Elezioni Politiche 2008

Spazio dedicato alle votazioni: chi è il più forte giocatore della Cremonese di tutti i tempi ? Chi è la più bella/o donna/uomo del mondo ? Preferisci la verdura o la carne ? Insomma, qui si può votare su qualsiasi cosa ...

Il 13 Aprile sulla scheda

Il sondaggio termina il 12/05/2046, 3:34

Metto la croce sul PD - IDV- Radicali e Altri Apparentamenti vari
16
39%
Metto la croce sul PDL e Appentamenti vari
0
Nessun voto
Metto la croce sulla Sinistra Arcobaleno
11
27%
Disegno cazzi e vagine
5
12%
Strappo la scheda rischiando una denuncia
2
5%
Metto la croce sulla Rosa Bianca
0
Nessun voto
Metto la croce su La Destra
1
2%
Metto la croce su Partiti diversi da quelli elencati o non apprentati
2
5%
se c'è bello vado al mare se no sto a casa mia a gio care a Wii
3
7%
(per Giovox e Kappo) Se c'è bello vado al mare se no sto a casa a guardare Youporn
1
2%
 
Voti totali: 41
Avatar utente
currysauce
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1707
Iscritto il: 20/06/2006, 14:52
Località: Cremuna

gasta ha scritto: Affanculo.

Io straccio la scheda in faccia.
Cosi' non va un c@xxo.
Entro in vespa e faccio un burnout.
te te set ciuk. 
Avatar utente
Sdrof
Pratico
Pratico
Messaggi: 170
Iscritto il: 26/04/2006, 0:26

turk-182 ha scritto: Ma stai parlando seriamente o è l'imitazione del TG1?
No, perché di transizione in Italia si parla dagli anni Settanta, decennio da cui - fra l'altro - dobbiamo ancora uscire.
Scusa, questa mi pare una gran cagata. Tra noi oggi e noi negli anni '70 la differenza politicamente è enorme. E lo è anche rispetto al 1989.
Se per transizione intendi "transizione verso l'Italia che piace a me", o "verso una politica più pulita, più giusta o checcazzo ne so", allora parliamo di aria fritta.

Dal punto di vista istituzionale e del sistema partito (e dubito che il TG1 parli di ste cose, per sentirle devi ascoltare Sartori, Pasquino, Panebianco, comunque politologi, non cronisti tv), allora è chiaro che di transizioni ce ne son state e che è presumibile che ce ne sia un'altra. Il che non vuol dire che le cose migliorino.

Non mi dilungo se no Janfree si annoia, ma davvero, parlare così, tanto per fare, non ha alcun senso. Così mica si discute; ci si accontenta del solitio berciare incazzato contro la politica, che francamente sa di già visto, tanto quanto i nostri politici.
Ultima modifica di Sdrof il 01/03/2008, 12:03, modificato 1 volta in totale.
- Non hai mai rispettato il sentimento religioso. Hai sempre puntato tutto su scienza e fica. La tua vita è solo cinismo, sarcasmo e orgasmo...
- Con uno slogan simile, in Francia vincerei le elezioni!
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

Sdrof ha scritto: Così mica si discute; ci si accontenta del solitio berciare incazzato contro la politica, che francamente sa di già visto, tanto quanto i nostri politici.
Sdrof, io ti voglio bene, ma francamente quello che dici e' veramente in stile democrazia cristiana.
Quello di turk non e' berciare, il fatto che sempre piu' persone aventi diritto di voto non si sentano rappresentate non e' fregarsene del problema.
Questa classe politica e' da pensionare subito, tutti via, facce nuove in parlamento, perche' non c'e' piu' una destra, non c'e' piu' una sinistra. Questa e' la transizione di cui parli? Il niente politico?
Ci governano guardando sempre di piu' agli USA, ci fanno credere che abbiamo bisogno di termovalorizzatori, ponte sullo stretto di messina, e affanculo ancora una volta.
SIAMO PRECARI TUTTI IN QUESTO PAESE DI m.rd@.
E nessuno che ci tutela.
Voglio una politica che parli di questo, porca tr°i@. Non me ne frega un c@xxo se non c'e' l'ICI da pagare. Voglio essere tutelato se mi ammalo e non posso andare a lavorare.
Voglio anche io un c@xxo di sindacato.
Voglio essere come un metalmeccanico, putt@n@ tr°i@, e non un perfetto niente, per lo stato, come sono adesso.

