David Guetta? E la musica dei dj?

Tutto ciò che vuoi sapere o dire sulla tua musica preferita o odiata

Moderatore: McA

Rispondi
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

Apro un topic su una delle culture pop-commerciali di cui raramente si parla su Cremonapalloza: l'emergente musica da palcoscenico dei dj.
Già in passato si è accennato all'argomento parlando di Useless Wooden Toys, The Bloody Beetroots, qualche volta dei Daft Punk, ma se prendiamo un esempio ancora più commerciale, più pop degli ultimi tempi, come David Guetta?

Consiglio di guardare il docufilm su di lui per averne anche altri spunti di riflessione (so che McA lo farà ;) ).

Prendo lui come spunto perché non è l'ultima novità del momento che svanisce domani, ma è in attività da più di vent'anni, e a livello mainstream da almeno quindici.

Opinioni?
Ultima modifica di Anonymous il 08/10/2012, 16:43, modificato 1 volta in totale.
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7393
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

il belloso ha scritto: 07/10/2012, 8:25Opinioni?
non so belloso, a me piace la rock
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5836
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

il belloso ha scritto: 07/10/2012, 8:25Consiglio di guardare il docufilm su di lui per averne anche altri spunti di riflessione (so che McA lo farà ;) ).
Ho aperto il link, ma niente più; non chiedermi di guardare un'ora di video (su YouTube, per giunta).
Mi spiace deluderti per il fatto di non avere le energie mentali per affrontare la questione, ma in realtà non mi interessa davvero, sorry.
Non sopporto la musica di David Guetta, non sopporto la sua faccia da stronzetto e non sopporto il fatto che abbia successo, e questo è tutto.
La cosa positiva del topic è il divertimento che mi provoca constatare il tuo interessamento/apprezzamento per la dance più disimpegnata e commercialona, uno di quei generi musicali che si può far finta di amare con cattivo gusto retrò sommerso da quintalate di cinico distacco (esempio: «Mi piace Corona»), ma non veramente.
Se mi stai giudicando troppo severo, sappi che per me David Guetta è come The Summer Is Magic con un pizzico in meno di gusto dell'orrido.

Discorso diverso per gli Useless Wooden Toys, che (non sempre, ma spesso) si sforzano di avere dei buoni testi.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

eheh, quindi McA non lo farà :)

Questa è una delle cose in cui mi moglie mi ha traviato, ma in generale ho sempre ascoltato anche la musica che mi faceva ballare e non solo quella "bella" secondo il concetto McAiano.

Sul docufilm ovviamente ci sono capitato per caso, un po' come era capitato per caso su "exit through the gift shop" l'anno scorso; ho trovato parecchie analogie nel modo con cui è stato pensato, ma qui siamo su un altro argomento.

In generale riflettevo su come la figura dei dj sia cambiata dall'originale "cambia dischi" all'attuale di "produttori".

E' pur sempre un modo per rompere gli schemi ed ho preso David Guetta come esempio perché ha una storia interessante come interessanti sono quelle che si leggono di alcuni gruppi rock, partito dal nulla è arrivato a fare musica con una propria etichetta, imponendo un nuovo genere pop che poco prima non era considerato mainstream, come fu per il rock, l'hip hop, ecc.

E' comunque un modello alternativo ai gruppi fatti in laboratorio, mi sembrano interessanti alcune analogie con altri generi musicali.

poi ovvio che se dovessi fare una scala di preferenze musicali metterei (chessò) i Muse prima di David Guetta, ma entrambe le storie sono interessanti.

McA, Q, non vi interessa nemmeno il cambiamento sociale, perché diverso dalle vostre preferenze musicali?
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7393
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

no beh, un conto è la preferenza musicale personale, un conto è la sociologia
io amo usare la musica come osservatorio sociale, anzi! forse conosco più musica "che non mi piace" che altro, proprio perché non perdo mai di vista (e di udito) il mainstream.

certo belloso che parlare di
il belloso ha scritto: 07/10/2012, 8:25emergente musica da palcoscenico dei dj
è come parlare di "emergenti telefoni portatili con dentro l'internet"...

:P

e poi Guetta è vecchio, è come parlare di rock e tirare ancora in ballo Rolling Stones e Queen.
inoltre è un fighetto venduto alle multinazionali, vuoi mettere Skrillex o Deadmau5? loro sì che stanno rivoluzionando la musica di noi ggiovani!
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
bazooka
Pratico
Pratico
Messaggi: 131
Iscritto il: 05/09/2005, 13:01

david guetta: ho visto il documentario in tv tempo fa. al di la della sua faccina che vi può piacere o non piacere, sforna canzoni che regolarmente vendono e scalano classifiche. avrà trovato la formula pop perfetta perchè altrimenti non me lo spiego. non sbaglia un colpo. ai suoi concerti la gente lo osanna canta balla e si diverte. che altro chiedere a una musica di questo tipo? la sua cassa e i suoi sinth sono i più imitati. le parti melodiche sono stra riconoscibili, quindi ha un suo stile. in più nell'ultimo disco ha diviso una prima parte più "commerciale" da una parte più elettronica e ricercata per cercare di uscire dal cliché "david guetta". e gira il mondo in ogni angolo remoto. personaggio/manager perfetto.

