Elezioni Politiche 2008

Spazio dedicato alle votazioni: chi è il più forte giocatore della Cremonese di tutti i tempi ? Chi è la più bella/o donna/uomo del mondo ? Preferisci la verdura o la carne ? Insomma, qui si può votare su qualsiasi cosa ...

Il 13 Aprile sulla scheda

Il sondaggio termina il 12/05/2046, 3:34

Metto la croce sul PD - IDV- Radicali e Altri Apparentamenti vari
16
39%
Metto la croce sul PDL e Appentamenti vari
0
Nessun voto
Metto la croce sulla Sinistra Arcobaleno
11
27%
Disegno cazzi e vagine
5
12%
Strappo la scheda rischiando una denuncia
2
5%
Metto la croce sulla Rosa Bianca
0
Nessun voto
Metto la croce su La Destra
1
2%
Metto la croce su Partiti diversi da quelli elencati o non apprentati
2
5%
se c'è bello vado al mare se no sto a casa mia a gio care a Wii
3
7%
(per Giovox e Kappo) Se c'è bello vado al mare se no sto a casa a guardare Youporn
1
2%
 
Voti totali: 41
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1206
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

quoto vicious,
direi che tutto lo si poteva vedere già nella seduta n.33 del 27/07/2006:

http://www.camera.it/banchedatiKM/Votaz ... V05252.HTM

e mi venga a giustificare questa boiata la sinistra arcobaleno!!

depenalizzazione dalla quale potevano benissimo essere tolti i crimini finanziari dell'alta aristocrazia, ma che ha ottenuto la più larga adesione mai vista!

se volete un buon punto di partenza per sapere cosa hanno fatto i "nostri" partiti, e nello specifico i "nostri" deputati e senatori potete dare un'occhiata qui: http://www.openpolis.it/
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto:
26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
Jack Starks
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 92
Iscritto il: 13/11/2005, 12:45

viciousburger ha scritto: mi fanno venire il latte alle ginocchia quelli che credono ancora che qualcuno dei politici che ci governa abbia minimamente a cuore quello che pensa la gente.
un esempio per tutti: io sono rimasto sconvolto non tanto dal caso-mastella in sè, quanto dalla mobilitazione di solidarietà che si è creata da parte di tutti i politici.
tutti, compreso rifondazione comunista.
ma perdìo, svegliatevi fuori.
Ti quoto, vicious, anzi ti straquoto!
E quoto anche il Belloso per quanto riguarda il discorso sulla sinistra arcobaleno.
Mi fanno grande tristezza. Hanno litigato fino a ieri e oggi per paura di soccombere si uniscono tirando dentro anche e sopratutto quel coglione di Pecoraro Scanio. Bertinotti dice sempre le solite cose, doveva dirle anche quando era al governo invece quando ha avuto la poltrona sotto al çul° ha stagnato! Ha appoggiato!
Dov'è la legge sul conflitto d'interessi?
Perchè rete 4 non è sul satellite?
Dove sono le politiche di comprensione e di pace che ci aveva promesso?
Coppie di fatto, droghe leggere con abolizione dell'aboominio Fini-Giovanardi?
Perchè sono sparite dal programma?
Perchè abbiamo ancora soldati in tutte le guerre?

Sinistra arcobaleno tutta la vita?
Col c@xxo, ho già dato più volte, che vadano a farsi fottere pure loro, anzi, soprattutto loro che hanno abusato del mio voto in più occasioni e che mai più lo avranno!
Il tema operaio vs imprenditori è solo di facciata, in realtà al di la delle solite chiacchere non è stato fatto un emerito c@xxo!
Si continua a lavorare in condizioni pietose e i compagni continuano a morire come le mosche perchè continuano a fidarsi di questi personaggi che dipingono un bell'arcobaleno sulla falce e sul martello per recuperare più voti e far sopravivvere i loro bei culi.
Troppi voti anche per la sinistra arcobaleno!
Se volete andare a sinistra, andateci per davvero con la Sinistra Critica!

quoto sgt.pepper io questa Italia la voglio distruggere!
Vincerà Berlusca e detasserà gli straordinari così si farà la concorrenza su chi farà più ore, si morirà ancor di più perchè confindustria ha già dichiarato che se ne sbatte delle norme di sicurezza.
Forse allora il popolo si solleverà, forse è meglio se vince lo psiconano!

