Notizie dai giornali

Dal greco = spazio aperto

Moderatore: .ferro

Avatar utente
Zuta
Pratico
Pratico
Messaggi: 122
Iscritto il: 02/07/2007, 1:32
Località: Cremona Quartiere Splatter

23/08/2007, 13:00

Straquoto unanota.

Se la cultura può cambiare le persone e quindi il mondo (e io penso di sì, ma non tutti lo credono), beh, io credo che questo concetto lo dovremmo tenere sacrosanto dopo la gran lezione del Novecento. Ci sono una miriade di opere dello scorso secolo che almeno questo dovrebbero avercelo ficcato nel cervello. E' troppo troppo facile che il controllo sulla gente degeneri. In realtà queste opere si ispiravano alla realtà e alla sua predisposizione al disastro o a all'appena passato (penso ai fascismi): questo ne aumenta le terribili credenziali. Dobbiamo evitare che un nuovo Hitler si ritrovi "armi" del genere. E' pericolosissimo.

(Ovviamente uno dei grandi esempi di quelle opere è quello citato da unanota nell'altro post!)
Avatar utente
baol
Associazione
Associazione
Messaggi: 2301
Iscritto il: 14/07/2005, 19:44
Località: cremona
Contatta:

23/08/2007, 15:39

il concetto di prevenzione basata sulla minaccia del rischio di dolore fisico o di controllo non ha senso.

la gente sa che fumare fa male. la gente fuma
la gente sa che che se ammazzi altra gente vai in carcere (in teoria). la gente ammazza
la gente sa che, in texas, se ammazzi qualcuno poi lo Stato ammazza te. la gente, in texas, ammazza.
la gente, pur sapendo che stuprando rischierebbe (oltre alla galera, quella la rischia già e nonstante questo stupra) un'amputazione penica, stuprerebbe lo stesso.

ancora:
sul quanto dice zuta
Zuta ha scritto:

Però, baol, io penso che se uno stupratore sa che magari si cocca la ghigliottina vaginale lo stupro se lo tiene nel cervello, no? E poi... E' vero che può imbestialirsi ancora di più, ma il tempo dello shock deve averlo, deve realizzare cosa gli è successo, e nel frattempo la vittima può scappare un po'. Ok, ok, lui la può ripigliare, ma io non so se il suo essere un decerebrato arriva a non fargli prima voler chiamare i soccorsi o comunque a sistemarsi.
faccio un esempio, uscito ieri sera a casa di mostrillo mentre cercavo di stuprarla..o stavamo solo cenando, adesso non ricordo bene..

lei mi fa:
"se ora ti tiro un calcio nelle palle tu ti accasci e io scappo"
io: "in una situazione normale sì, ma se sto facendo qualcosa di illecito, per cui rischio grosso, tranquilla che la forza la trovo..."

ad esempio:
se vado a correre sull'argine e mi viene un crampo, mi metto a piangere come una mammoletta
se un cane inferocito mi insegue e mi viene un crampo, comuncio a correre sulle mani.

se mi tagli il pisello muoio subito
se mi tagli il pisello mentre ti stupro prima di morire ti ammazzo, almeno non mi denunci.



ma come fate a non vedere che una roba del genere è più pericolosa per le donne!?!?
Ultima modifica di baol il 23/08/2007, 15:40, modificato 1 volta in totale.
...it's only your mind, you know...

L'uomo capisce tutto.
Tranne le cose perfettamente semplici.

errare è umano, correggere lecito, cliccare invia prima d’aver ricontrollato è ma porca tr°i@ che figura di m.rd@.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7060
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

23/08/2007, 16:31

baol ha scritto: il concetto di prevenzione basata sulla minaccia del rischio di dolore fisico o di controllo non ha senso.

la gente sa che fumare fa male. la gente fuma
la gente sa che che se ammazzi altra gente vai in carcere (in teoria). la gente ammazza
la gente sa che, in texas, se ammazzi qualcuno poi lo Stato ammazza te. la gente, in texas, ammazza.
la gente, pur sapendo che stuprando rischierebbe (oltre alla galera, quella la rischia già e nonstante questo stupra) un'amputazione penica, stuprerebbe lo stesso.
e tanto per andare OT, ma ricollegandomi a un altro bel flame:
la gente sa che se beve e poi guida rischia ritiro della patente, multe salatissime, processi e financo prigione per non parlare del rischio di fare del male a se e/o ad altri. la gente beve e poi guida.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
(A)narchiste
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1316
Iscritto il: 15/12/2005, 20:32
Località: Dintorni

