Elezioni Politiche 2008

Spazio dedicato alle votazioni: chi è il più forte giocatore della Cremonese di tutti i tempi ? Chi è la più bella/o donna/uomo del mondo ? Preferisci la verdura o la carne ? Insomma, qui si può votare su qualsiasi cosa ...

Il 13 Aprile sulla scheda

Il sondaggio termina il 12/05/2046, 3:34

Metto la croce sul PD - IDV- Radicali e Altri Apparentamenti vari
16
39%
Metto la croce sul PDL e Appentamenti vari
0
Nessun voto
Metto la croce sulla Sinistra Arcobaleno
11
27%
Disegno cazzi e vagine
5
12%
Strappo la scheda rischiando una denuncia
2
5%
Metto la croce sulla Rosa Bianca
0
Nessun voto
Metto la croce su La Destra
1
2%
Metto la croce su Partiti diversi da quelli elencati o non apprentati
2
5%
se c'è bello vado al mare se no sto a casa mia a gio care a Wii
3
7%
(per Giovox e Kappo) Se c'è bello vado al mare se no sto a casa a guardare Youporn
1
2%
 
Voti totali: 41
Avatar utente
chiarezza
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1805
Iscritto il: 06/02/2008, 15:30

....bravo riccardino...c'è un motivo se ti voglio così bene!  ;)
...e non parliamo di Angelone!
Avatar utente
gasta
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 5236
Iscritto il: 17/03/2005, 20:51
Località: Cremona
Contatta:

Ma come si fa a votare rifondazione ancora?
Duri e puri un c@xxo, pure loro, che quando hanno il cece' in parlamento si permettono di cambiare idee.
Fanculo, non posso votarli.
Anche perche', scusa Jack Starks, rifondazione si premura tanto di rappresentare gli operai, ma me precario no. Se ne strafotte il c@xxo.

Il precario e' una figura strana. E' un cancro per il paese, soprattutto per il paese politicizzato. Il precario lavora il triplo, per un terzo della paga, e sta zitto. Ci credo che la sinistra non ci supporti.
Ma se la sinistra non ci supporta, la destra se ne fotte e gode.

Reeebs, il tuo discorso e' molto bello.
Jack Starks, anche il tuo.
Sdrof, il tuo no. Continua a farmi venire i brividi. (una domanda, tu che cosa fai nella vita? Studi scienze politiche o giurisprudenza?)

Come rootsman ha suggerito, rifiutero' la scheda e non perche' non voglio vedere, parlare o sentire.
Penso che sia l'unico voto vero che posso dare. E non "al meno peggio" come al solito.
Avatar utente
andy b
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2358
Iscritto il: 10/08/2006, 11:22
Località: cremona

ha ragione jack.
mi piacerebbe esprimere la mia opinione,purtroppo non mi sento sicuro neanche qui e così sarà tutto davanti ad una birra...ma
ha ragione jack.
T.V.Andy B. - Godi baby,godi. non c'è più ma lo amo lo stesso
Avatar utente
reeebs
Esperto
Esperto
Messaggi: 380
Iscritto il: 06/08/2006, 11:29
Località: Cremona
Contatta:

Jack Starks ha scritto:
Io continuo a sentire i brividi quando gli imprenditori vengono a parlare a me, operaio, di diritti sul lavoro, di qualità della vita e bla bla bla. Mi è capitato giusto qualche giorno fa davanti ad una pizza.
Eh, stiamo dalla stessa parte, votiamo gli stessi ideali, SIAMO UGUALI, mi diceva il comunistone imprenditore dagli occhi di ghiaccio, tu operaio che ti spacchi il çul0 nella mia fabbrica hai bisogno di una casa, più denari, più tutele, più diritti. IO APPOGGIO LE TUE LOTTE!
Eh, gli ho risposto io, ho fatto un bel mutuo, ci metto trent’anni se va bene, ho dovuto trasferirmi in un paese nella tundra cremonese perché in città le case costavano troppo e 50 anni di mutuo mi sembravano eccessivi, ma mi ritengo fortunato, se non muoio quando vado in pensione a causa delle polveri sottili che ho respirato in acciaieria mi va anche bene.
Eh, mi ha risposto lui con aria grave, ti capisco stiamo dalla stessa parte, votiamo tutti e due per Faustino ti capisco, pensa che io non riesco a trovare una casa abbastanza vicino a piazza duomo, con due bambini mia moglie vuole essere più vicina al lavoro.
Beh si, gli ho risposto io, ognuno ha i suoi bei problemi, l’importante è che stiamo dalla stessa parte e visto che è così facciamo cambio, molla tutto e vieni a fare la mia lotta di classe! Si però vieni dalla mia parte che io vengo dalla tua e faccio il combattente intellettuale!
Lui è scoppiato a ridere e salito sul suo suv Audi ed è sgommato verso casa.
io non sono un imprenditore.
io avrei votato comunista quando non votavo ancora, e intendo PCI.
forse se mio nonno partigiano mio padre e mia madre fossero stati democristiani sarei cresciuto diverso, non ho la controprova ma sono felice di essere cresciuto così.
ho maldigerito la quercia, quando è caduto il muro nell'ottantanove ero un ragazzino di dodici anni ma la politica ha sempre tenuto banco nelle mie due case (una di mamma e una di papà - sono figlio di divorziati, non è che ho avuto due case una per la settimana e una per il weekend) e mi ricordo ancora i telegiornali le discussioni e i discorsi di allora.
io con certe idee e certi ideali (non sono mica la stessa cosa!) ci sono cresciuto, io sono loro e loro sono me. in gran parte. che non vuol dire omologazione, e neanche che sono sempre in linea nè con faustino nè con un altro qualsiasi iscritto a rifondazione... insomma, credo e spero di avere una mia testa, sia quando ci azzecco che quando ahimè sbaglio.
però non può essere un caso se i discorsi e le prese di posizione di buon senso, non comuniste ma di buon senso, in questo strambo paese, io le ritrovo sempre e solo da quella parte lì...
io non sono un imprenditore.
io prendo millecento euro al mese per lavorare in ufficio tecnico, con la paga dell'ultimo arrivato (giustamente, e sono solo due anni che sono lì)
io ogni volta che posso sganciarmi dall'ufficio e andare sugli impianti coi miei tecnici vado, corro, cerco di imparare, ci metto la testa e le mani più che posso.
con la differenza che per me gli straordinari e i sabati e le domeniche sono la prassi.
perchè sono il figlio del capo.
io prima facevo il tecnico di computer in un piccolo negozio in cui ero (anzi, ancora sono) in società a un terzo con due altri soci.
non ci ho mai tirato fuori più di milleduecento euro al mese.
mai.
io ho una punto. bianca. sbiutta.
io ho sul tavolo da accendere un mutuo trentennale, sto solo decidendo con quale banca per impiccarmi più lentamente.
io credo che le parole di faustino, come lo chiami te, mi sarebbero piaciute anche se avessi il conto in banca e le proprietà del signor arvedi.
io credo mi sarebbero piaciute esattamente allo stesso modo se fossi stato un bidello o un biologo o un astronauta o un vigile del fuoco o un regista cinematografico.
la lotta di classe esiste, solo che siamo un po' confusi.
sei tu il primo ad ammetterlo.
noi non siamo uguali.
non io e te, nessuno di noi è uguale all'altro.
però mi piace pensare di stare da una parte che storicamente combatte perchè le differenze vengano rispettate e valorizzate, vengano viste come una ricchezza, e allo stesso tempo sia garantita una uguaglianza di diritti, almeno quelli fondamentali (uguaglianza davanti alla legge, diritto all'istruzione, la sanità pubblica, eccetera)
noi non siamo uguali.
ma dovremmo lottare per avere gli stessi diritti.
questo dico e questo credo.
non votare significa alzare le spalle e dire nonmeneimporta.
a me invece importa. parecchio.
forse la differenza è tutta e solo lì.
io voterò anche per te.
tu non voterai, e il tuo non voto sposterà a destra il futuro anche per me.
vuoi che ti ringrazi?
ho citato guevara e marcos, mica ghandi... quello lì lo hai citato te :)
scherzi a parte, io capisco davvero lo scoramento e la delusione, sono anche le mie.
ne ho parlato ben prima che su questo forum sia con gli amici (ti ricordi, nì?) sia in famiglia, che forse per la prima volta non sarei andato a votare perchè mi ero davvero rotto i maroni.
poi ci ho pensato e ripensato, il tempo stringe e... alla fine, con i compromessi che a trentanni suonati hai ormai imparato a dovere ogni tanto accettare (non subire, ma accettare) andrò a votare e voterò ancora come sempre faustino.
ognuno la vede a suo modo, forse per te io sono un pazzo e forse per me tu sei un duro-puro che non votando farà il male di tutti, anche di se stesso.
questo non ci impedisce nè ci impedirà di discutere rispettosamente, di difendere ognuno le proprie idee, di cambiarle o di non cambiarle, di ascoltare.
secondo me, e chiudo, pur riconoscendo la buona fede e anche il comprensibile scoramento e la disillusione (visti i precedenti) non votare stavolta è davvero sbagliato, e anche qualunquista. tiè.
salùt
Non ti fidar di me
Avatar utente
Sdrof
Pratico
Pratico
Messaggi: 170
Iscritto il: 26/04/2006, 0:26