i dj: ormai sono i nuovi rocker visto quanta gente muovono e come vengono idolatrati e imitati. poi c'è chi si limita a mettere i dischi e chi crea attorno uno spettacolo vero e proprio. ovviamente più interessanti i secondi. è un caso se i ragazzini di oggi invece di compare una chitarra comprano un mixer?

skrillex: ai suoi concerti si poga. sarà il prossimo fighettino venduto alle multinazionali Mca? forse lo è gia.

ps. i muse hanno fatto un pezzo dubstep nel disco nuovo. un altro segno dei tempi.... 
io mi sento libero, tu mi piaci cacca.
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

Q, mi verrebbe da paragonarlo più a Jovanotti che ai Queen,
più o meno l'età è quella,
hanno cambiato la loro musica prodotta nel tempo,
hanno introdotto sempre più elettronica e mix di generi diversi,
sono venduti alle multinazionali,
nei loro dischi alternano musica più commerciale a sperimentazioni molto meno pop,
sono ancora in attività e sulla cresta dell'onda
sono riferimenti nel loro settore.

ma non penso Jovanotti possa essere considerato uno vecchio come i Queen (con tutto il rispetto per i Queen, ovviamente ;) )

bazooka: i Muse nell'ultimo brano sono spettacolari (vedi Unsustainable)
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7393
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

sì, ok, però nell'elettronica i tempi sono più rapidi, uno che è in giro da vent'anni nell'elettronica è come i pink floid nel rock, tipo brian eno è un dinosauro
voglio dire, tra skrillex e guetta ci sono 21 anni!
21 anni c@xxo!
come tra john lennon e pete seeger!! non so se mi spiego!!!
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
il belloso
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1205
Iscritto il: 13/02/2006, 16:51
Località: Milano / Cremona
Contatta:

oppure è uno capace
"I fatti?" proferì nuovamente. "Signor Franklin, prenda ancora un sorso di groge si riprenderà dalla debolezza di credere ai fatti! Gioco sleale, signore!"
(Wilkie Collins, La pietra di luna)

Pre-sabbatical time post:
il belloso ha scritto: 26/04/2013, 10:59
jami ha scritto: spegni il computer e riaccendilo
amo jami
20130909-20180919 sabbatical time
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5237
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

Non ho capito quale sia il punto.
Se siamo ancora alle solite che il dj non fa musica, beh, potete gentilmente sucare.
David Guetta sta alla musica da discoteca quanto i Black Eyed Peas stanno all'hiphop quanto i Maroon5 stanno al rock (mi verrebbe da dire i Muse di adesso, ma non calza).

Ognuno lo fa bene nel suo campo e vende un milione di miliardi di dischi.
Loro sanno (per la maggior parte delle volte) reinterpretare un pezzo o una maniera fino a ridurre una canzone a motivetto.

Non si può negare che per ogni genere ci siano artisti incredibili, però.
Doom è il miglior rapper degli ultimi 10 anni.
Dj Shadow è il miglior dj downtempo.
John Digweed è il re della techno (ed è un genio).
Richie Hawtin, Andy C, Rusko, della minimal, drum n bass e dubstep.
Flying Lotus ha praticamente inventato un genere con la sua etichetta Brainfeeder.

Flying Lotus è un dj, teoricamente. In pratica lui fa suonare un po' di gente, prende i suoni, li mescola e ti tira fuori qualcos'altro. Lui il mixer lo usa davvero come un tritatutto.
A testimoniare l'altezza di costui, guardatevi le BBC Sessions, live.

Non è Guetta. Ma fa sold out ogni volta che mette il çul° in Inghilterra.
Non è i Queen.
Ma per dio, se Freddie Mercury fosse nato nel 1990 oggi farebbe qualcosa di diverso.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5836
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

A me il cambiamento sociale interessa, e a me le canzoni proposte dal Guetta, così come quelle proposte da Skrillex, così come da tanti (ma non tutti) altri artisti della console e del fader, fanno vomitare l'anima dalle palpebre (userei un'immagine più cruenta, ma è tardi e ho un po' sonno).
Infatti non ho ben capito su che cosa Il Belloso chieda
il belloso ha scritto:Opinioni?
Se l'opinione è sulla qualità della musica, mi sono già espresso. Essa non dovrebbe evocare qualsivoglia emozione? No perché poi passo per quello che badila l'elettronica sempre e comunque, e invece per me Out Of Control è musica, perché sa comunicarmi qualcosa, mentre Lo Scuoti E Rotola (Vi Porterà Alla Montagna) non è nulla, perché non ha nulla a che vedere con l'attivazione dei miei sentimenti.

Se l'opinione è sul perché, secondo me, costoro abbiano successo, è presto detto: ciò che è orecchiabile e ben confezionato attira un pubblico molto numeroso, che per giunta balla, e, nel tempo, credo che la logica del ballare a un dj set faccia sentire la persona più protagonista di quanto la faccia sentire al centro della questione l'assistere a un concerto "tradizionale", e inoltre mettiamoci la questione del ballo come espressione verticale della voglia orizzontale di dividere un letto d'amore con qualcuno, e direi che il quadro è completo.

Se Freddie fosse nato nel 1990 ora sarebbe un prodigioso pianista classico, comunque.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7393
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

ma Guetta è come una vecchia zia a cui continuare a voler bene, certo, ma insomma cheppalle tutti i giorni!
Guetta è finto, commerciale, plastificato, istituzionale, televisivo.
in una parola: vecchio
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Rispondi