23/08/2007, 17:23

Q ha scritto: e tanto per andare OT, ma ricollegandomi a un altro bel flame:
la gente sa che se beve e poi guida rischia ritiro della patente, multe salatissime, processi e financo prigione per non parlare del rischio di fare del male a se e/o ad altri. la gente beve e poi guida.
Anche questo è un problema comportamentale. Sono stato deriso una volta perché sostenevo che farsi due birre è pericoloso per la guida perché le persone pensano sempre all'individuo che beve e si mette al volante come ad un ubriaco fradicio che non sa nemmeno come si chiama. In realtà il problema è l'ebrezza, anche un paio di birre (ovviamente dipende dalla corporatura della persona) diminuiscono la percezione e l'attenzione. Un bambino che ti passa davanti mentre tu stai andando a 50 km/h anche uno che ha bevuto lo vede, il problema e' la reazione. La reazione fa la differenza tra vita e morte delle persone alla guida e non.

Quindi mettersi alla guida dopo aver bevuto, ma anche solo dopo una canna, non e' "massì sono solo due birre", ma e' da "metto a rischio la mia vita e quella di altri".
Oh Bucaiola! Tu mi tradisci! Tu dici "VENGO!" e invece tu pisci!
Avatar utente
Zuta
Pratico
Pratico
Messaggi: 122
Iscritto il: 02/07/2007, 1:32
Località: Cremona Quartiere Splatter

23/08/2007, 17:39

baol ha scritto: ma come fate a non vedere che una roba del genere è più pericolosa per le donne!?!?
Ti dirò, mi hai quasi convinto.

Sono ultra d'accordo sul fatto che:
baol ha scritto: il concetto di prevenzione basata sulla minaccia del rischio di dolore fisico o di controllo non ha senso.
...in linea di massima.

Ma... in tutti questi esempi:
baol ha scritto: la gente sa che fumare fa male. la gente fuma
la gente sa che che se ammazzi altra gente vai in carcere (in teoria). la gente ammazza
la gente sa che, in texas, se ammazzi qualcuno poi lo Stato ammazza te. la gente, in texas, ammazza.
Le conseguenze dell'azione sono più lontane o ipotetiche. Il fumatore pensa "Beh, per ora me la godo", l'assassino spera di non essere individuato. E lo stupratore - per come stan le cose ora - pensa pure di evitare la galera in qualche modo.
Di più.
Anche se uno fosse convinto che non sta rischiando, ma sta firmando un contratto di causa-effetto per cui sa bene che alla fine sarà lui a pagarne, nulla è così immediato. Il fumatore, fosse anche certo di morire di cancro*, nel frattempo sta bene. Al massimo la tosse, ecco. L'assassino che si vendica, per esempio, di un tradimento, nel frattempo si soddisfa un "desiderio" evidentemente grande.
Di solito è così...
La ghigliottina vaginale, invece, sarebbe immediata. Se ho capito il meccanismo. Intanto, perde senso lo stupro in sè: non farebbe in tempo a venire, non farebbe in tempo a godere neanche un momento (dato che escludo che gli stupratori navighino fra i preliminari...) che già subentrerebbe il dolore. Penso che la quasi simultaneità della causa-effetto, qui, sia simile al prendere una scossa elettrica o a bruciarsi col fuoco. Di norma, la gente non infila un braccio nel falò.
Punto su questo. Sull'immediatezza della conseguenza.
Baol, se poi, nel momento in cui lo stupro avviene lo stesso, il tipo trova le forse per ammazzare la tipa prima di curarsi... Guarda, a questo punto ti dò ragione, può darsi. E allora è vero che è peggio per la tipa...
Ma se "gli stupratori" sanno che fi§@-non-consenziente = perdo-il-pisello-al-volo forse non ci provano nemmeno.
Politica di minaccia.

Ripeto che tutto questo casino pieno di contro, va "bene" come ultima risorsa in una società del c@xxo finchè è alla c@xxo. Risorsa momentanea. La questione sarebbe alla radice, ovvio...

Ah, inizialmente avevo detto che lo potrei usare anche io. Specifico che non intendo che girerei per Cremona sempre così. Lo userei in casi di "rischio"...


*Chiedo scusa a tutti i fumatori del forum, tocco io ferro per voi!
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3074
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

24/08/2007, 14:24

E' una cazzata....