Scusate se mi sono dilungato, ma ora mi sento decisamente meglio.
turk-182

Jack Starks ha scritto: quoto sgt.pepper io questa Italia la voglio distruggere!
Dico sinceramente, mi fa piacere non essere l'unico a pensare che occorra un collasso completo per ripartire. Quando lo dico mi prendono per pazzo.
Lionel Pretzel

occhi che fra collasso completo e tabula rasa cambia poco.

chi lo dice che dopo il collasso non si ritorni più facilmente ai poteri conservatori incazzati?
Prostataingrossata

Lionel Pretzel ha scritto: occhi che fra collasso completo e tabula rasa cambia poco.

chi lo dice che dopo il collasso non si ritorni più facilmente ai poteri conservatori incazzati?
Può darsi.
Però se penso all'atteggiamento iniquo della classe politica non posso non pensare al potere che la flebile pubblica opinione le concede. Ciò che fanno è semplicemente ciò che abbiamo permesso noi elettori.
La classe politica è ormai viziata da un elettorato distratto che non pesa le parole, che non indaga e che non si informa.
Fare tabula rasa può essere importante sopratutto se ad azzerarsi sono gli elettori.
Se gli italiani ancora non si preoccupano e ancora credono in questi programmi elettorali bilionari, se ancora sottoscrivono contratti con imprenditori pregiudicati, se ancora credono a detassazioni da Principato di Monaco significa che non sanguinano abbastanza.
Io voterò la Pdl perchè voglio dare il mio contributo a far sanguinare il paese, a farlo sdraiare per terra. Voglio con il mio voto contribuire a togliere diritti ai cittadini sperando che l'annullamento di ogni dignità possa poi portare da qualche parte.
Il porcume sprona all'ardimento. Speriamo.
Avatar utente
Sdrof
Pratico
Pratico
Messaggi: 170
Iscritto il: 26/04/2006, 0:26

Pepper, mi risulta che tu abbia persino votato alle primarie del PD, mi pare Veltroni, quindi credo di poter interpretare in modo più o meno scherzoso/provocatorio il tuo proposito di voto a Berlusconi, e l'idea di "voler stare peggio per sperare nel meglio".

Non capisco bene con quale serietà Turk dica questa stessa cosa, ad ogni modo, e soprattutto in quale senso trovi "sconvolgenti" le mie posizioni. Saranno forse posizioni centriste, o tecniciste, o quant'altro, ma mi sembrano quantomeno argomentate, e non capisco cosa tu intenda con "sconvolgente".

Io qui sento un sacco di condanne complessive, ma spesso poche critiche nel merito di questioni specifiche.
Nel merito, io sono critico su alcune scelte del PD (concordo con Vicious ad esempio sulla questione Mastella), e su altre sono invece d'accordo. Turk, Pepper e altri, non capisco di cosa parliate. Capisco le perplessità del Belloso, in parte le condivido, ma voi, mi sembra, partite dal presupposto di una situazione inaccettabile, che però poi argomentate con esempi sporadici e che ben poco stanno in piedi, se devono mostrare una situazione generale.
Pensiamo davvero che criticare la scelta dello slogan "Si può fare", sia poi una analisi della situazione così approfondita, o che si discosti in modo così audace dal luogo comune?

Parlate di "collasso completo". Ok. Smettete di tirar pose e scherzare, e ditemi cosa intendete, cosa criticate e cosa pensate di ottenere.
- Non hai mai rispettato il sentimento religioso. Hai sempre puntato tutto su scienza e fica. La tua vita è solo cinismo, sarcasmo e orgasmo...
- Con uno slogan simile, in Francia vincerei le elezioni!
turk-182

