Il dilemma del call center

Dal greco = spazio aperto

Moderatore: .ferro

Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5237
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

La mia famiglia e' una famiglia media.
Papa' e mamma impiegati e io iscritto al confartigianato, rientriamo in non so quante centinaia di database di potenziali acquirenti dei piu' differenti beni di consumo.
La mia domanda e': come vi comportate voi quando rispondete e vi vogliono vendere qualcosa?

Mi chiamano dalle 8 di mattina.
Finiscono alle 21. Un paio di volte Fastweb mi ha chiamato alle 21.45.

Ho sempre risposto in modo molto gentile. D'altro canto, dall'altra parte della cornetta, c'e' una persona che lavora e fa un lavoro di m.rd@, sottopagato, probabilmente a commissione, sfruttato, non sindacalizzato, non tutelato.
Praticamente la situazione della maggior parte dei giovani in italia.
E allora li stavo a sentire. E ci perdevo magari anche 5 minuti per ogni telefonata.
Rispondevo ai sondaggi.

Poi basta.
Ora ricevero' non meno di 10 telefonate al giorno.
E se prima dall'altra parte c'era un lavoratore sottopagato consapevole di stare a rompere il c@xxo, ora ci sono pure i maleducati.
E adesso non perdo piu' tempo.
"La risposta e' NO. TOGLIETEMI DALLE VOSTRE LISTE. Non voglio l'olio! Non voglio il depuratore! Non voglio fare beneficienza! Non voglio cucinare!"
Si arriva anche alle parolacce.

Eticamente, politicamente vorrei essere solidale con loro.
Ma non riesco piu'.
Senso di colpa da un lato, dall'altro un gran vaffanculo che mi riempie ogni giorno la bocca.
Ultima modifica di gasta il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
.Eta.

Capisco la tua insofferenza, gasta, forse non mi chiamano quanto te (per lo meno quando sono a casina a Cremona), ma mi chiamano, avoja!

Menti.

- Salve, io sono la domestica, la signora non è in casa, mi spiace.
- Quando posso richiamare?
- Non so...

Magari anche loro capiscono che dici una balla, ma almeno non li insulti e te la sbrighi veloce.
Loro sanno meglio di noi che spaccano le palle.

Lavorare in un call center spero sia l'ultima cosa al mondo che mi ritrovo a fare - tra i lavori che potrebbero capitarmi, intendo, considerando il mio contesto di '89 italiana...
Ultima modifica di .Eta. il 17/12/2013, 1:28, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5237
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

Ecco, il punto e' questo.
La maleducazione e' all'ordine del giorno. E a maleducazione sono stanco di rispondere con pazienza.
Di pazienza non ne ho piu', l'ho esaurita tutta.

Adesso faccio una domanda difficile.
Andare a lavorare in un call center e' giusto?
Ultima modifica di gasta il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

in che senso? c'è gente che non può scegliere altrimenti, ma forse non ho proprio capito la domanda
Ultima modifica di il belloso il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
BaroneBirra
Maestro
Maestro
Messaggi: 514
Iscritto il: 07/04/2007, 17:32
Località: cremona

Prova a dire di essere nazista.

Funziona anche coi testimoni di Geova.
Ultima modifica di BaroneBirra il 17/12/2013, 1:28, modificato 2 volte in totale.
Come uomo lavoro male.
Avatar utente
janfree
Supremo
Supremo
Messaggi: 995
Iscritto il: 31/01/2006, 2:58

gasta ha scritto: Di pazienza non ne ho piu', l'ho esaurita tutta.
ufffff.... allora fai come maicol daglas.

io di maleducati non ne ho mai beccati dai call center... solo stamattina.. alle 7.30 ( e questa è maleducazione) mi ha chiamto la tre.. ed il tipo era palesemnte norfdafricano.. ci ho messo 7 minuti d'orologio, non scherzo, 7 minuti,  a capire chi fosse e cosa volesse...
Ultima modifica di janfree il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1804
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

janfree ha scritto: .. ci ho messo 7 minuti d'orologio, non scherzo, 7 minuti,  a capire chi fosse e cosa volesse...
...questo solo perchè sei lento tu...    ;D ;D ;D

