Scrivere lettere

Se vuoi fare il ciutto, è qui che devi scrivere.
Rispondi
Avatar utente
Vitellozzo
Maestro
Maestro
Messaggi: 578
Iscritto il: 02/11/2005, 21:56

Chi tra di voi ha mai scritto lettere, o trova nella lettera il suo mezzo di espressione più congeniale di idee, affetti, sentimenti, impressioni, esperienze estetiche, visioni delle cose?
Avatar utente
Sgt.Pepper
Esperto
Esperto
Messaggi: 463
Iscritto il: 02/04/2008, 17:16

Lettere minatorie
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7068
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

io ebbi una corrispondenza continua e piuttosto fitta, rispetto ai parametri dell'epoca, con un'amica fuori sede, dal 1998 al 2001.
quando cominciammo a scriverci elettro lettere non fu più la stessa cosa.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
viciousburger
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2353
Iscritto il: 18/10/2005, 16:59
Contatta:

io durante i primi anni delle superiori avevo una penpal giapponese.
ho smesso di scriverle quando mi ha mandato una foto sua e del suo fratellino in una posa giapponese.
i'm forever blowing bubbles.
Avatar utente
marlenina
Supremo
Supremo
Messaggi: 904
Iscritto il: 26/10/2005, 14:57
Località: Cremona

Io ho tenuto per anni corrispondenza fitta con gli amici lasciati a Pavia dopo il trasloco.
Quando sono passata all'e-mail o al telefono molti non li ho più sentiti.
...integrare la sconfinata equazione dell'universo per mezzo dell'Integrale elettrico di vetro, dal respiro di fuoco
signo
Maestro
Maestro
Messaggi: 521
Iscritto il: 14/02/2005, 18:32

io ho pensato spesso di scrivere la mia lettera di testamento, nella quale oltre ad affidare i miei averi avrei potuto esprimere le mie idee, i miei affetti, i miei sentimenti, le mie esperienze di vita, ma poi il pensiero non mi faceva stare tanto bene. ho smesso di pensarci e quindi non l'ho ancora scritta.
Neuz

Io da quando avevo 4 anni ho sempre tenuto una corrispondenza con la mia migliore amica.
Solo lettere scritte a mano, oppure biglietti.
Adesso lei sta alle Canarie, tra poco è il suo compleanno e sono giorni che le sto scrivendo una lettera kilometrica.
(8P)
Avatar utente
snorky
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1185
Iscritto il: 17/06/2005, 14:14

viciousburger ha scritto:
27/06/2008, 8:37
io durante i primi anni delle superiori avevo una penpal giapponese.
ho smesso di scriverle quando mi ha mandato una foto sua e del suo fratellino in una posa giapponese.
;D

Anch'io! Era australiana. Io però ho smesso di scriverle quando mi ha detto che nel tempo libero suonava la cornamusa e studiava l'esperanto.

io mi scrivo sempre con la mamma della famiglia inglese dove 10 anni fa ho fatto la ragazza alla pari. Devo dire che anch'io preferivo scriverle a mano piuttosto che via e-mail...purtroppo però sono pigra e il PC mi fotte... :-[
Ultima modifica di snorky il 27/06/2008, 16:14, modificato 1 volta in totale.
...and if your doorbell rings and nobody's there,that was no Martian....it's Halloween.
Avatar utente
mostrillo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1055
Iscritto il: 18/04/2007, 17:26

ho trovato per caso questo thread in un momento sto riflettendo abbastanza sulla questione lettere...

non ho mai avuto amici di penna (o di matita), sono la persona più incostante del mondo e non sono mai riuscita ad andare oltre la seconda lettera, trovo sia una cosa abbastanza innaturale...
ma se si trattava di dire cose particolarmente sentite allora la lettera è sempre stato il mio mezzo di comunicazione prediletto. per anni troppo emotiva per parlare a quattr'occhi, il più delle volte anche solo a pensare di dire cose che per me erano importanti iniziavo a piangere come un vitello per l'emozione eccessiva...però poi la lettera è diventata una maschera, uno scudo dietro cui proteggermi senza neppure fare lo sforzo di mettermi in gioco in prima persona. le email hanno sostituito le lettere e kilometrici sms le email più brevi...

ora come ora le cose sono cambiate. preferisco parlare faccia a faccia, il più delle volte preferisco dire solo quello che riesco a dire a voce e nulla di più.
ma la lettere rimane cmq un mezzo che a volte non ha eguali. quando si sa che per l'altra persona sarebbe difficile ascoltare ciò che si ha da dire, per esempio


ps. i miei bisnonni quansdo erano fidanzati si scrivevano anche 3 lettere al giorno, la posta cittadina veniva recapitata sicuramente 2 volte al giorno se non 3... risucivi a scrivere la mattina inbucare riceverla rispondere imbucare riceverla rispondere imbucare... adesso abbiamo gli sms...  :-\

Immagine
vivi col cuore in mano, cerca il tuo equilibrio, cerca l'interferenza minore
Avatar utente
BaroneBirra
Maestro
Maestro
Messaggi: 514
Iscritto il: 07/04/2007, 17:32
Località: cremona

L'incorporeo .pdf è utile solo se devo leggere cose che stanno in altre città o in altri stati (e mi succede spesso).
Altresì, la carta deve regnare sovrana.
Sono pronto a pugnare per la supremazia della carta (stampata o manoscritta), del libro, della lettera.
Viva Fabriano!
Viva Manuzio!
Come uomo lavoro male.
Rispondi