Indossi il rapex, non lo so e decido di violentarti, infilo il pirillo, mi fa male a causa degli uncini (vedi foto), tiro fuori il pirillo, vedo che ho addosso il rapex, ti ammazzo di mazzate e, o per mezzo del ritorno allo stato di moscio, o con una bella forbice, mi levo il rapex.

Immagine

Non ti ho stuprato, però ti ho accoppato e, nella peggiore delle ipotesi, mi basta qualche giorno perchè il pirillo guarisca spontaneamente....

c@xxo, però di male deve farne.... e parecchio.... :o
Ultima modifica di Kappo il 24/08/2007, 14:25, modificato 1 volta in totale.
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7060
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

24/08/2007, 15:53

Kappo ha scritto: Indossi il rapex, non lo so e decido di violentarti, infilo il pirillo, mi fa male a causa degli uncini (vedi foto), tiro fuori il pirillo, vedo che ho addosso il rapex, ti ammazzo di mazzate e, o per mezzo del ritorno allo stato di moscio, o con una bella forbice, mi levo il rapex.
ma il punto chiave di tutta la faccenda nata dall'articolo è che
Neuz ha scritto: Indossato dalle donne, si incolla al pene del violentatore e si può levare solo con un intervento chirurgico
il che significa che lo stupratore è costretto ad andare in ospedale e a qualificarsi in quanto tale, permettendo di evitare ulteriori stupri o comunque di far emergere il problema di questa persona.
se invece capitasse per errore la donna in realtà consenziente testimonierebbe a favore.
a me continua a non sembrare una cattiva idea.
insomma: gli stupri avvengono comunque, rapex o no, ma con questo aggeggio resta una traccia, è il principio delle banconote con la vernice che le macchia dopo la rapina. le banconote sono fottute comunque, ma almeno il rapinatore non se le gode e, forse, serve da deterrente a qualcun altro.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
Zuta
Pratico
Pratico
Messaggi: 122
Iscritto il: 02/07/2007, 1:32
Località: Cremona Quartiere Splatter

24/08/2007, 18:00

Esatto!
Per altro, in post precedenti, avevo detto che dovrebbe essere distribuito con grande capillarità facilità anonimato bla bla bla... e gratuito. In un posto in cui di stupri ce ne sono molti e si sa (del tipo: - Cara, ti prego, torna presto... Lo sai...), gli stupratori saprebbero che le tipe allora tentano di prevenire la cosa. Insomma, se il rapex c'è o no lo saprà solo una volta che è penetrato, ma esiste anche il concetto di rischio e di probabilità. In questo senso deterrente. Se è facile averlo lo avranno tutte in posti simili.
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2359
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

25/08/2007, 8:03

secondo me funzionerebbe solo per una settimana dopodichè la fama e i giornalisti (il secondo male del mondo) farebbero diventare il rapex un divo e lo stupratore controllerebbe ogni volta prima di introdurre il suo attrzzo nel sito.
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
rootsman
Maestro
Maestro
Messaggi: 651
Iscritto il: 09/09/2019, 22:01

25/08/2007, 12:09

polemiche per la proposta di tassare le rendite finanziarie del 20% (come in altri stati europei)

si sentono già le prime opposizioni a questa misura anche nel governo

vorrei solo ricordare che era scritto chiaro nel programma con cui è stato eletto il parroco Prodi:


"Le cause del declino che investe il sistema paese sono molteplici:
...
-un sistema fiscale che penalizza il reddito di impresa rispetto alla rendita finanziaria.
...
Dobbiamo infine attuare una nuova politica della concorrenza che miri a:
- ridurre le rendite e la convenienza all’impiego di capitali nei settori che le alimentano tali rendite (immobiliare, autostrade, ecc.);
...
Il governo di centrodestra ha attuato condoni edilizi, ha realizzato tagli dei finanziamenti per gli enti locali e per il trasporto pubblico,  ha favorito un’abnorme crescita delle rendita immobiliare
...
Ma è anche stato riconosciuto un vantaggio fiscale alla rendita piuttosto che ai redditi prodotti dalle imprese. Dobbiamo invertire questa situazione attraverso una politica fiscale che realizzi:
....
la uniformità del sistema di tassazione delle rendite finanziarie a un livello intermedio tra l’attuale tassazione degli interessi sui depositi bancari e quella sulle altre attività finanziarie"
Avatar utente
Vitellozzo
Maestro
Maestro
Messaggi: 578
Iscritto il: 02/11/2005, 21:56