So che il discorso è virato su altri lidi, ma dato che sono stato ri-chiamato in causa...
gasta ha scritto: Sdrof, il tuo no. Continua a farmi venire i brividi. (una domanda, tu che cosa fai nella vita? Studi scienze politiche o giurisprudenza?)
Eh, eh... No, studio filosofia. Ho appena preso la laurea triennale con una tesi su Nietzsche... Non c'hai azzeccato molto. Diciamo che l'immagine che voi duri & puri avete di chi non si astiene o non vota Rifondazione è stereotipata, o quantomeno parziale...  ;)

Turk, allora. Per quanto riguarda la capacità della politica di suscitare adesione con ideali e grandi progetti, ti rispondo che non lo ritengo necessaria. La fase gloriosa del partito di massa (Partito comunista, Democrazia cristiana...), con le sezioni che devono insegnare ai militanti cosa pensare e cosa fare (perchè di questo si trattava), seguendo grandi ideologie, facili e semplificatorie, che siano disponibili alla comprensione delle masse, non la rimpiango.
Non per questo nego che oggi ci sia oggi un problema di rappresentatività; però dubito fortemente che saremmo daccordo nel modo di tratteggiarlo e nelle soluzioni.

Le 3 questioni che hai citato:
- organizzazione dei media: sono d'accordo, il centrosinistra su questo non ha fatto nulla

- guerra: qui le cose si fan più complicate. Il centrosinistra era stato ufficialmente contrario a due guerre moralmente e geopoliticamente sbagliate (Afghanistan, Iraq). Dall'Iraq si è usciti, dall'Af. no. Non sono convinto sia necessariamente un errore. Non ho una posizione netta (è una faccenda complessa) ma certo se una guerra è sbagliata all'inizio, questo non significa che una volta sollevato il vespaio la soluzione migliore sia andarsene, soprattutto perchè in gioco c'era come noto anche la questione delle organizzazioni internazionali. Giudico bene l'intervento in Libano, voluto da D'Alema. Di differenze tra destra e sinistra qui mi pare ne emergano, se si pensa che Berlusconi sostenne Bush e fu tra quelli che sdoganarono Putin. Oggi, son d'accordo (proprio in funzione anti-Putin) che Prodi abbia riconosciuto il Kosovo. Il disastro della sinistra qui mi sfugge. Al massimo disaccordo su questioni specifiche.