Io a casa mia non ho telefono fisso, quindi mi evito il 99,9% delle rotture di palle.
Col cellulare ti stressano di sms a qualunque ora del giorno e della notte...in testa alla mia hit parade: Expert e Mediaword.
Quando sono a pranzo da mia mamma...noto che riceve spesso chiamate di questo genere...ed è veramente fastidioso.
Ultima modifica di chiarezza il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
.Eta.

BaroneBirra ha scritto: Prova a dire di essere nazista.

Funziona anche coi testimoni di Geova.
W0

Ma nooooo!!!
gasta ha scritto: Adesso faccio una domanda difficile.
Andare a lavorare in un call center e' giusto?
Difficile sì (stronza anche), ma pure io me la sono fatta...
Tempo fa mi dicevo rigorosamente NO. Non è giusto! E non lo farei mai!
Però.. Però minchia:
il belloso ha scritto: c'è gente che non può scegliere altrimenti
Ultima modifica di .Eta. il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5237
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

il belloso ha scritto: in che senso? c'è gente che non può scegliere altrimenti, ma forse non ho proprio capito la domanda
L'hai capita benissimo.
E' che non ci credo che ci sia gente che non puo' scegliere altrimenti.
Ultima modifica di gasta il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
lapierina
Esperto
Esperto
Messaggi: 383
Iscritto il: 07/08/2006, 17:40

BaroneBirra ha scritto: Prova a dire di essere nazista.
Io a volte tiro su la cornetta e FACCIO la segreteria telefonica..
magari dopo un po' richiamano e rompono il c@xxo, ma almeno mi diverto..è il biiip che devo ancora perfezionare..
Ultima modifica di lapierina il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1804
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

gasta ha scritto: E' che non ci credo che ci sia gente che non puo' scegliere altrimenti.
Beh...questa mi sembra molto azzardata.
Ultima modifica di chiarezza il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

gasta ha scritto: L'hai capita benissimo.
E' che non ci credo che ci sia gente che non puo' scegliere altrimenti.
be' si certo c'è sempre altro da scegliere, che ne so, fare il militare o fare lo spaccino...

c'è un mio caro amico che ha una laurea specilistica in economia ed anni di esperienza, dopo 4 mesi a mandare curriculum (migliaglia di curriculum) non gli aveva ancora dato un lavoro nessuno, ed ha iniziato a chiedere anche ai call center con il pensiero "chi lo sa magari poi dal call center ..."
per fortuna dopo una settimana che mandava i curriculum anche ai call center l'hanno chiamato a lavorare altrove.

questa persona cercava lavoro a Milano.
più si scende per la penisola più le cose si fanno difficili.

questo è ciò che vedo io, non so te...
Ultima modifica di il belloso il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
garte
Pratico
Pratico
Messaggi: 103
Iscritto il: 17/01/2004, 15:22
Località: Cremona

allora io in un call center outbound (quelli che fanno le telefonate e non ne ricevono)ci ho lavorato, per un mese e poi son scappata.
Dovevo vendere corsi di informatica e lingue straniere.
Alla mattina mi davano fotocopie di pagine di elenco telefonico (di Parma e limitrofi) e un foglio con traccia da seguire per la telefonata (praticamente una serie di domande da porre all'interlocutore per fargli credere che fosse un sondaggio prima di propinargli la pappardella sul corso). Poi per cinque ore cornetta attaccata all'orecchio.
Mi davano un fisso di tipo 120 euro AL MESE,  più 10/15 euro ogni persona che manifestava la volontà di essere richiamata, più 30 euro ogni persona che decideva di iscriversi al corso.
In circa 150 ore di telefonate mi avranno cagato in cinque per i corsi, nessuno poi si è iscritto(anche perchè secondo me era tutto farlocco). Altri cento, per lo più ultrasettantenni, mi hanno raccontato la loro vita. Grazie al cielo i maleducati sono stati pochi.
Al loro posto mi sarei volentieri mandata a quel paese.
Lavorare in un call center fa schifissimo.
Ultima modifica di garte il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
"io non insulto, giovanotto, diagnostico."
http://rhuna.etsy.com
Avatar utente
stella
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1282
Iscritto il: 13/02/2003, 14:54
Località: cremona

