L'ultimo libro che ho letto è...

Se vuoi fare il ciutto, è qui che devi scrivere.
Avatar utente
joaopinta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1394
Iscritto il: 08/03/2006, 12:38
Località: reggia

08/01/2009, 16:18

ma parliamo di libri brutti zoticoni che non siete altro!
zitti e al posto!
per natale mi è stato regalato "il formaggio con le pere"
sembra fico!

Massimo Montanari scopre che i palati esigenti e gli stomaci delicati della nobiltà si innamorano del formaggio con le pere sin dal Medioevo. Ma c'è di più. A un certo punto l'abbinamento diventa espressione di un savoir faire socialmente esclusivo. Ciò accade quando l'idea medievale del "gusto" come capacità naturale è sopravanzata dall'idea moderna del "buongusto" come attitudine culturale.
Ultima modifica di joaopinta il 08/01/2009, 16:19, modificato 1 volta in totale.
roveretooooooooo!
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1805
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

08/01/2009, 16:27

Io sto leggendo "È facile smettere di fumare se sai come farlo" di Carr Allen.
E' fastidioso, per come è scritto....lui mi sta sulle palle...ma lo leggerò fino alla fine, così...per principio.

E' ancora più fastidioso che, in questo preciso momento, cercando il titolo del libro in internet per scrivere correttamente il nome dell'autore...ho scoperto che il caro Carr ha scritto anche:
  • È facile controllare il peso se sai come farlo
  • È facile controllare l'alcool se sai come farlo
Carr Allen...è facile ANDARE A CAGARE se sai come farlo!
Ultima modifica di chiarezza il 08/01/2009, 16:28, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
joaopinta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1394
Iscritto il: 08/03/2006, 12:38
Località: reggia

08/01/2009, 16:47

;D ;D ;D ;D
roveretooooooooo!
Avatar utente
viciousburger
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2353
Iscritto il: 18/10/2005, 16:59
Contatta:

08/01/2009, 16:53

io sto leggendo "una testa mozzata" di irvine welsh e caso strano è pieno di parolacce, bestemmie e descrizioni di scopate e sborrate.
Ultima modifica di viciousburger il 08/01/2009, 16:59, modificato 1 volta in totale.
i'm forever blowing bubbles.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7045
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

08/01/2009, 16:56

joaopinta ha scritto:
08/01/2009, 16:18
Massimo Montanari scopre che i palati esigenti e gli stomaci delicati della nobiltà si innamorano del formaggio con le pere sin dal Medioevo. Ma c'è di più. A un certo punto l'abbinamento diventa espressione di un savoir faire socialmente esclusivo. Ciò accade quando l'idea medievale del "gusto" come capacità naturale è sopravanzata dall'idea moderna del "buongusto" come attitudine culturale.
avevo visto l'intervista all'autore da Augias, mi pare...
secondo me il proverbio "al contadino non far sapere" non è il deposito di una saggezza condivisa, ma un luogo di rappresentazione del conflitto sociale e della lotta di classe.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
signo
Maestro
Maestro
Messaggi: 521
Iscritto il: 14/02/2005, 18:32

08/01/2009, 17:23

Io sto finendo "E l'asina vide l'angelo" di Nick [fu bocconcino] Cave, bello eh, ma che fatica.

Profondo Sud degli Stati Uniti, anni quaranta. Euchrid Eucrow, ragazzino muto e ritardato, vive con i genitori sordidi e violenti in una baracca ai margini di una piccola città abitata da una setta di non meno pericolosi fanatici religiosi.

fortemente sconsigliato a chi ama molto gli animali.
Ultima modifica di Anonymous il 18/01/2009, 17:16, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
marlenina
Supremo
Supremo
Messaggi: 904
Iscritto il: 26/10/2005, 14:57
Località: Cremona

28/01/2009, 14:05

Regalato a Natale a mia madre, letto prima io, Flatlandia (giusto prima del corso di geometria) :)
Poi mi sono ristorata con L'amore ai tempi del colera di Marquez, bello!
...integrare la sconfinata equazione dell'universo per mezzo dell'Integrale elettrico di vetro, dal respiro di fuoco
Avatar utente
garte
Pratico
Pratico
Messaggi: 103
Iscritto il: 17/01/2004, 15:22
Località: Cremona

28/01/2009, 17:36

GIPI - LA MIA VITA DISEGNATA MALE
non è proprio un libro, ma è delirante, comico, tragico, autoironico e davvero piacevole!