- lavoro: Storia complessa. Il pacchetto Treu l'ha introdotto il csx, introducendo il lavoro precario. La destra ha stravolto il lavoro di Biagi, aprendo nuovi scenari di precarità senza concedere gli ammortizzatori sociali che gli studi di Biagi prevedevano. Il governo Prodi non mi risulta abbia fatto granchè (come su quasi tutti i fronti essendo imballato - sai , la questione per te ininfluente del sistema-partito...).
Ora: sembra che Veltroni stia sposando l'idea/slogan adottato anche da altre sinistre europee che dice "flessibilità sì, precariato no". Mi chiedo: la differenza è davvero sostanziale? Tu certamente dirai di no, che Treu è il primo dei criminali e che qualsiasi forma di flessibilità è in realtà precariato.
Io non so, è una questione economicamente molto complessa, e io non son competente. So che si sono create situazioni di precariato allucinanti e che molte persone (in futuro, anche io magari, dato che non faccio mica ingegneria, ma filosofia) fronteggiano situazioni inedite e inaccettabili...
Però, ci sono studi seri di economisti che mostrano che dall'introduzione del lavoro precario in poi non è diminuito il tasso annuale di nuovi occupati a tempo indeterminato, ma ad essi si sono aggiungiunti quelli precari. Il che significa che, banalmente, una percentuale di occupati che oggi si lamenta del precariato senza Treu e la legge porcata Biagi si lamenterebbe della disoccupazione. Meglio? Non so.
Mantengo una riserva, ma se Veltroni dice flessibilità e non precariato, non ho motivi certi come i tuoi per dire che è uguale alla destra, né per dire che la flessibilità è solo precariato. Non so. Tu hai grandi certezze? Aspetto.
Ultima modifica di Sdrof il 06/03/2008, 20:18, modificato 1 volta in totale.
- Non hai mai rispettato il sentimento religioso. Hai sempre puntato tutto su scienza e fica. La tua vita è solo cinismo, sarcasmo e orgasmo...
- Con uno slogan simile, in Francia vincerei le elezioni!
turk-182

Sdrof ha scritto: La fase gloriosa del partito di massa (Partito comunista, Democrazia cristiana...), con le sezioni che devono insegnare ai militanti cosa pensare e cosa fare (perchè di questo si trattava), seguendo grandi ideologie, facili e semplificatorie, che siano disponibili alla comprensione delle masse, non la rimpiango.
Neanche io ho nostalgie. Ma se rileggi i miei post non ho mai scritto di sognare l'indottrinamento, né parlato di "partito di massa".
Sdrof ha scritto: Non per questo nego che oggi ci sia oggi un problema di rappresentatività; però dubito fortemente che saremmo daccordo nel modo di tratteggiarlo e nelle soluzioni.


Sicuro.
Sdrof ha scritto: Il governo Prodi non mi risulta abbia fatto granchè (come su quasi tutti i fronti essendo imballato - sai , la questione per te ininfluente del sistema-partito...).
Non ho mai scritto neanche questo. Nonostante ciò ("l'imballo" della maggioranza) sono altrettanto certo che il governo non avrebbe cambiato una virgola alla situazione del lavoro precario. Noi facciamo gioco così come siamo, a tutti.
Sdrof ha scritto: Tu certamente dirai di no, che Treu è il primo dei criminali e che qualsiasi forma di flessibilità è in realtà precariato.
Non l'ho mai scritto, ma apprezzo l'introduzione del futuro ipotetico :-)
Non ho il mito del posto fisso. Finché non trovo il lavoro dei sogni (ma è difficile che succeda) non mi terrorizza l'idea che quello che faccio oggi non sarà quello che starò facendo fra vent'anni. Ma davvero. Qui dentro, azzardo, nessuno avrebbe da dire su un sistema più flessibile dell'indeterminato ma meno logorante e con più diritti del Far West del contratto a progetto all'italiana. Altrove - sento dire - la flessibilità esiste, ma ci sono ammortizzatori sociali e retribuzioni dignitose. Sulla guerra, non credo riusciremmo a discutere. Partiamo da presupposti diversi.
Avatar utente
janfree
Supremo
Supremo
Messaggi: 995
Iscritto il: 31/01/2006, 2:58



Gigi D'Ag.
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3072
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

gasta ha scritto: Questa dovrebbe essere una prerogativa di ogni cittadino italiano.
Vedi Kappo che la pensiamo uguale?  :)
Ah guarda, per quanto riguarda la patonza, mi sa che è un argomento che ci trova in perfetto accordo......