Secondo me è a rivedere la questione privacy.. Dovrebbe essere vietato per scopi commerciali rompere le palle alla gente in casa.
Una volta - forse era una di fastweb- ero talmente esasperata che le ho detto" Mi spiace tantissimo che tu sia costretta a fare questo lavoro, ma non ne posso più di essere chiamata!!!" e lei mi ha risposto che poteva togliermi da loro elenco..
Ma poi hanno ricominciato a chiamarmi..Perchè poi fanno casino e magari ti chiamano per la stessa cosa due o tre volte da diverse sedi...
Cmq ora rispondo a priori "no grazie mille non mi interessa scusi buonasera" in 1 secondo e poi butto giù..Che si deve fare?
Cmq fondamentale è farsi togliere dall'elenco telefonico...
Ultima modifica di stella il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
pinko bag m.rd@
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7424
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

è perché voi comunisti vi lamentate, ma poi non vi informate davvero e non fate gnente
per fortuna il mio giornale di riferimento può aiutarvi sull'emendamento Malan
Lucio Malan ha scritto:La riforma, invece, consentirà di dare maggiore energia e opportunità al mercato e fornirà al contempo una protezione concreta e certa della riservatezza dei cittadini: sarà possibile chiamare gli abbonati presenti negli elenchi a meno che questi non iscrivano il proprio numero in un registro pubblico negativo (la Robinson list, appunto, così chiamata in omaggio alla solitudine di Robinson Crusoe), ottenendo la garanzia di non essere più disturbati.
La riforma è legge dal 19 novembre 2009
vai Malan!
Ultima modifica di Q il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5237
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

il belloso ha scritto: questo è ciò che vedo io, non so te...
Non so cosa vedo.
O meglio, quello che vedo e' sempre piu' sfruttamento del lavoro.
Sono stato a casa a spedire curriculum per 8 mesi.
Ho spedito anche in banca, ho fatto concorsi pubblici, alla Rai, ovunque, mi dicevo.
Ma non era ovunque.
Non ho cercato in fabbrica.
O nelle imprese di pulizie.
O nelle cooperative.

Di certo non ho cercato nei call center. Mi sembrano posti atti solo a raggirare le persone che niente portano di buono al mondo.

E mi chiedo, se la situazione e' tragica come la descrivi (e come i dati di disoccupazione affermano), perche' secondo voi i disoccupati non fanno nulla?
Perche', soprattutto, la nostra sinistra o i sindacati non fanno nulla?
Ultima modifica di gasta il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
labbio
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1314
Iscritto il: 22/01/2008, 19:32
Località: Cremona

gasta ha scritto: Perche', soprattutto, la nostra sinistra o i sindacati non fanno nulla?
Perchè non è più nostra, se l'è comprata qualcun altro.
Ultima modifica di labbio il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
Tranquillo, penso a tutto io
Dicono di me: "un rompicoglioni fuori scala, un vero professionista della noia". Siete avvisati.
Non è una frisona
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

gasta ha scritto: Ma non era ovunque.
Non ho cercato in fabbrica.
O nelle imprese di pulizie.
O nelle cooperative.
per fortuna io e te facciamo parte di categorie fortunate,
possiamo permetterci di non cercare in fabbrica.
lo considero un lusso

Possiamo aspettare molti mesi perché quanto lavoriamo prendiamo abbastanza da poter star senza anche per molto tempo.
Non è così per tutti.