25/08/2007, 20:45

Leonid, l'uomo che non smette di crescere

Ucraino, per una patologia alla ghiandola pituitaria, ha raggiunto i 2 metri e 58. È nel Guinness, ma lui sogna una vita normale


Leonid Stadnik, veterinario ucraino di 36 anni: è l'uomo vivente più alto del mondo
MILANO – Nell’edizione 2008 del «Guinness dei primati» sarà indicato come l’uomo vivente più alto del mondo, con i suoi 2 metri e 58 di altezza. Ma di questo record Leonid Stadnik, veterinario ucraino di 36 anni, farebbe volentieri a meno. Le sue misure non sono infatti frutto del caso e della natura, bensì la conseguenza di una patologia dovuta ad un alterato comportamento della ghiandola pituitaria, che stimola un eccesso di produzione dell'ormone della crescita.
CRESCITA CONTINUA - La disfunzione potrebbe essere lo spiacevole effetto collaterale di un’operazione al cervello subita all’età di 14 anni: a quel tempo Leonid aveva una statura nella norma. Dopo l’intervento ha invece iniziato a crescere a dismisura. Il timore è che la sua altezza e il suo peso (che attualmente è di circa 200 chili) non si fermino qui: se non sarà curato adeguatamente, il giovane veterinario rischia di incrementare ancora la sua stazza, con evidenti rischi per la sua sopravvivenza. Basti pensare che per il Guinness risulta alto 2 metri e 53 centimetri, misura rilevata nel 2006; ma in poco più di un anno Leonid si è già alzato di altri 5 centimetri.
Avatar utente
RED GREY ARMY
Esperto
Esperto
Messaggi: 345
Iscritto il: 02/01/2007, 15:37
Località: C R E M O N A

27/08/2007, 14:58

5 Agosto 2007 blog di grillo
Ambulanze e auto blu

Immagine

L’Unione Sarda riporta che le scorte dei politici sono più importanti delle ambulanze. Hanno il diritto di precedenza. Il ferito deve capire, rassegnarsi alle priorità della politica. Se va in coma sarà per la Patria.
Non è importante che il fatto descritto sia vero, è preoccupante che sia verosimile. Può succedere, succede. Le auto blu con la sirena che riportano i nostri dipendenti a casa dalle vacanze in corsia di emergenza esistono davvero. Fermatele, voi lì in coda siete di più. Chiedete al parlamentare patente e libretto. Le ragioni per la violazione del codice della strada. Vi risponderà: “Lei non sa chi sono io”. Mantenete la calma. Rispondetegli: “Un nostro dipendente”. Se insiste, prendete il numero di targa e denunciatelo per abuso di potere. Leggetegli prima i suoi diritti: “Il popolo non dovrebbe avere paura di chi governa, ma è chi governa che dovrebbe avere paura del popolo.”
I nostri dipendenti non hanno più bisogno di istruire i loro servi, è ormai un fatto naturale. L’Italia dei servizi negati e dei servi privati. Sempre con i nostri soldi.
I politici dovrebbero prendere i mezzi pubblici, come avviene negli altri Paesi, se hanno fretta il taxi. Se non lo fanno è per paura dei cittadini. Per contenere la scorta dello psiconano o della Moratti non sarebbe sufficiente un vagone della metropolitana.
Neuz

27/08/2007, 15:21

Ok, va bene.
Ciò che ha fatto Berlusconi o Selva a suo tempo utilizzando l'ambulanza come taxi sono atti a dir poco riprovevoli.
Ma tant'è che io penso che nemmeno al cittadino comune, in media, possa fregare più di tanto di spostarsi con un'ambulanza alle spalle o nelle immediate vicinanze.
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2359
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

27/08/2007, 15:25

Neuz ha scritto: Ma tant'è che io penso che nemmeno al cittadino comune, in media, possa fregare più di tanto di spostarsi con un'ambulanza alle spalle o nelle immediate vicinanze.
ma perchè?perchè???!!!!!
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Avatar utente
baol
Associazione
Associazione
Messaggi: 2301
Iscritto il: 14/07/2005, 19:44
Località: cremona
Contatta:

27/08/2007, 15:35

andy b ha scritto: ma perchè?perchè???!!!!!
mi hai anticipato...

io però ho il sospetto di non aver capito il senso della tua (neuz) frase
se l'ho capito, allora ho il sosptetto che tu non abbia capito il senso del post di red grey army...
...it's only your mind, you know...