Questo stato, questa politica e' roba fatta per i vecchi che credono ancora di poter vivere bene.
Voi vedete il futuro, qui?
Perche' io no.
Se le cose vanno cosi' io non potro' mai avere una famiglia.
O vado a lavorare in banca o non avro' una famiglia.
Ottima prospettiva.
turk-182

Sdrof ha scritto: Così mica si discute; ci si accontenta del solitio berciare incazzato contro la politica, che francamente sa di già visto, tanto quanto i nostri politici.
Dov'è che l'ho già sentito?
Il tuo ragionamento non fa una piega fino a quando consideri il  sistema-partito un microcosmo autoreferenziale, e il governo un fine gioco di ruolo da oligarchi. Sì ragioni in temini politici, ma nel senso meno estensivo del termine. Purtroppo il sistema della rappresentanza si chiama così per via di quella supposta concordanza di visioni e azioni che si dovrebbe instaurare tra elettorato e candidati. L'astensione, mai come stavolta, è politica - nel suo significato più estensivo del termine - perché danneggia una delle parti del sistema stesso di rappresentanza: quello che va a Palazzo. "Andiamo a votare il meno peggio, perché questi abbiamo e questi dobbiamo tenerci" mi dici tu? Opinione rispettabile, ma fai il gioco di una classe politica inetta e, quella sì, berciante. Avremo sempre un Berlusconi/Veltroni che snocciolerà dati d'affluenza come l'ennesima prova di un nuovo vento di cambiamento.

Sull'Italia di oggi e quella dei Settanta potremmo scrivere a lungo. I parallelismi sono tanti.
Considera sempre che non parlo solo di governi, sistemi-partito e assetti parlamentari: Sdorf, là fuori c'è tutto un mondo.
Ultima modifica di turk-182 il 01/03/2008, 12:41, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Sdrof
Pratico
Pratico
Messaggi: 170
Iscritto il: 26/04/2006, 0:26

Gasta e Turk, mi è un difficile rispondervi per bene in breve, comunque, il punto per me è questo:
al fondo delle vostre critiche, c'è secondo me la persuasione di una sostanziale e totale negatività della situazione politica e sociale italiana in questi tempi.

Secondo me invece le cose non stanno così. L'Italia ha grossi problemi (precariato, morti bianche, rallentamento dell'economia, relazioni problematiche con le forze religiose, difficile collocamento internazionale); alcuni problemi li hanno esattamente immutati anche gli altri paesi sviluppati (anche se a sentir parlare i critici a volte sembra che li abbiamo solo noi), altri sono invece più pressanti da noi, altri meno. La situazione potrebbe esser migliore, ma non è drammatica, non è enormemente diversa da quella di altri paesi "ricchi" (anche se le differenze ci sono) ed è migliore che negli anni passati (guardando nel complesso). Il parallelismo coi '70 aiuta: le differenze non sono solo istituzionali, ma sociali. Nei '70 la popolazione era più povera, la società più instabile (vedi Br, '78, omicidio Moro), la popolazione che poteva istruirsi minore di oggi, eccetera. Non vedo come si possa negare le differenze.

Lo stesso si può dire per i problemi politici: ad esempio, si dice tanto che il PD non ha una idea, non ha una cultura politica, etc. Questo è in buona parte vero. Ma è un problema che le sinistre stanno attraversando a livello europeo, e deriva dal fatto che si sta tentando di uscire da una concezione vecchia e ormai inservibile della sinistra (in Italia quella ad esempio di Rifondazione comunista) senza che si sia ancora trovato un nuovo modello. I socialisti in Francia non stanno poi tanto meglio. Qual'è l'alternativa? La sinistra arcobaleno, che ancora parla di lotta di classe e divide l'agone politico tra "quelli che stanno dalla parte degli oppressi" e "quelli che stanno dalla parte degli oppressori"(come ha detto oggi Bertinotti)?

E poi, non dico "votiamo il meno peggio", dico: votiamo qualcuno che, pur non avendo ancora idee nuove e forti in alcuni ambiti (laicità, politica del lavoro, ambiente), ne ha sicuramente in altri: il PD in un mese con le sue mosse ha ridotto la frammentazione partitica, ad esempio, che in un paese con la frammentazione più alta al mondonon è poca cosa; ha contribuito a spezzare alleanze impossibili (Unione e Casa delle libertà), ha ridimensionato o annullato il potere di coalizione dei vari Mastella, e altre cose, che non dico perchè il post è gia abnorme.

Chiedo perdono umilmente a Janfree e tutti per la lunghezza...
Ultima modifica di Sdrof il 03/03/2008, 16:17, modificato 1 volta in totale.
- Non hai mai rispettato il sentimento religioso. Hai sempre puntato tutto su scienza e fica. La tua vita è solo cinismo, sarcasmo e orgasmo...
- Con uno slogan simile, in Francia vincerei le elezioni!
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