Sdrof ha scritto: Non capisco bene con quale serietà Turk dica questa stessa cosa,
(...)
e non capisco cosa tu intenda con "sconvolgente".
(...)
Io qui sento un sacco di condanne complessive, ma spesso poche critiche nel merito di questioni specifiche.
(...)
e ditemi cosa intendete, cosa criticate e cosa pensate di ottenere.
Non ho mai detto di votare PDL, perchè - come scrivevo qualche post fa, non andrò a votare-. A me (e ti ripeto, è una mia opinione) suona sconvolgente la tua convinzione che da una forza politica come il PD (ma più in generale uno dei grandi partiti in genere, nell'Italia di questo preciso momento storico) si possa davvero risalire la china. Non caspisco, tra le varie cose, come tu possa ritenere ininfluente l'incapacità di coinvolgere e appassionare le persone (non solo i tesserati) verso un progetto politico, o un futuro possibile. Parli sempre come se fosse roba da 'oligarchia estesa', parli solo di equilibri e contrappesi in Parlamento, non parli di idee, di consenso e men che meno del fatto che le poche scelte che nella precedente campagna potevano caratterizzare un voto che andasse realmente in senso diverso rispetto alla destra (guerra, lavoro e sistema dei media, tanto per dirne tre) sono scomparse al momento dell'insediamento in Parlamento. Queste, se è quello che intendi, sono tre «questioni specifiche», no sono tre questioni centrali, che per me bastano e avanzano per una «condanna complessiva» di un sistema e dei suoi protagonisti. Nello slogan che accompagna una campagna elettorale, così come in tutta la sua comunicazione, c'è tanto. Negli Stati Uniti lo hanno capito presto, in Europa un po' più tardi, in Italia non lo capiranno mai. Non è posa criticare 'Si può fare', è solo uno dei tanti lati tragicomici di questo rimescolamento di carte. La delusione e la rabbia di una porzione non indifferente elettori di sinistra dopo il biennio Prodi non è un segnale rassicurante per i partiti, ma - dopo il ritronello dell' «impegno serio contro l'antipolica» - niente sta cambiando. Se schiodi per un momento lo sguardo dal Senato e fai i conti sulle buste paga a fine mese, osservi le valige di chi, qualificato e non, parte per altri paesi europei, se pensi alle pensioni che non arriveranno mai, agli stipendi che non coprono le spese minime, se respiri un clima sociale diverso rispetto a una decina d'anni fa, se annusi il generale senso di sfiducia per i prossimi anni, dovresti accorgerti che una deriva traumatica per il paese non è una ipotesi così lontana.
Se poi a te sta in çul° che la classe politica italiana possa essere affondata senza neanche scomodare gergo da scienze politiche o senza dotte disquisizioni da fondo del Corriere sella Sera - sic -, è un altro discorso.
Ultima modifica di turk-182 il 05/03/2008, 16:27, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
janfree
Supremo
Supremo
Messaggi: 995
Iscritto il: 31/01/2006, 2:58

chiarezza ha scritto:Sinistra Arcobaleno tutta la vita!
anche secondo me con dei compagni del PCI nella stanza dei bottoni tutto cambierà, riusciremo a porre fine a questo lungo e buio periodo di discriminazione dei lavoratori...

Immagine

Immagine

si, cambierà tutto!
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1206
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

scusate ma spezzo una lancia a favore di sdrof,
non me ne vogliate ma mi sono rotto i c°§li°ni anche di quelli che inneggiano al rinnovamento e poi sperano di metterlo in pratica semplicemento non andando a votare o discutendone su un forum, tra l'altro a volte in modo superficiale a volte in modo scherzoso.

Dei "seguaci" del grillo-pensiero che ci sono su questo forum non ne ho mai visto 1 agli incontri del meetup, nè di milano nè tanto meno a quelli di cremona.

Alle feste ed iniziative dell'arci c'è sempre gente, poi chi si sbatte sono sempre le solite "2 persone"

Alle serate dei centri sociali c'è la calca, poi chi ci dedica del tempo, chi organizza, chi si trova per discutere in modo serio delle cose, sono sempre i soliti "4 gatti"

Probabilmente ai partiti attuali si può dire tutto, ma non che non coinvologono persone, ed il tesseramento è anche un segno di partecipazione attiva di sostegno alle idee/gruppo di persone/movimento/partito

Non diciamo che i partiti non cercano la partecipazione se noi per primi non siamo disposti a dare la nostra partecipazione.

Se volete "innovare" imbracciate un fucile o un pacco di volantini, sono gli unici 2 modi per farlo, ma solo dopo che avrete deciso dove volete andare.

Il nostro tempo lo dedichiamo a ciò che riteniamo più importante!
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto:
26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7104
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

speriamo nessuno rapisca Aldo Moro
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Lionel Pretzel

"la libertà è partecipazione" cantava gaber.

40 anni fa.

e non mi pare che sia andata poi così bene.

se permetti spezzo una lancia a favore del fatto che sono un po' disilluso.

voterò veltroni come avrebbe fatto gaber.
Ultima modifica di Lionel Pretzel il 05/03/2008, 17:58, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
stella
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1282
Iscritto il: 13/02/2003, 14:54
Località: cremona

gasta ha scritto: Grazie rootsman.
Faro' ESATTAMENTE cosi'.
idem
pinko bag m.rd@
Avatar utente
janfree
Supremo
Supremo
Messaggi: 995
Iscritto il: 31/01/2006, 2:58

Immagine
Ranca

Sono d'accordo con tutto quello che dice il Belloso in linea di principio, anche sei poi ammetto serenamente di essere quello che non fa un c@xxo.