Ahem.... ops.... ciao Wicci, bel colore che avevi domenica pomeriggio..... ::) :P

Ma torniamo in topic....

A parte il voto nel sondaggio, che essendomi dedicato non potevo ignorare, sono davvero confuso.
Anni fa votavo Lega ("daghéla al Terùn e al négher" e tutto il resto) poi, tanto lo sapete come la penso, sono rimasto nella "fascia destra" del campo e sono uno di quelli che hanno eletto Silvio.
2 anni e mezzo fa, disilluso dalla destra, ho dato il mio voto a sinistra ed ho eletto la mortadella e tutto il salumificio provando una delle più grosse delusioni della mia vita, l'ultima, con la notizia di stamattina in merito ai provvedimenti presi per la sicurezza dei lavoratori (multe agli imprenditori che non adempiono ai requisiti di legge), l'unica consolazione è che un Conte di mia conoscenza potrebbe beccare una multa di 24.000 € (a proposito Jack Starks, cosa aspettate a denunciarlo all'ASL? tanto alla fine il risultato non cambia, ma una multa del genere gli farà girare un bel po' i c°§li°ni.....)
Quest'anno la tentazione è davvero quella di mandare tutto a fanculo, sedermi in poltrona e vedere i risultati tra un episodio di fashionistas e l'altro, poi però una vocina dentro mi ricorda l'impegno civile.
E allora cosa posso fare? alla fine ascolterò le promesse di tutti valutando quelle che secondo i miei interessi sono il "meno peggio" ed andrò in quella direzione, consapevole che stavolta, a mio parere siamo ad un bivio e non possono permettersi di prendere ancora una volta il popolo per il çul0, perchè la gente è stanca, adesso potrebbe scapparci il morto....
Ultima modifica di Kappo il 07/03/2008, 19:41, modificato 1 volta in totale.
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Avatar utente
Sdrof
Pratico
Pratico
Messaggi: 170
Iscritto il: 26/04/2006, 0:26

So che non avevi parlato di partito di massa, e simili, ma - dato che non avevi specificato la tua critica - cercavo di immaginare in quale direzione andasse.
turk-182 ha scritto: Qui dentro, azzardo, nessuno avrebbe da dire su un sistema più flessibile dell'indeterminato ma meno logorante e con più diritti del Far West del contratto a progetto all'italiana. Altrove - sento dire - la flessibilità esiste, ma ci sono ammortizzatori sociali e retribuzioni dignitose. Sulla guerra, non credo riusciremmo a discutere. Partiamo da presupposti diversi.
Ok, mi sto. Non capisco bene, date queste posizioni, da dove venga lo "sfasciamo l'Italia", ma mi sto...
Ultima modifica di Sdrof il 08/03/2008, 13:33, modificato 1 volta in totale.
- Non hai mai rispettato il sentimento religioso. Hai sempre puntato tutto su scienza e fica. La tua vita è solo cinismo, sarcasmo e orgasmo...
- Con uno slogan simile, in Francia vincerei le elezioni!
turk-182

Immagine

Adesso non sono più sicuro.
Ultima modifica di turk-182 il 09/03/2008, 10:59, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Sdrof
Pratico
Pratico
Messaggi: 170
Iscritto il: 26/04/2006, 0:26