Sdrof ha scritto: Gasta e Turk, mi è un difficile rispondervi per bene in breve, comunque, il punto per me è questo:
al fondo delle vostre critiche, c'è secondo me la persuasione di una sostanziale e totale negatività della situazione politica e sociale italiana in questi tempi.
[cut]
E poi, non dico "votiamo il meno peggio", dico: votiamo qualcuno che, pur non avendo ancora idee nuove e forti in alcuni ambiti (laicità, politica del lavoro, ambiente), ne ha sicuramente in altri: il PD in un mese con le sue mosse ha ridotto la frammentazione partitica, ad esempio, che in un paese con la frammentazione più alta al mondonon è poca cosa; ha contribuito a spezzare alleanze impossibili (Unione e Casa delle libertà), ha ridimensionato o annullato il potere di coalizione dei vari Mastella, e altre cose, che non dico perchè il post è gia abnorme.
cioè sdrof spiegami: dovremmo votare PD perché è riuscito a ricompattare i partiti e a "mischiare le carte" (passami il termine) della situazione politica italiana? anche se non ha un'identità e delle idee proprie forti?
a me sembra che questo non possa far altro che alimentare la "persuasione di una sostanziale e totale negatività della situazione politica".

se è così mi spieghi allora perché non dovremmo votare PDL con la stessa motivazione?
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
Sdrof
Pratico
Pratico
Messaggi: 170
Iscritto il: 26/04/2006, 0:26

il belloso ha scritto: cioè sdrof spiegami: dovremmo votare PD perché è riuscito a ricompattare i partiti e a "mischiare le carte" (passami il termine) della situazione politica italiana? anche se non ha un'identità e delle idee proprie forti?
a me sembra che questo non possa far altro che alimentare la "persuasione di una sostanziale e totale negatività della situazione politica".

se è così mi spieghi allora perché non dovremmo votare PDL con la stessa motivazione?
Non mi sono spiegato. A parte che non ho detto che il PD non ha nessuna idea forte, ho detto che non ce l'ha, per ora, in alcuni ambiti; il fatto che non abbia una "identità" non è necessariamente un male, e comunque si può comodamente spiegare col fatto che (checchè se ne dica a destra), è un partito che ha pochi mesi di vita e che segna una rottura con i 2 partiti di precedenza.
Di idee, per me ce ne sono. Non c'è (per ora) un progetto culturale complessivo, il che è ben diverso.

Circa il ricompattare, era solo un esempio. Ad ogni modo, quello che tu chiami "mischiare le carte" è in realtà compiere una presa di posizione culturale a mio avviso determinante: prima, con Unione vs CDL si stava in un bipolarismo che portava al governo alcune conflittualità difficilmente mediabili tra loro, per cui - secondo la logica di coalizione di "TUTTO il centro-sinistra vs TUTTO il centro-destra" , governavano governo partiti con posizioni difficilmente conciliabili, nonchè difficilmente compatibili con i compiti di governo. Turigliatto con Dini, Storace con Casini, o Casini con Maroni, ad esempio.
In più, rimaneva la persuasione culturale della totale incompatibilità tra le politiche di una coalizione e quelle dell'altra, cosa che non succede in nessun paese bipolare. Queste due cose determinano:

1. instabilità dei governi
2. incapacità di mettere in atto politiche di riforma di lungo periodo

Le scelte di Veltroni (non del PDL) sono andate e vanno nella direzione di

1. governi più omogenei (anche se nell'immediato il progetto è la grande coalizione, ma questa è una cosa contingente, relativa alle riforme istituzionali)
2. riduzione della conflittualità tra coalizioni.

Queste cose non sono solo "formali", implicano ad esempio la definitiva uscita degli ex ds da un orizzonte post-comunista. Questa è una cosa su cui si può dissentire, ma è un passo decisivo, per chi lo vede.

Scusate ancora, ma sintetizzando troppo mi sarei ridotto alle solite frasi ad effetto...
Ultima modifica di Sdrof il 03/03/2008, 19:42, modificato 1 volta in totale.
- Non hai mai rispettato il sentimento religioso. Hai sempre puntato tutto su scienza e fica. La tua vita è solo cinismo, sarcasmo e orgasmo...
- Con uno slogan simile, in Francia vincerei le elezioni!
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

My gosh.
Non so se sono io impazzito o cosa.
Ma qui proprio non ci capiamo.

Cioe', in realta', Sdrof, io non ti capisco proprio. Perche' mi sembri proprio preso nel mondo politichese che si autofa le pugnette...
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

mi dispiace sdrof, ma forse quello che descrivi non sono riuscito a capirlo del tutto o forse semplicemente non mi piace.

probabilmente la mia è semplice ignoranza, ma non capisco lo scopo di avere un bellissimo destriero che non sa (ancora) dove vuole andare;
non ho capito ad esempio se il -governo stabile- è per te uno scopo o un mezzo, perché per me un governo stabile fine a se stesso ha poco significato (per provocazione potremmo pensare a ben altri governi stabili, se quello fosse lo scopo)

quali sono le "politiche di riforma di lungo periodo" che sono chiare e condivise nel PD?