La cosa che mi sta sul çul°, e' che se vai alle riunioni di qualche circoscrizione provinciale o cittadina di un partito, ti trovi davanti delle persone, riesci a dialogarci, confrontarti sui temi, dalle esigenze piu' quotidiane fino alla politica internazionale, fai proposte che vengono riconosciute come sensate, ne senti di altrettanto sensate, e quasi ti vien da credere che sia effettivamente possibile fare qualcosa.

E poi magicamente succede qualcosa. C'e' un muro insormontabile tra te, elettore, cittadino che fai sentire la tua voce, e chi dovrebbe rappresentarti in parlamento. L'occupazione principale di chi sta a roma e' quella di mantenere uno status-quo, il famigerato çul° incollato allla poltrona. Ho chiacchierato in maniera informale con un parlamentare qualche tempo fa, che mi ha riferito cose agghiaccianti, parliamo veramente di un altro PIANETA. "Il sistema e' tale per cui nel momento in cui diventi parlamentare, smetti a tutti gli effetti di essere un cittadino comune, ci vuole un grande sforzo per restare anche minimamente collegato alla realtà quotidiana"

Con l'avvento di un nuovo "centro forte", con Berlusconi e Veltroni che si fanno pompini a vicenda, la situazione parlamentare tornera' tale e quale a quella della famigerata "prima repubblica", con l'unica differenza che negli ultimi 15 anni i media hanno sistematicamente politicizzato la magistratura, per poi demolirne la credibilita' pezzo per pezzo. Il caso tangentopoli ha individuato come unico mezzo capace di "scuotere il sistema", tolta dai piedi quella, l'unica opzione che ci rimane sono i forconi e la ghigliottina.
turk-182

il belloso ha scritto: scusate ma spezzo una lancia a favore di sdrof,
non me ne vogliate ma mi sono rotto i c°§li°ni anche di quelli che inneggiano al rinnovamento e poi sperano di metterlo in pratica semplicemento non andando a votare o discutendone su un forum, tra l'altro a volte in modo superficiale a volte in modo scherzoso.
Non parliamo degli autoeletti al rinnovamento. Per parlare del Meetup di Cremona, ad esempio, include personaggi a cui mai mi sognerei di affidare un voto: in mezzo a tante buone idee, persone e voglia di una politica diversa, anche gente dalle simpatie equivoche. Che oggi, in mancanza di Grillo, avrebbero orientamenti inquietanti.
Ultima modifica di turk-182 il 05/03/2008, 18:54, modificato 1 volta in totale.
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1206
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

turk-182 ha scritto: Non parliamo degli autoeletti al rinnovamento. Per parlare del Meetup di Cremona, ad esempio, include personaggi a cui mai mi sognerei di affidare un voto: in mezzo a tante buone idee, persone e voglia di una politica diversa, anche gente dalle simpatie equivoche. Che oggi, in mancanza di Grillo, avrebbero orientamenti inquietanti.
Sono d'accordo, per questo appena posso ci vado, così posso cercare di contribuire con la mia opinione.

edit: ah turk, non so se te l'hanno detto ma siamo tutti eletti al rinnovamento, te compreso :P ;)
Ultima modifica di Anonymous il 05/03/2008, 19:06, modificato 1 volta in totale.
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto:
26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
reeebs
Esperto
Esperto
Messaggi: 380
Iscritto il: 06/08/2006, 11:29
Località: Cremona
Contatta:

la lotta di classe esiste.
solo che siamo un po' confusi.
io e mio padre votiamo rifondazione, arcobaleno o no.
e sui pompini di quelli che dicono "facile fare i comunisti coi soldi" ci potrei fare un pamphlet intero (come ho già fatto parecchio tempo fa) perchè è veramente un modo bieco e meschino di spostare il discorso, e torna parecchio comodo a chi non vuole entrare nel merito ma solo screditare senza proporre alternative.
la lotta di classe esiste.
solo che siamo un po' confusi.
io e mio padre votiamo rifondazione, arcobaleno o no.
i tecnici più giovani che lavorano da noi votano berlusconi o fini.
mirafiori è ormai una roccaforte dello psiconano.
è evidente che qualcosa non va.
siamo un po' confusi.
ma la lotta di classe esiste, perdio.
a provocazione si risponde con provocazione, alle volte.., come mai il subcomandante marcos non appare essere per niente un indios tra le fessure del suo passamontagna, eppure ha guidato l'insurrezione in chiapas?
come mai il più celebre guerrigliero del mondo era un laureato in medicina?
io non credo sia necessario essere un minatore o un metalmeccanico sottopagato o un immigrato emarginato e non tutelato per capire da quale parte stiano il bene e il male, la giustizia e l'ingiustizia, il buon senso e la follia, la solidarietà sociale e il "gioco dei ricchi", il rispetto e il non-rispetto.
capisco la buona fede di chi si è espresso in tal senso, ma non votare non è (come nelle intenzioni) un segnale che farà capire "CI AVETE ROTTO I c°§li°ni".
non votare, stavolta più che mai, sarà solo un voltare la testa dall'altra parte, sarà fare come le tre scimmiette che non vedono non sentono non parlano. sarà un omertoso lasciapassare per lo psiconano e i suoi sgherri. anche se nobile negli intenti, all'atto pratico risulterà come un mafioso silenzio-assenso verso il vincitore. prego, si accomodi: a me non interessa. faccia lei.
e invece no, porca vacca.
io dei figli li avrò, in questo strambo paese. e credo proprio durante i cinque anni di questa prossima nuova legislatura. (ho un'età, sapete... mica voglio portare mio figlio a scuola e sentire qualcuno che si chiede se sono il padre o il nonno...)
ripeto, capisco le buone intenzioni di chi non andrà a votare - ma lo riterrò comunque complice e corresponsabile di tutto quello che seguirà.
e questo è quanto.
Ultima modifica di reeebs il 05/03/2008, 19:36, modificato 1 volta in totale.
Non ti fidar di me
rootsman
Maestro
Maestro
Messaggi: 651
Iscritto il: 09/09/2019, 22:01

non capisco!

allora chi non va a votare,
ma si sbatte il çul° ogni giorno e non solo per le elezioni
per fare informazione, per svolantinare, per fare presidi e manifestazioni,
per tentare di cambiare quotidianamente le nostre città

lo riterrai complice e responsabile?

dove erano, dove sono
tutti quelli che "no, berlusca ancora no", "weltroni non è così male", "dai bertinotti si salva"
"è incivile non andare a votare",
quando ce l'hanno messo in çul° continuamente.

niente ormai il nostro buco del çul° si è allargato e non emettiamo più nessun grido, nessuna protesta
o forse questi temi non interessano così tanto
ci si appassiona per le elezioni, poi basta, si ritorna a guardare il grande fratello, a comprare la play, a parlare di cagate.........

e il mio discorso è generale (senza riferimento a qualcuno)
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7104
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

la proposta di rootsman è davvero molto molto bella e interessante.
pensavo che una cosa simile si potesse fare solo in pochi paesi tipo la russia, dove la scheda elettorale riporta un bel "nessuno dei precedenti", che a ogni giro prende dal 5 al 10%
e quando quella lista prendeva 10 qualcuno si preoccupava (certo non ora che putin e i suoi delfini prendono il 101%).
detto questo, personalmente credo che voterò la sinistra, l'arcobaleno, proprio perché non c'è più ambiguità di patti con prodi, veltroni, mastella, dini, rutelli e compagnia cantando.
però massimo rispetto, se non ammirazione, con chi applicherà la procedura descritta da rootsman e non è detto che non sarò tra quelli.

[coming out mode on]
perso per perso proviamo a ricominciare, mi dico, e se ricomincio ricomincio da sx. le cose, le persone e le idee che rispetto sono lì, bene o male, la loro rappresentanza parlamentare è una farsa, ma sotto, sopra e a sinistra di quella rappresentanza fasulla ci sono le cose che ancora mi danno qualche speranza: le lotte sul campo al precariato e per il lavoro dignitoso, la difesa della legge 194, la consapevolezza ambientale (se gore ha vinto un nobel con un documentario che poteva fare licia colò c'è speranza), welby libero di fare la propria volontà senza che chi lo aiuta vada in galera, il coraggio di non piegare il capo davanti agli assassini di aldrovandi e giuliani, la tobin tax, la non equiparazione delle sostanze psicotrope, la difesa delle libertà sessuali degli individui, il diritto di chiunque a provarci, anche se straniero, e il dovere di chiunque di scontare le proprie colpe, anche se ricco e famoso, la riduzione del peso specifico del mercato nelle nostre vite, la persona prima dell'azienda, la guerra ripudiata, la libertà di culto e di non culto...
toglietemi queste speranze e allora ok, passiamo alla tabula rasa, ma c@xxo, c'è tutto un mondo là fuori che vuole essere visibile e rappresentato, che è lo stesso mondo che tiene in piedi questa baracca di paese, basterebbero due parole decenti e soprattutto le palle di fare ciò che si dice per conquistarselo, senza bisogno di demonizzare l'avversario che si prende in giro da solo, senza bisogno di litigare su simboli e colori, senza bisogno di essere il che o il subcomandante, possibile che a nessun politico questo "elettorato" faccia gola per conquistarsi la sua c@xxo di poltrona?
[coming out mode off]
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
Jack Starks
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 92
Iscritto il: 13/11/2005, 12:45