Incredibile è che questo gesto è sapientemente calcolato per attirare l'approvazione "dei suoi".
In altri paesi una cosa simile sarebbe un autogol mediatico, credo. Ma si sa, siam "santi, poeti e navigatori"...
- Non hai mai rispettato il sentimento religioso. Hai sempre puntato tutto su scienza e fica. La tua vita è solo cinismo, sarcasmo e orgasmo...
- Con uno slogan simile, in Francia vincerei le elezioni!
turk-182

Samantha Power dello staff di Barack Obama si è dimessa dopo aver definito Hillary Clinton «un mostro».
Avatar utente
janfree
Supremo
Supremo
Messaggi: 995
Iscritto il: 31/01/2006, 2:58

Sdrof ha scritto: Incredibile è che questo gesto è sapientemente calcolato per attirare l'approvazione "dei suoi".
...e questo ti può ben far capire la finezza del target...
Ultima modifica di janfree il 20/09/2010, 14:07, modificato 1 volta in totale.
rootsman
Maestro
Maestro
Messaggi: 651
Iscritto il: 09/09/2019, 22:01

per la questione astensionismo attivo
c'è qualcosa che non torna.

ho trovato su un forum di scrutatori e presidenti di seggio
che rifiutare la scheda equivale a stare a casa
perchè non si finisce fra i votanti

unica cosa differente è che se lo si fa in tanti si rallentano le operazioni di voto

non so che dire
provo a cercare qualche delucidazione in più

intanto leggetevi, se volete, le nuove informazioni che ho trovato a questo link

http://www.comuni.it/servizi/forumbb/vi ... 072648a3c1
Avatar utente
jonny
Supremo
Supremo
Messaggi: 844
Iscritto il: 04/02/2005, 21:08
Contatta:

magari guardando questi cartelloni ci si può chiarire per bene le idee

Manifesti elettorali ritoccati
Avatar utente
currysauce
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 1706
Iscritto il: 20/06/2006, 14:52
Località: Cremuna

Avatar utente
viciousburger
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 2353
Iscritto il: 18/10/2005, 16:59
Contatta:

vorrei cambiare la mia preferenza da "disegno cazzi e vagine" a "la DC di pizza".
ne approfitto per mandare un messaggio di solidarietà a mastella per il suo sacrificio.
i'm forever blowing bubbles.
turk-182

Almeno fosse tragedia e basta.
Invece no, si crea un caso attorno a un partito che si chiama DC, il cui segretario si chiama Pizza.

Su col morale: http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsid=80311
Nana
Esordiente
Esordiente
Messaggi: 75
Iscritto il: 24/02/2007, 12:24

http://www.superabile.it/CANALI_TEMATIC ... 51842.html

Anche per me vale il discorso sulla disillusione e più ancora valido quello che mi vede angosciata davanti a questo voto, perchè, obiettivamente, quasi nessuno al momento è votabile. Non dico eleggibile, dico proprio votabile.

A fronte di ciò, ho quasi definitivamente deciso che voterò il partito dei disabili di cui sopra. Ci sono varie ragioni per cui mi sento di farlo, alcune assurde. La principale, tuttavia, ritengo essere quella che secondo me sto diventando un po' disabile anche io. Se non nel corpo, perlomeno nell'anima. Dispersione del voto? Direi di sì.
Si tolse gli occhiali scuri, pulendoli con un fazzoletto.
Gesto inutile e privo di logica per un cieco.
Avatar utente
Kappo
Leggenda
Leggenda
Messaggi: 3072
Iscritto il: 03/12/2004, 7:18
Contatta:

Silvio : Aboliremo l'ICI....
Veltroni : Da luglio (o quando c@xxo ha detto) alzeremo le pensioni e daremo un buono spesa alle famiglie.....

Vigliacco che uno di questi "-Beeeep-" ti dica dove andranno a prendere i soldi per mantenere tutte 'ste false promesse....
Ultima modifica di Kappo il 04/04/2008, 13:24, modificato 1 volta in totale.
Non esistono domande stupide. Solo le risposte possono esserlo.
Rispondi