Immagine
"io non insulto, giovanotto, diagnostico."
http://rhuna.etsy.com
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1805
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

15/05/2009, 15:45

"La musica del caso"

Paul Auster

Immagine

Mi è piaciuto molto.
Avatar utente
marlenina
Supremo
Supremo
Messaggi: 904
Iscritto il: 26/10/2005, 14:57
Località: Cremona

18/05/2009, 14:29

Finalmente ho letto due libri che mi proponevo da tanto
Finzioni, Borges
Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta, Pirsig (forse qualcuno ne aveva gia' parlato qui)
delle belle boccate d'aria
...integrare la sconfinata equazione dell'universo per mezzo dell'Integrale elettrico di vetro, dal respiro di fuoco
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

08/08/2009, 10:00

***** Josh Bazell - Vedi di non morire
***** Joe R. Lansdale - In fondo alla palude
**** Joe R. Lansdale - La notte del drive-in
** Roald Dahl - Il libraio che imbroglio' l'inghilterra

in lettura: Joe R. Lansdale - La notte del drive-in 3
Avatar utente
currysauce
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1706
Iscritto il: 20/06/2006, 14:52
Località: Cremuna

08/08/2009, 10:18

E se covano i lupi di Paola Mastrocola. deòiziosa favola moderna che racconta di un lupo filosofo che cerca di essere più concreto e della sua svolazzante compagna anatra
Avatar utente
BaroneBirra
Maestro
Maestro
Messaggi: 514
Iscritto il: 07/04/2007, 17:32
Località: cremona

08/08/2009, 13:22

Alessandro Fo, Corpuscolo, Torino, Einaudi, 2004
Nipote del più noto Dario, docente di Letteratura Latina presso l'Università di Siena, poeta sensibile e colto.

Vittorio Sereni, Diario d'Algeria
I ricordi di guerra di uno dei nostri massimi poeti.

Domenico Scialoja, Digressioni per un'amica
Come uomo lavoro male.
Avatar utente
Q
Associazione
Associazione
Messaggi: 7045
Iscritto il: 16/04/2006, 18:11
Località: Cremona
Contatta:

10/08/2009, 9:12

Digressioni per un'amica: solita lettura estiva radical-chic della serie io-non-leggo-mica-i-bestseller-da-spiaggia
certo
però poi leggi lo stesso libro che stanno leggendo tutti i tuoi amici-snob e solo perché, guarda caso, a Cremona, il progetto 7note ha messo in piedi uno stantio omaggio che per molti, a quanto pare, ha funzionato come promozione.
io ho letto Scialoja a 17 anni e certo, mi è piaciuto, ma avevo 17 anni per l'appunto.
bah.

(volevo esporre le mie perplessità su quest'ondata scialojana)
Ultima modifica di Q il 10/08/2009, 9:13, modificato 1 volta in totale.
“Condividere saperi, senza fondare poteri”

Primo Moroni
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5202
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

12/08/2009, 13:58

gasta ha scritto:
08/08/2009, 10:00
**** Joe R. Lansdale - La notte del drive-in
Sì, stupendo, ne parlavo qui... non sapevo che esistesse addirittura un capitolo 3 (e, mea culpa, non ho mai letto neanche il 2).
gasta ha scritto:
08/08/2009, 10:00
** Roald Dahl - Il libraio che imbroglio' l'inghilterra
Quindi mi stai dicendo che esistono anche testi di Roald Dahl che NON sono capolavori?
BaroneBirra ha scritto:
08/08/2009, 13:22
Domenico Scialoja, Digressioni per un'amica
Non ho mai letto Digressioni per un'amica: l'unico libro di Scialoja che ho letto era Profezie dall'avvenire, prima che i ragazzi della Sezione Scrittura mi facessero conoscere (e da curatore è un altro mea culpa) Per non dormire e Breve dizionario medico-politico.
Se amate gli aforismi, è d'obbligo la raccolta Aforismi e ‡r@mmæn¶i.
Di Digressioni per un'amica, più che giovanilistico, avevo sentito che era un po' poco ispirato: niente a che vedere, tanto per intenderci, con i concetti del tempo come sentiero per la morte o altre tematiche che Scialoja sviscera - secondo me - magistralmente.
In ogni caso, lo leggerò.

Per non andare OT: l'ultimo libro che ho letto è Brevi interviste con uomini schifosi, un'altra conferma (dopo Infinite Jest) del fatto che David Foster Wallace - morto nel 2008 - è il maggiore scrittore contemporaneo.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

12/08/2009, 14:18

McA ha scritto:
12/08/2009, 13:58
Sì, stupendo, ne parlavo qui... non sapevo che esistesse addirittura un capitolo 3 (e, mea culpa, non ho mai letto neanche il 2).
Li ho entrambi in edizioni Einaudi. Dico entrambi perche' (e non si capisce comprando il libro) sono tre libri, ma due volumi. "La notte del drive-in" edizione einaudi contiene anche "La notte del drive-in 2"... mentre e' a parte il 3.
McA, mi immagino che nervoso potrebbe generare a te questa cosa, nella tua libreria. Avere vicino:
- La notte del drive-in
- La notte del drive-in 3
Grrrr!!!

