allo scrittore ...e di conseguenza a chi l'ha letto e l'ha trovato piacevole...

..comunque tranqui...tutti andranno avanti a leggere ciò che vogliono...
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3073
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

07/01/2009, 10:02

Io appoggio la Jusbi...

"Non approvo ciò che dici ma lotterò fino alla morte per difendere il tuo diritto di dirlo". (Voltaire)
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
kruggolo
Novizio
Novizio
Messaggi: 36
Iscritto il: 10/05/2006, 15:08

07/01/2009, 10:45

Opus dei - La verità

Un po' di parte direi ma molto interessante per capire qualche cosa in più di questa prelatura che tutti (cristiani cattolici) vogliono far credere sia una "setta".
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

07/01/2009, 15:58

Sempre meno capisco la funzione e la funzionalita' di Cremonapalloza.
Il che e' abbastanza evidente quando i topic attivi e seguiti da tutti sono quelli "ma fi§@"-style...

Eppure un forum e' (o almeno dovrebbe) essere un luogo dove discutere.
Se apro un topic in cui dico che mi piacciono i Ricchi e Poveri immagino che avro' dei sostenitori e dei detrattori. Si parla, si discute per confrontarsi.
Qualcuno puo' dire che i Ricchi e Poveri sono dei tossicodipendenti. Qualcuno che sono degli dei.
Qualcuno puo' dire che solo un coglione puo' ascoltarli.
Non e' da prendere sul personale.

Ora, J. Se tu scrivi che Fabio Volo ti piace, in un forum di discussione, inevitabilmente qualcuno ti puo' rispondere almeno "PERCHE'?".
Qui sta mancando progressivamente l'argomentazione.
Qui inteso come forum di Cremonapalloza.
E qui tutto e' da prendersi sul personale.
Il che e' davvero un bel peccato.
Perche' poi tutto diventa davvero molto, molto noioso.

Che altro posso dire?
A sto punto veramente niente.
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1806
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

07/01/2009, 16:00

...comunque i Ricchi e Poveri a me fanno cagare...
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1806
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

07/01/2009, 16:02

Kappo ha scritto:
07/01/2009, 10:02
Io appoggio la Jusbi...
Ma nessuno ha impedito né impedirà mai alla J di scrivere qualcosa!!!
Lei ha espresso una sua opinione, gli altri hanno espresso la loro...tutto qui.
Non ci vedo nulla di tragico, sinceramente.
Avatar utente
Sgt.Pepper
Esperto
Esperto
Messaggi: 462
Iscritto il: 02/04/2008, 17:16

07/01/2009, 16:21

Jusbiland ha scritto:
06/01/2009, 22:25
io mi scoccio solo perchè se una cosa non mi piace e ad un altro invece piace non devo obbligatoriamente dirgli che è una m.rd@ e che è un coglione e sta perdendo tempo..
Parlare dei libri che si legge non ha altro motivo se non il confronto o il consiglio. Non è obbligatorio commentare ma semplicemente ragionevole altrimenti non ha senso esternare un'informazione tanto inutile quanto vanesia.
Jusbiland ha scritto:
06/01/2009, 22:25
...al massimo dico che A ME non è piaciuto..ma non elenco una sfilza di "insulti" al libro allo scrittore ...e di conseguenza a chi l'ha letto e l'ha trovato piacevole...
Secondo me sbagli a non esprimerti, certe castrazioni alla lunga indeboliscono le proprie opinioni.
L'ormai conclamata assenza di stroncature, dovuta essenzialmente al meccanismo consumistico che pretende di vendere anche in assenza di meriti, indebolisce la coscienza dei lettori producendo mostri editoriali sempre peggiori. Trovo positivo che il confronto tra lettori possa ristabilire un minimo di ordine gerarchico tra i diversi autori. Non sempre funziona il detto "non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace", nella letteratura per esempio no. L'educazione al bello, determinante per trovare soddisfazione piena nella letteratura, si compie anche attraverso l'incontro/scontro con i colleghi lettori con i quali abbiamo la fortuna di poter parlare di libri.

In ultimo non capisco la consequenzialità tra la critica letteraria e il giudizio sul lettore.
Avatar utente
Jusbiland
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1414
Iscritto il: 14/08/2006, 17:44

07/01/2009, 18:34

Gasta, quello che hai scritto mi va bene in parte...
..cioè il chiedermi perchè ti piace ...è una cosa...il mandare il link di un tuo blog dove ...riassumendo dici che in generale è una m.rd@ è un altro...
...tra l'altro...non hai  trovato nulla di bello in lui ma ci hai dedicato del tempo per fare quella pagina...e gliene stai dedicando tuttora...
...e poi le persone a volte prendono le cose sul personale anche quando non lo sono....
...mi sembra che sia capitato anche a te qualche volta...o sbaglio?soprattutto sul forum tra l'altro......se anche ti dicevano " guarda che non te la devi prendere"...la tua reazione rimaneva comunque invariata...
dipende dalle persone e da come prendono le cose...e lì non ci si può proprio fare niente....

Per finire: vorrei chiarire che di Fabio Volo come persona non me ne frega un emerita minchia...ho detto solo che ciò che ho letto mi ha fatto star bene...se lo avesse scritto anche mio cugino, che odio, mi avrebbe fatto star bene comunque...
...sono i modi che, secondo me, sono stati esagerati...e ad uno che si espone per la prima volta, potrebbe passare la voglia di rifarlo..tutto qua...
...spero di aver chiarito la mia "scocciatura"....
Ultima modifica di Jusbiland il 07/01/2009, 21:27, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3073
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

08/01/2009, 11:25

Al di là di sterili polemiche, lancio una mina ("librariamente" parlando) :

Ho provato a leggere "Siddharta", mi ha fatto cagare.

So che molta gente venera questo libro, perché?
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7064
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

08/01/2009, 11:31

vabbé dai, se lo leggi a 96 anni non può piacerti come quando lo leggi a 14...
so che non è una grande argomentazione, ma di fatto è così, almeno per me
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1806
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

08/01/2009, 11:32

...a me non era piaciuto molto quando l'avevo letto...e ne avevo meno di 20.
Forse perchè me l'avevano menata così tanto...che alla fine mi ha deluso.
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

08/01/2009, 12:12

Jusbiland ha scritto:
07/01/2009, 18:34
...mi sembra che sia capitato anche a te qualche volta...o sbaglio?soprattutto sul forum tra l'altro......se anche ti dicevano " guarda che non te la devi prendere"...la tua reazione rimaneva comunque invariata...
...quanti non detti!

J, sai cosa me ne frega di Fabio Volo?
Zero.
Sai cosa me ne frega se leggi i libri di Fabio Volo?
Zero.
Sai cosa me ne frega in generale di tutto?
Zero.
Sai cosa frega agli altri di cosa me ne frega a me?
Zero.

Quindi ha senso che scriviamo?
No.
Ciao grazie.
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1806
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

08/01/2009, 12:20

Bah...bella discussione...
Rispondi