perché parto dal presupposto che ci siano almeno quelle, altrimenti veramente non capirei il significato.
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3073
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

Penso che passerò il tempo a guardarmi la trilogia di Fashionistas Safado....

mi stanno facendo venire il (x)
Ultima modifica di Kappo il 04/03/2008, 7:09, modificato 1 volta in totale.
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

Kappo ha scritto: Penso che passerò il tempo a guardarmi la trilogia di Fashionistas Safado....
Questa dovrebbe essere una prerogativa di ogni cittadino italiano.
Vedi Kappo che la pensiamo uguale?  :)
Avatar utente
Jack Starks
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 92
Iscritto il: 13/11/2005, 12:45

Troppi voti al PD.

dal blog di Grillo
Siete il partito dello status quo che ha lasciato fare al centrodestra ogni porcata senza mai muovere un dito. Il partito di Bassolino, la cozza di Napoli. Di Topo Gigio che ha paura della sua ombra e anche di quella di D’Alema e parla di tutto. Ma non del conflitto di interessi, di Rete 4 sul satellite, della corruzione di giudici per l’acquisto della Mondadori. Siete quelli di Bettini, il portavoce del PD, che ha affermato che Antonio Di Pietro “non è adatto per il ruolo di ministro della Giustizia”. Forse lo vuole nominare ministro per i rapporti con il Parlamento o sottosegretario alla Difesa. Ovunque non disturbi i manovratori. Siete quelli dell’indulto, dell’Unipol e della Forleo a cui avete messo la mordacchia. Di Violante che ha garantito le televisioni allo psiconano e lo ha dichiarato pure in Parlamento.
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1804
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

Sinistra Arcobaleno tutta la vita!
Avatar utente
BaroneBirra
Maestro
Maestro
Messaggi: 514
Iscritto il: 07/04/2007, 17:32
Località: cremona

sempre e solo.
Come uomo lavoro male.
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

chiarezza ha scritto: Sinistra Arcobaleno tutta la vita!
no grazie, mi sembra un po' triste pensarla ancora a baricate -operaio vs imprenditore-

mi sembra un finto idealismo ormai, vorrei vedere quanti tra gli "arcobaleno" che hanno seduto in parlamento si sono mai trovati veramente nelle difficoltà che fan finta di difendere

ho già dato il mio voto in passato e un po' mi dispiace averlo fatto  :(
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1804
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

il belloso ha scritto: no grazie, mi sembra un po' triste pensarla ancora a baricate -operaio vs imprenditore-
...magari fossero passati i tempi delle barricate!!!
Dal momento che c'è tantissima gente che non arriva a fine mese e tantissima gente a cui il lavoro precario ha tolto la libertà di costruirsi una vita serena e dignitosa...il tema che tu chiami "operaio vs imprenditore" mi sembra quantomeno attuale.

il belloso ha scritto: mi sembra un finto idealismo ormai, vorrei vedere quanti tra gli "arcobaleno" che hanno seduto in parlamento si sono mai trovati veramente nelle difficoltà che fan finta di difendere
...non credo che per andare in parlamento come deputato di rifondazione comunista uno debba aver fatto la fame come operaio.
Mi lascia pensare, invece, che operai che fanno la fame riescano a dare il voto a Berlusconi e soci.
Avatar utente
viciousburger
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2353
Iscritto il: 18/10/2005, 16:59
Contatta:

io me ne sbatto delle elezioni ma certe cose mi fanno venire il latte alle ginocchia.
mi fanno venire il latte alle ginocchia quelli che credono ancora che qualcuno dei politici che ci governa abbia minimamente a cuore quello che pensa la gente.
non dico che siano tutti da buttare nel cesso, qualcuno che si impegna ci sarà - mi auguro - ma di certo non sono nè la maggioranza, nè una minoranza di un qualche rilievo.

un esempio per tutti: io sono rimasto sconvolto non tanto dal caso-mastella in sè, quanto dalla mobilitazione di solidarietà che si è creata da parte di tutti i politici.
tutti, compreso rifondazione comunista.

e sono rimasto sconvolto dal fatto che i mezzi di informazione abbiano dato rilievo a questa solidarietà, come se fosse una cosa normale, giusta.

e sono scolvolto dal fatto che ormai sia tutto nel dimenticatoio.
ma perdìo, svegliatevi fuori.
i'm forever blowing bubbles.
turk-182

Ho letto solo ora. Quello che scrive Sdrof (e come lo scrive) è sconvolgente.
Sarai mica Pizzetti sotto mentite spoglie?
Prostataingrossata

Tra l'altro complimenti alle elezioni interne del Pd.
Dopo quello che si è saputo di Pizzetti eccolo in prima linea pronto a diventare deputato.

Complimenti al popolo del Pd o complimenti ai dirigenti che taroccano le Primariette.
Rispondi