Comunque... il 3 e' scritto in modo magistrale, molto meglio dell'1 e ancora meglio del 2 (che ho preferito)...
Lansdale prepotentemente entra nella top 5 dei miei scrittori preferiti.
Voglio tutto di lui! :)
McA ha scritto:
12/08/2009, 13:58
Quindi mi stai dicendo che esistono anche testi di Roald Dahl che NON sono capolavori?
Ma, ecco forse mi aspettavo qualcosa "a la" Roald Dahl. Sono due raccontini (il libro e' doppio, contiene "Il libraio che imbroglio' l'Inghilterra" e "Lo scrittore automatico") brevissimi, ben scritti, ma non cosi' eterni... ho preferito comunque "lo scrittore automatico".
Avatar utente
BaroneBirra
Maestro
Maestro
Messaggi: 514
Iscritto il: 07/04/2007, 17:32
Località: cremona

12/08/2009, 14:27

La tematica del tempo è costantemente presente nella poetica scialojana, che in sé rappresenta una coattiva tensione al suo approfondimento e una terebrante disamina delle sue ramificazioni ed estensioni. Sin dai versi giovanili a giungere ai saggi della maturità, il confronto con il tempo e con ogni sua conseguenza è aperto, il campo della memoria sondato.

Un'analisi per excerpta può senza dubbio mostrare le occorrenze sopra citate. 

Se in qualche angolo della mia stanza
non riesco a ritrovare la tua assenza
non è per la memoria che si affina
ma perché la tua venuta si avvicina.


da Digressioni per un'amica.

Assenza e memoria creano i presupposti per una sperata riconciliazione; il ricordo del passato si affievolisce sempre più, ma un pur languente lumicino permane nell'anima del poeta, che vi si aggrappa come ad uno scoglio (potrebbero tornare alla mente la vita e la natura petrose del Montale delle prime due raccolte).
Come uomo lavoro male.
Avatar utente
McA
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 5202
Iscritto il: 01/02/2003, 20:08
Località: Cremona
Contatta:

12/08/2009, 14:41

gasta ha scritto:
12/08/2009, 14:18
McA, mi immagino che nervoso potrebbe generare a te questa cosa, nella tua libreria. Avere vicino:
- La notte del drive-in
- La notte del drive-in 3
In effetti sì, il Fastidio regna. Avevo visto l'edizione Einaudi di cui parli (copertina nera con fari accesi, mi pare) in vacanza da Franza/Meda, ce l'aveva qualcuno... Ma qual era il problema di fare due volumetti piccoli, oppure un volume più grande ma col doppio titolo? Oppure, meglio, un unico volume coi tre libri, e col triplo titolo? Fastidio.
gasta ha scritto:
12/08/2009, 14:18
Ma, ecco forse mi aspettavo qualcosa "a la" Roald Dahl.
Mah, io sono fermo a Gl'Istrici Salani anni '80... Questa è roba uscita postuma? Sarà comunque produzione tarda...
BaroneBirra ha scritto:
12/08/2009, 14:27
La tematica del tempo è costantemente presente nella poetica scialojana
Ecco, mi riferivo esattamente a questo, grazie Barone Birra.
Ciao da McA e da Francesco Caravagli, responsabile relazioni esterne Radio Fujiko.
Avatar utente
marlenina
Supremo
Supremo
Messaggi: 904
Iscritto il: 26/10/2005, 14:57
Località: Cremona

12/08/2009, 20:56

L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello, Oliver Sacks
Cercavo Musicofilia di Sacks ma mi è stato prestato questo: una serie di "racconti" di casi di pazienti seguiti da Sacks (neuropsichiatra ormai da più di trent'anni, abbastanza famoso per i suoi libri), ma non solo, descritti sia da un punto di vista scientifico-professionale che da un punto di vista umano-esistenziale. Quel campo della medicina/psicologia mi ha sempre affascinata parecchio, e quel libro mi ha dato tanto.

Fisica e oltre, Werner Heisenberg
Questo libro l'ho comprato come regalo di Natale a mia nonna. Non ridete: è che aveva espresso il desiderio di sapere qualcosa della fisica almeno del primo cinquantennio del 900. Ed è saltato fuori questo libro, che consiglio veramente a chiunque sia minimamente affascinato dalla fisica moderna, dai suoi risvolti filosofici, ma anche dalla storia e dalla società tra le due guerre mondiali, da chi fossero gli scienziati del tempo... è un libro autobiografico che intreccia in modo affascinante tutti questi aspetti, non può non colpire.
...integrare la sconfinata equazione dell'universo per mezzo dell'Integrale elettrico di vetro, dal respiro di fuoco
mik
Pratico
Pratico
Messaggi: 205
Iscritto il: 31/08/2006, 14:13

21/08/2009, 0:12

Le lacrime di Nietzsche
di Irvin D. Yalom (romanzo)

Strano a dirsi ma Nietzche era una persona normale come noi, malata per giunta: ossessionato dalle proprie idee distruttive e perseguitato dall'emicrania.
Il libro racconta del singolare rapporto psicoanalitico che il filosofo intrattiene con il noto medico viennese Josef Breuer, entrambe alla ricerca di una propria libertà da una condizione di vita insopportabile.
Devo dire intrigante il tentativo di dare un'immagine umana e, per quanto possibile, comune a una figura per me tanto idealizzata come Nietzsche.
Nel corso dei colloqui col medico, il filosofo dà sostanza concreta alle proprie idee classiche, che quindi risaltano in nuova luce.

Unica pecca: a tratti l'ho trovato un po' retorico.



adesso passo al nuovo di Saviano...
Rispondi