reeebs ha scritto: la lotta di classe esiste.
solo che siamo un po' confusi.
io e mio padre votiamo rifondazione, arcobaleno o no.
i tecnici più giovani che lavorano da noi votano berlusconi o fini.
a provocazione si risponde con provocazione, alle volte..,
non votare, stavolta più che mai, sarà solo un voltare la testa dall'altra parte,
ma lo riterrò comunque complice e corresponsabile di tutto quello che seguirà.
Mi sono già espresso, ma vedo che gli ideali le lotte i sogni trasudano copiosi da questi post e sono ancora costretto ad intervenire citando il massimo ispiratore del pensiero della sinistra arcobaleno.

Carlo Marx diceva che «quando la Storia si ripete, la seconda volta è sempre una farsa» e non poteva immaginare che le repliche sarebbero andate avanti a oltranza il comunismo, come diceva proprio Marx nella celebre undicesima Tesi su Feuerbach, doveva cambiare il mondo. Così non è stato, il mondo ha cambiato il comunismo. In Italia il comunismo dei comunisti italiani e dei decomunisti di Rifondazione serve ancora. A cambiare poltrona e a contendersi le percentuali elettorali. Anche la farsa, se fatta ad arte, può avere una sua dignità.

Io continuo a sentire i brividi quando gli imprenditori vengono a parlare a me, operaio, di diritti sul lavoro, di qualità della vita e bla bla bla. Mi è capitato giusto qualche giorno fa davanti ad una pizza.
Eh, stiamo dalla stessa parte, votiamo gli stessi ideali, SIAMO UGUALI, mi diceva il comunistone imprenditore dagli occhi di ghiaccio, tu operaio che ti spacchi il çul° nella mia fabbrica hai bisogno di una casa, più denari, più tutele, più diritti. IO APPOGGIO LE TUE LOTTE!
Eh, gli ho risposto io, ho fatto un bel mutuo, ci metto trent’anni se va bene, ho dovuto trasferirmi in un paese nella tundra cremonese perché in città le case costavano troppo e 50 anni di mutuo mi sembravano eccessivi, ma mi ritengo fortunato, se non muoio quando vado in pensione a causa delle polveri sottili che ho respirato in acciaieria mi va anche bene.
Eh, mi ha risposto lui con aria grave, ti capisco stiamo dalla stessa parte, votiamo tutti e due per Faustino ti capisco, pensa che io non riesco a trovare una casa abbastanza vicino a piazza duomo, con due bambini mia moglie vuole essere più vicina al lavoro.
Beh si, gli ho risposto io, ognuno ha i suoi bei problemi, l’importante è che stiamo dalla stessa parte e visto che è così facciamo cambio, molla tutto e vieni a fare la mia lotta di classe! Si però vieni dalla mia parte che io vengo dalla tua e faccio il combattente intellettuale!
Lui è scoppiato a ridere e salito sul suo suv Audi ed è sgommato verso casa.

Sarebbe ora di voltare pagina e metter da parte gli ideali per dare spazio agli uomini poiché sono loro, con le loro azioni che determinano il successo di un idea. Sono gli uomini che fanno la differenza. Viene spesso citato il Che o il sub comandante, io ci aggiungo Martin, Bob, Gandhi, Gesù Bruce Lee, il Dalai lama,  mio nonno. Sono loro che hanno fatto le rivoluzioni con i fatti e non con le parole!
Nella sinistra arcobaleno ci sono dei chiacchieroni che da anni ci raccontano sempre le stesse cazzate e che alla prima occasione si sono piegati al volere del potere. Mi dispiace ma io di costoro non so più che farmene. Li lascio a voi e non mi sentirò nemmeno responsabile di non averli votati, l’ho già fatto una volta, sono già stato responsabile, ora mi deresponsabilizzo.
Rispondi