Incontri letterari

Se vuoi fare il ciutto, è qui che devi scrivere.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5283
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

Circolo Arcipelago

nell’ambito di
Il Maggio dei Libri 2015
Arci Book Lombardia • No Rogo

in collaborazione con
Casa delle Arti e del Gioco - Mario Lodi
ACG Controtempo
Lapisvedese

NO ROGO
domenica 10 maggio 2015

ore 16:00 • PER FARE UN LIBRO
laboratorio di costruzione di libri
a cura della Casa delle Arti e del Gioco - Mario Lodi

ore 18:00 • VERITÀ E CENSURA
esperimento di lettura
a cura di Controtempo

ore 19:00 • MILANO, COREA
Inchiesta sugli immigrati negli anni del «miracolo»

di Franco Alasia e Danilo Montaldi
con/vers/azione a cura di Lapisvedese

ore 20:00 • UN ANNO LERCIO
con/vers/azione con Davide Rossi

banchetti
Circolo Arcipelago
Circolo Arcicomics
Casa delle Arti e del Gioco - Mario Lodi
Controtempo
Giusy Sammartino
Lapisvedese
Libreria del Convegno

bookcrossing
porta libri da scambiare per Liberilibri

in mostra
un taccuino • di Margherita Bassini

LUOGOCOMUNE
Centro Sociale Culturale Arci
Via Speciano, 4 • Cremona
ingresso con tessera Arci 2015
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5283
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

Stasera, giovedì 11 giugno, alle 21:00, all’Osteria del Fico (Via Guido Grandi, 12 - Cremona), nell’ambito di un nuovo ciclo della rassegna Leggere è Fico, dialogherò con Lorenzo Mazzoni intorno al suo libro Quando le chitarre facevano l’amore (Edizioni Spartaco, 2015).

Immagine

IL LIBRO
È il 2 maggio del 1945. Martin Bormann, braccio destro di Adolf Hitler, scompare per le strade di Berlino durante l’avanzata sovietica. Vent’anni dopo, fonti prossime alla Cia lo identificano come Martin Weisberg, finanziatore eccentrico e pacifista della rock band The Love’s White Rabbits vicina al Movimento radicale. Da qui ha inizio una caccia all’uomo che coinvolgerà settori deviati dei servizi segreti americani e israeliani, uno scovanazisti italiano, un attore cieco fan di Charles Bronson, un reduce dal Vietnam fuori di testa. La vicenda è ambientata prevalentemente negli Stati Uniti, con incursioni fra Città del Guatemala, Singapore, Saigon. Sullo sfondo il clima esplosivo dell’estate del ’68. Storia, cronaca e finzione si rincorrono fondendosi dalla prima all’ultima pagina di questo originale romanzo dal ritmo incalzante e dal finale al cardiopalma. Così accade che una spia in gonnella semini il Caos. Uno scheletro sia perdutamente innamorato di Anita Garibaldi. Una chitarra racconti la Beat generation. Una scultrice plasmi marijuana e hashish. Uno spietato killer del Mossad adori indossare scarpe rosa coi tacchi a spillo. E mentre scorrono fiumi di limonata all’Lsd, esplode la questione nera, le università sono in rivolta, la musica psichedelica spopola tra i giovani e gli agenti dell’Fbi reprimono le proteste.

L’AUTORE
Lorenzo Mazzoni è nato a Ferrara nel 1974 e ha abitato a Parigi, Hurghada, Londra, Sana’a. Ha pubblicato numerosi romanzi, fra cui Il requiem di Valle Secca (Tracce, 2006), Le bestie/Kinshasa Serenade (Momentum Edizioni, 2011), Apologia di uomini inutili (Edizioni La Gru, 2013; Premio Liberi di Scrivere Award). È il creatore dell’ispettore ferrarese Pietro Malatesta, protagonista dei noir (illustrati da Andrea Amaducci ed editi da Koi Press) Malatesta. Indagini di uno sbirro anarchico. La trilogia (2011, Premio Liberi di Scrivere Award), La Tremarella (2012, il cui ricavato è andato interamente alle vittime del terremoto in Emilia), Termodistruzione di un koala (2013), Italiani brutta gente (2014). Diversi suoi reportage e racconti sono apparsi sui giornali Il Manifesto, Il Reportage, East Journal, Il Reporter e Torno Giovedì. Collabora con Il Fatto Quotidiano. Vive tra Milano e Istanbul.