Da che noi siamo al mondo non è mai stata -nostra- la sinistra, forse dei nostri padri.
Ultima modifica di il belloso il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
janfree
Supremo
Supremo
Messaggi: 995
Iscritto il: 31/01/2006, 2:58

l probelma è quando fai le "carte fedeltà"...  secondo me. Tu dai i tuoi dati personali fra cui il telefono.. e lì, per uno sconto del 5% una volta ogni tanto, ti giochi la vita...

"ha la carta?"
"no"
"vuole farla"
"NO, non avrai i miei dati.... maledetto impiccione.. tu e le tue indagini di mercato"

...questo solo perchè sei lento tu..
mi appello alle 7.30 del mattino...
Spoiler:
comunque non credo avrebbe fatto molta differenza...effettivamente...  ;D
Ultima modifica di janfree il 17/12/2013, 1:28, modificato 1 volta in totale.
signo
Maestro
Maestro
Messaggi: 521
Iscritto il: 14/02/2005, 18:32

la mia famiglia ed io  non siamo mai stati tormentati da queste telefonate, al massimo tre volte. considerando che siamo in cinque.. diciamo che non siamo mai stati grandi consumatori di massa.


Aggiungo che ho lavorato in un call center in Germania per 6 mesi. Una pacchia. Prendevo 9 euro netti e facevo gli orari che volevo io. Avevo le pause cronometrate, ma era l'unico difetto. Un altro mondo.
gasta ha scritto: perche' secondo voi i disoccupati non fanno nulla?
Perche', soprattutto, la nostra sinistra o i sindacati non fanno nulla?
Questo è a mio parere il nocciolo del discorso.
Sono cinque anni che ho a cuore questo tema e, tra un lavoro precario e l'altro, mi occupo di disoccupazione e precariato, sia per lavoro che per attività volontaria.
Questa la mia visione:
Spoiler:
I precari ed i disoccupati sono e si sentono invisibili.
I disoccupati ed i precari sono come assuefatti: ormai il lavoro è poco e i contratti proposti al limite della legalità. Non c'è alternativa. Impossibile trovare dei datori di lavoro che non cerchino di rosicare il più possibile sulla paga.
Questa condizione li porta ad un estremo individualismo..
esempio.
se protesto per il mio co.co.pro da 750 euro al mese sarò licenziata, e poco importa se sono brava, tanto il mio datore di lavoro troverà nel giro di un giorno un altro disperato disposto a prendere il mio posto. Quindi me lo tengo e non protesto. E lo capisco, l'ho fatto anch'io e magari lo farei ancora pur di non rimanere senza lavoro.

A questo punto dovrebbero intervenire i sindacati.
Lo fanno? Diciamo che esistono. Esiste la categoria dei lavoratori precari.
Peccato che sulla base dell'attuale sistema del mercato del lavoro l'azione sindacale sia difficilissima.
Inoltre le risorse sono poche, pochissime, rispetto ad altre categorie di lavoratori, e i sindacati dovrebbero correre ai ripari, invece che dare risorse con il contagocce.

Quindi si apre la questione politica.
Perchè i sindacati non colgono l'emergenza sociale di questa situazione?
Perchè la politica invece di essere tremendamente spaventata da questa dilagante passività rimane a racimolare quel che resta nel loro orticello?
E' la colpa politica del Bla Bla Bla.
Nel dire questo non escludo nessuno.. anzi. E' proprio la cecità della sinistra ed il suo continuo Bla Bla Bla in materia che mi manda in bestia.
Col Bla Bla Bla non si fa un c@xxo. Bisogna fare. Ma finchè si è troppo in pochi non ce la si fa, non si riesce neanche a far sapere alla gente che qualcosa c'è, che qualcosa si può fare, anche solo -passatemi il termine- come sensibilizzazione sociale sull'argomento.

Si è perso il concetto di lavoro e di solidarietà tra i lavoratori.
Da tutte le parti.
Amen.

Io sono del Partito in Attesa del Collasso Finale.
Ultima modifica di signo il 17/12/2013, 1:28, modificato 2 volte in totale.
Rispondi