L'uomo capisce tutto.
Tranne le cose perfettamente semplici.

errare è umano, correggere lecito, cliccare invia prima d’aver ricontrollato è ma porca tr°i@ che figura di m.rd@.
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2359
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

27/08/2007, 15:35

non mi sembra che ci sia molto da capire nel suo (neuz) post.
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3074
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

27/08/2007, 16:58

Neuz ne sa......

E io che le ambulanze le guido ne so ancora di più....

Però col c@xxo che la carovana del Berlusca mi fermava se ero in sirena....

L'unica cosa che mi ferma è il passaggio a livello chiuso....
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Neuz

27/08/2007, 20:43

Kappo ne sa quanto me, anzi decisamente di più perchè lui guida.
Quando sei in ambulanza, in emergenza, alla gente non frega davvero nulla di spostarsi.
O al massimo sono furbi e ti inchiodano davanti.
Es: l'altro giorno sulla via mantova, in emergenza, un pirla ci ha superato.

Quindi ok, coglione Berlusconi, indubbiamente ma ce ne sono a valanghe in giro, senza dover andare a vedere il politico di turno.
Intendevo questo.
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3074
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

27/08/2007, 20:48

No, vabbé dai, la maggior parte si sposta....

Sono quei tre/quattro c°§li°ni che trovi di media nel tragitto tipo Via Mantova / Via Milano (tanto per citarne uno ad esempio) che danno fastidio....

E vogliamo parlare di quelli che dal marciapiede ti mandano affanculo perchè la sirena (che fa e deve fare casino per definizione) gli dà fastidio?
Ultima modifica di Kappo il 27/08/2007, 20:49, modificato 1 volta in totale.
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7060
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

27/08/2007, 22:42

Neuz ha scritto: Kappo ne sa quanto me, anzi decisamente di più perchè lui guida.
Quando sei in ambulanza, in emergenza, alla gente non frega davvero nulla di spostarsi.
O al massimo sono furbi e ti inchiodano davanti.
Es: l'altro giorno sulla via mantova, in emergenza, un pirla ci ha superato.

Quindi ok, coglione Berlusconi, indubbiamente ma ce ne sono a valanghe in giro, senza dover andare a vedere il politico di turno.
Intendevo questo.
ma Berlusconi dovrebbe dare l'esempio, non in quanto Berlusconi, ma in quanto persona delle istituzioni.
quando la ggente fa le cazzate la si giustifica perché "lo fanno anche i politici", quando lo fanno i politici è perché "in fondo lo fanno tutti".
Berlusconi è uno stronzo quanto tutti quelli che fanno queste furbate, ma è ovvio che sul giornale ci va lui e non Mario Rossi, il "politico di turno", come lo chiami tu, dovrebbe essere esempio per gli altri, di "livello superiore" per così dire, e per questo "riconosciuto prestigio" dovrebbe meritarsi gli stipendi assurdi e il trattamento principesco, mica per altro, ma fi§@!
un politico di uno stato a democrazia parlamentare serio deve perdere la poltrona o la reputazione che gli consente di essere eletto quando viene sgamato a tradire la moglie, a fare festini con puttane e coca, a fare il furbo con l'ambulanza o in generale quando il proprio comportamento non è conseguente al proprio "programma elettorale" e/o status di rappresentante di una buona fetta della cittadinanza.
questo ovviamente non vuol certo dire che tutti quelli che ad esempio tradiscono devono essere licenziati, ma il politico dovrebbe essere seppellito sotto un numero di quintali di m.rd@ anti-elettorale direttamente proporzionale all'importanza della sua carica istituzionale, ma fi§@! e invece, poverino, è un uomo come gli altri... il c@xxo!
ma d'altronde qua c'è un senatore che prende soldi da Roma per andare in giro a dire che pur di non pagare le tasse a quella stessa Roma che mantiene lui e tutta la sua c@xxo di famiglia è disposto a prendere il fucile, anzi nemmeno, ché il fucile lo farebbe prendere agli altri, ma fi§@!
la prossima volta che Berlusconi non da strada a un'ambulanza spero che stia impedendo i soccorsi a Bossi colpito da un altro ictus, ma fi§@!
Ultima modifica di Q il 27/08/2007, 23:06, modificato 1 volta in totale.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Rispondi