DICONO DI LUI E DEL LIBRO
«Lorenzo Mazzoni è uno scrittore rock. Gli scrittori estremi come lui fanno la differenza. Adoro le sue storie che disturbano». Nicola Vacca, Satisfiction
«Un autore di belle storie, alla Graham Greene». Roberto Coaloa, Il Sole 24 Ore. Domenica
«Un tentativo originale nel panorama noir italiano. Un incalzante crocevia, con le cifre della narrativa popolare e di liberazione, ma mai di evasione dal reale». Matteo Bianchi, La Nuova Ferrara
«Un romanzo umano, con chitarre piene d’amore tra nazismo e rock psichedelico». Anja Rossi, Il Resto del Carlino
«Un noir incredibile, dal finale avvincente». Francesco Prudente, Il Mattino

La rassegna Leggere è Fico, a cura di Andrea Cisi e Mario Feraboli, è organizzata dalla Libreria del Convegno.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5283
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

Oggi e domani, alle 19:00, all’Osteria del Fico (Via Guido Grandi, 12 - Cremona), Controtempo organizza Sei autori off, un antipasto (con autori cremonesi) di quella che sarà poi la quarta edizione di Sei autori in cerca di personaggi.
L'incontro di oggi vedrà protagonisti Jacopo Narros e Massimiliano Pegorini, domani ci saranno Andrea Cisi e Marco Ghizzoni.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5283
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

Oggi pomeriggio, domenica 29 novembre, alle 17:00, alla Libreria del Convegno (Corso Campi, 72 - Cremona), per la rassegna Le domeniche del Convegno, dialogherò con Raffaele Ariano (Sdrof qui sul forum) intorno al suo libro Morte dell’uomo e fine del soggetto. Indagine sulla filosofia di Michel Foucault (Rubbettino, 2014).
La rassegna Le domeniche del Convegno, a cura di Mario Feraboli, è organizzata dalla Libreria del Convegno.

Immagine

IL LIBRO
Filosofo, critico letterario, storico del pensiero e delle istituzioni, attivista politico, Michel Foucault è stato una figura cruciale nella cultura del secondo Novecento. Trovare un filo conduttore nella grande dispersione delle sue “archeologie” e “genealogie” è il fine di questo studio, che funge al contempo da chiara, sintetica ed efficace introduzione alla sua opera e da approfondimento dei concetti nodali di morte dell’uomo e pensiero antropologico, non solo in quel “primo” Foucault in cui vengono affrontati esplicitamente, ma altrettanto in quello degli anni Settanta e Ottanta. Ne emerge come, tanto in sede “teoretica” quanto “pratica”, Foucault riprenda il compito kantiano della critica, declinandolo però, di contro al trascendentalismo e soggettivismo di Kant, secondo l’idea di un a priori storico e di un’etica come pratica di libertà. Sono questi gli strumenti per affrontare l’intreccio dei saperi e dei poteri del mondo contemporaneo nel quadro strategico di un inedito illuminismo, quello che ci propone, ancor oggi, di “esser governati di meno, nella prospettiva di non esser governati affatto”.

L’AUTORE
Raffaele Ariano (Cremona 1985) ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in filosofia all’Università San Raffaele di Milano, con una tesi sul critico letterario americano Lionel Trilling. Laureatosi su Foucault nella stessa Università sotto la supervisione del prof. Andrea Tagliapietra, si interessa di storia delle idee e filosofia della letteratura.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
Sgt.Pepper
Esperto
Esperto
Messaggi: 463
Iscritto il: 02/04/2008, 17:16

McA ha scritto:
29/11/2015, 14:00
Oggi pomeriggio, domenica 29 novembre, alle 17:00, alla Libreria del Convegno (Corso Campi, 72 - Cremona), per la rassegna Le domeniche del Convegno, dialogherò con Raffaele Ariano (Sdrof qui sul forum) intorno al suo libro Morte dell’uomo e fine del soggetto. Indagine sulla filosofia di Michel Foucault (Rubbettino, 2014).
Chissà che due c°§li°ni...
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5283
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

Sgt.Pepper ha scritto:
29/11/2015, 23:52
Chissà che due c°§li°ni...
In effetti sì, è stata una noia mortale.
Alla fine ci volevano menare!

2015-11-29 1.jpg
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
baol
Associazione
Associazione
Messaggi: 2300
Iscritto il: 14/07/2005, 19:44
Località: cremona
Contatta:

a me hanno detto che la gente è accorsa da ogni dove appena ha saputo

Immagine
...it's only your mind, you know...

L'uomo capisce tutto.
Tranne le cose perfettamente semplici.

errare è umano, correggere lecito, cliccare invia prima d’aver ricontrollato è ma porca tr°i@ che figura di m.rd@.
Rispondi